Musica in Villa 2020: Tutti gli uomini diventano fratelli. La nona sinfonia di Beethoven per due pianoforti a Nespoledo di Lestizza.

È stata una sensazione unica quella che ha accolto i pochi selezionati e fortunati che hanno potuto assistere all’esecuzione del capolavoro di Beethoven nella chiesetta di Sant’Antonio Abate di Nespoledo di Lestizza.

L’esclusivo concerto nell’ambito del cartellone di Musica in Villa 2020 si è tenuto nella piccola incantevole chiesetta che, pur presentandosi ora sotto ben restaurate spoglie contemporanee, conserva ancora il proprio antico fascino da fine dei tempi. L’edificio di culto si trova in aperta campagna e dalla strada che gli passa a fianco e che da Nespoledo porta a Basiliano appare come una visione tra gli alberi e i campi di mais. La rassegna musicale, nonostante la grande richiesta, si è vista costretta a ridurre notevolmente il numero dei propri spettatori a causa delle tristemente note norme anticovid. La chiesetta offre spazi ristretti quindi: “Noi pochi, felici pochi”.

Shingai: bold as love. Elizabeth Maria Shoniwa al Teatro Miela di Trieste

Shingai, meravigliosa artista e performer musicale, ha incantato il pubblico del Teatro Miela con un concerto vibrante di energia e di voglia di vivere. Un vero toccasana per il cuore e per l’anima. Nella sua musica si fondono le suggestioni della musica tradizionale dello Zimbabwe, sua terra d’origine e la più sofisticata elettronica inglese, in una suggestiva alchimia che dal vivo amplifica la sua straordinaria energia.

Dinamiche elettroacustiche contemporanee Sophie Klussmann e Stefano Gervasoni al Teatro San Giorgio di Udine

All’interno del festival Contemporanea Agorà si è svolta una preziosa, indimenticabile serata dedicata al compositore Stefano Gervasoni. Hanno dialogato con lui, davanti al pubblico del teatro San Giorgio di Udine, il musicologo Michele Biasutti e il musicista informatico Alvise Vidolin. Nella seconda parte della serata, la splendida soprano Sophie Klussmann, accompagnata al piano da Aldo Orvieto, ha interpretato mirabilmente alcune composizioni dell’autore.

Il figlio del carradore e il maestro elementare Cecilia Barucca Sebastiani e la FVG Orchestra nella Chiesa di San Francesco di Udine

Non sembri irrispettoso il titolo dato a questa recensione del pregevole concerto tenuto dalla violoncellista Barucca Sebastiani insieme alla FVG Orchestra diretta dal Maestro Paroni. Quando ascoltiamo le esecuzioni di prestigiose, immortali pagine di musica come quelle di Haydn e Schubert, abbacinati dalla grandezza del loro genio, paradossalmente, ci dimentichiamo di loro come persone, del loro tempo e delle condizioni nelle quali espressero la loro immensa creatività.