Coral e Kosovel: la musicale poetica senza frontiere
Sabato 26 novembre a Trieste, lunedì 28 a Gorizia
Secondo appuntamento del festival internazionale di musica contemporanea Trieste Prima

Sabato 26 novembre alle ore 18 nella Basilica di San Silvestro a Trieste, con replica lunedì 28 novembre alle ore 18 al Kulturni Dom di Gorizia, il festival internazionale di nuove musiche Trieste Prima, propone un concerto dedicato ad approfondire l’opera due grandi artisti e intellettuali: il compositore triestino Giampaolo Coral (1944 – 2011) ed il poeta sloveno Srečko Kosovel (1904 – 1926). Un appuntamento di significato dove la musica del primo si fonde nella poesia del secondo, insieme in un evento nato dalla collaborazione tra l’associazione Chromas, promotrice del festival, il centro musicale sloveno Glasbena Matica e la Comunità Evangelica di Confessione Elvetica, nella volontà di favorire la divulgazione della musica contemporanea tra i giovani.
Ad interpretare il pregnante programma, nell’esecuzione del “Klavieralbum I” e dei “Kosovel Lieder” di Coral su versi di Kosovel, questi ultimi nella trascrizione per voce ed ensemble di Davide Coppola, sarà la pianista Biancamaria Targa ed il Cassandra Ensemble, composto dal soprano Silvia Valentini, Milica Tomič al flauto, Andrea Corazza al clarinetto e Ivan Boaro alle percussioni.
Il concerto sarà anticipato da una digressione intorno alla vita e all’opera del compositore triestino per voce di Monika Verzár Coral, prossima alla pubblicazione del libro: “Giampaolo Coral. Confronto con l’Ombra”. La direzione artistica di Trieste Prima, rassegna sostenuta da vari enti tra cui la Pro Loco Trieste, è del compositore e didatta Corrado Rojac che ha dedicato questa 36° edizione alla “Musica senza confini”. Il festival accoglie in totale nove appuntamenti, fino a domenica 18 dicembre, tra Trieste, Gorizia, Povoletto, Cividale del Friuli e Radovljica in Slovenia. Il programma completo è disponibile sul sito chromas.it

comunicato stampa

Share This