VENERDÌ 21 OTTOBRE A JAZZ & WINE OF PEACE NELLA MAGIA DELL’ABBAZIA DI ROSAZZO
IL SAX DI JAVIER GIROTTO E LA FISARMONICA DI VINCENT ABBRACCIANTE DAGLI STATES  IL TRIO THUMBSCREW CON LA  CHITARRISTA MARY HALVORSON IL DUO FORMIDABILE DELLA SCENA JAZZ INGLESE BINKER & MOSES. GABRIELE MITELLI CON LA FANTASTICA RITMICA INGLESE FORMATA DA JOHN EDWARDS E MARK SANDERS PRESENTA IL SUO NUOVO DISCO
DUE APPUNTAMENTI DI JAZZ & TASTE DA POLJE E ALL’AZIENDA MAGNÀS DI CORMÒNS CON REPLICA ALL’ENOTECA DI CORMONS

Terza giornata di Jazz & Wine of Peace, venerdì 21 ottobre, che prende il via alle 11, nella splendida Abbazia di Rosazzo, con “Santuario”, il viaggio musicale tra Europa e America del sassofonista argentino, naturalizzato italiano, Javier Girotto e del fisarmonicista Vince Abbracciante. I due artisti, che suonano insieme dal 2015, propongono una musica originale, regalando nuovi ponti tra il jazz, il folclore, il tango: improvvisazione libera e scrittura neoclassica con stralci malinconici e raffinatezza espressiva del loro universo musicale che si rivolge tanto all’anima quanto al pensiero introspettivo.
Alle 15 Villa Codelli di Mossa ospita il concerto del trio capitanato dal sassofonista e polistrumentista Gabriele Mitelli: presentano il nuovo disco “Three Tsuru Origami” (Gabriele Mitelli, John Edwards, Mark Sanders, progetto WE INSIST! Records). Per il suo nuovo trio Mitelli ha creato un ensemble internazionale, di programmatica presa di distanza dai luoghi comuni, dalle formule comode e dal risaputo. Il risultato è un viaggio al centro dell’improvvisazione nel quale il jazz torna a essere un costante azzardo, una pratica estrema, un rischio da prendersi per spingersi ogni volta un passo più in là. Compagni di avventura due musicisti inglesi che del rumore e della rivolta hanno fatto un progetto di vita: John Edwards al contrabbasso e Mark Sanders alla batteria.
Alle 18, a Villa Attems di Lucinico, dagli States arriva il trio Thumbscrew, formato dal bassista Michael Formanek, dalla chitarrista Mary Halvorson e dal batterista Tomas Fujiwara. Il trio celebra i dieci anni di attività, con un album in uscita il 30 settembre: “Multicolored Midnight”, il settimo disco della band. 11 brani originali che oscillano tra una composizione dettagliata, un’improvvisazione sfrenata e tutte le gradazioni intermedie tra le due. È un’altra tappa di un viaggio straordinario di tre degli artisti più audaci e intraprendenti del jazz.
La giornata si chiude alle 21.30, nel Teatro di Cormòns, con due dei massimi esponenti della nuova scena jazz inglese, Binker & Moses, che presentano il nuovo album, “Feeding the Machine”. Un lavoro che si avvale della collaborazione di Max Luthert, abitualmente contrabbassista, ma per l’occasione incaricato, come suggerisce il titolo, di “alimentare la Macchina”, ossia il sintetizzatore modulare, il campionatore e i nastri magnetici in loop. Registrato come fosse una session d’improvvisazione negli studi Real World con la produzione dell’esimio veterano Hugh Padgham, l’album è una vera rivelazione.
Doppio appuntamento per Jazz & Taste, il festival nel festival, che prevede le degustazioni di vino in cantina e l’abbinamento con brani musicali.
Alle 13, a Polje, in località Novali di Cormòns, tocca al duo di Eduardo Contizanetti alla chitarra con Stefano Senni al contrabbasso; alle 16.30 ci si sposta nell’azienda Magnàs di Cormòns con la voce di Eleonora Bianchini e il contrabbasso di Enzo Pietropaoli, che replicano alle 19.30 nell’Enoteca di Cormòns.

ABBONAMENTI e BIGLIETTI in vendita su VIVATICKET.IT
Info +39 3516112644 / ticket@controtempo.org
www.controtempo.org

Share This