“Cjamâ e Discjamâ la Mont” (letteralmente “caricare e scaricare” di animali allevati a valle la montagna, intesa come alpeggio), è il titolo della escursione guidata CAI a Malga Glazzat che vicino/lontano mont – in collaborazione con ASCA, la Comunità di Montagna Canal del Ferro Valcanale e il Comune di Pontebba – propone per la giornata di sabato 28 agosto. Per chi desidera partecipare (iscrizione obbligatoria sul sito vicinolontano.it), la partenza è fissata alle 8.30, a Sella Cereschiatis, in Val Aupa. La gita è alla portata di tutti: dislivello di circa 400 metri, 3 chilometri di facile sentiero, per circa un’ora e mezza di cammino sul segnavia CAI 434. Una volta arrivati in malga, anche per chi non prenderà parte all’escursione, il programma prevede, alle 10.30, gli interventi di Sandro Menegon, appassionato ricercatore nel campo dell’allevamento e dell’agricoltura di montagna e del tecnico ERSA Ennio Pittino, che parleranno del lavoro in malga ieri e oggi, con la moderazione del giornalista Walter Tomada. A seguire il professore di Geografia all’Università di Udine Mauro Pascolini presenterà la nuova edizione della guida edita da CO.EL “Malghe e alpeggi della montagna friulana” della quale è coautore. Dopo il pranzo – prenotabile per chi lo desidera in malga al 377-1892939 – dalle 14.00 si darà spazio ai racconti di “Femines e omps di mont” con Daniela Tarman, presidente della Cooperativa Agricoltori Valcanale-Caseificio di Ugovizza, Paola Zanzi, allevatrice a Grauzaria, Simone Toffolo De Piante, casaro ai Piani del Montasio e agricoltore giramondo, e Kaspar Nickles, contadino di montagna a Dordolla. Concluderà la conversazione una breve dimostrazione casearia. E, per tutta la giornata, a orario variabile e imprevedibile, incursioni freestyle di Dj Tubet.

La giornata di domenica 29 sarà dedicata ai più piccoli. Vicino/lontano mont propone, per bambini dai 5 ai 10 anni e accompagnatori, “Gno von Bepopalon”, una passeggiata/racconto itinerante, ispirata al libro illustrato edito da Kappavu, sui sentieri “Troi de Sgjazio” e “Troi de Corvats”, con partenza alle 10.30 dallo Staipo da Canobio, a Collina di Forni Avoltri. Guidati da Ines Caneva, i bambini ascolteranno il racconto dalla voce di Lussia di Uanis, con l’accompagnamento musicale di Guido Carrara. La durata prevista della passeggiata è di circa 1 ora e mezza, soste comprese. I bambini potranno partecipare al laboratorio di disegno condotto da Guido Carrara che avrà inizio alle 15 allo Staipo da Canobio. Iscrizioni sul sito vicinolontano.it

comunicato stampa

Share This