UDIN&JAZZ winter
Prima Edizione
28_31 maggio_ 2021
Euritmica Associazione Culturale – Udine

Festeggiare un compleanno di questi tempi non è proprio semplice, eppure Euritmica non ha voluto rinunciare a celebrare i primi 30 anni di Udin&Jazz, un piccolo grande festival di musica che ha fatto conoscere il capoluogo friulano oltre tutti i confini.
Nel 2020 il Festival ha compiuto 30 anni, ma l’emergenza sanitaria ha impedito di celebrarne la ricorrenza in dicembre, obbligando Euritmica a rinviarla più volte. E ora, in primavera avanzata, è arrivato il momento: le recenti disposizioni che consentono la riapertura dei teatri, seppur con una capienza ridotta e con orari inusuali, permetteranno alla grande musica jazz di ritornare a Udine.
«Udin&Jazz è nato qui, trent’anni fa, e questa è sempre stata la sua casa. Siamo orgogliosi di riportare il “nostro” jazz nel capoluogo friulano. Lo facciamo forti della nostra indipendenza e con l’orgoglio di riportare la grande musica jazz a Udine, per i tanti appassionati della città», commenta il presidente di Euritmica e direttore artistico di Udin&Jazz, Giancarlo Velliscig.
«Il jazz è un genere musicale, certo. Ma è anche l’espressione di un percorso culturale e sociale; negli anni, il nostro festival ha fatto entrare Udine nei circuiti musicali internazionali divenendo meta ambita e conosciuta per grandi artisti provenienti da tutto il mondo».
In passato Euritmica ha abituato il Friuli ai grandi nomi della musica internazionale e per questa grande ripartenza – Udin&Jazz Winter sarà il primo festival ad andare in scena in regione dopo l’annuncio della riapertura dei teatri – l’associazione culturale udinese ha presentato un palinsesto delle grandi occasioni, proponendo i big del jazz italiano accanto a nuove o storiche realtà del jazz regionale e friulano, che come sempre intende promuovere e valorizzare.
Ma non si può non pensare a chi Euritmica è riuscita a portare nel nostro piccolo grande Friuli, a partire dalla sua prima edizione, quando a Udine suonò Elvin Jones in un memorabile concerto nell’aprile del 1991. E per ricordare alcuni di questi grandi artisti che in 30 anni hanno calcato i palchi del festival udinese, nella sala Carmelo Bene del Palamostre verrà allestita, dal 28 al 31 maggio, la mostra “JAZZ PORTRAITS”, un racconto storico del festival curato da Luca A. d’Agostino, attraverso 30 foto d’autore di altrettanti grandi del jazz immortalati dallo stesso e da suoi illustri colleghi dell’Associazione Fotografi Italiani di Jazz.
«Quello di questa prima edizione di Udin&Jazz Winter è un programma di qualità e originalità, pensato per soddisfare il bisogno di jazz di chi lo ascolta e di chi lo suona, dopo tanto tempo trascorso senza la possibilità di incontrare questa meravigliosa musica dal vivo. La manifestazione, in un’auspicata prossima “normalità”, sarà un appuntamento stabile invernale, e non poteva esserci modo migliore per riprendere il filo di un discorso che riporterà il grande jazz a Udine, per i suoi cittadini e appassionati, in assoluta coerenza ed autonomia di pensiero (e di risorse…)», conclude Velliscig.

Udin&Jazz winter direttore artistico: Giancarlo Velliscig
euritmica – associazione culturale
Via Caterina Percoto 2 – 33100 Udine
Tel +39 0432 1720214
#euritmicasocial:

www.euritmica.it / Pagina Facebook Udin&Jazz / Pagina Facebook Euritmica / Twitter Udin&Jazz / Instagram Udin&Jazz / Canale YouTube euritmicavideo

comunicato stampa

Share This