Lunedì 7 marzo alle 17.30 presso la Sala Conferenze della Biblioteca Comunale di Monfalcone (via Ceriani, 10) Rodolfo Ziberna presenterà il suo romanzo giallo “L’ultimo contratto”.  L’opera, pubblicata nel 1997 e ormai introvabile nelle librerie anche per il successo di critica e vendite che riscosse all’epoca, è stata da poco ripubblicata da Goliardica Editrice e verrà presentata dall’autore attraverso i dialoghi con Roberto Covaz. A 46 anni Luca Florio è un uomo arrivato: è riuscito ad ottenere il successo, il denaro ed  il potere. Custodisce, però, un segreto che non può svelare a nessuno, nemmeno a sua moglie Giulia, ambiziosa ed affascinante donna in carriera. La ricerca della giustizia fa intersecare la sua vita con quella di esponenti del crimine organizzato – come la mafia del Brenta – ed entrare in contatto con una misteriosa Fondazione, guidata da cinque uomini al di sopra di ogni sospetto, che interviene a difesa delle vittime di violenze, agendo ben oltre i limiti della legalità. Il romanzo, ambientato prevalentemente nel Veneto e nel Friuli Venezia Giulia, avvince il lettore con la sua suspense, i suoi ritmi incalzanti e colpi di scena, sino al sorprendente finale. Molti i riferimenti anche a Trieste, ai suoi luoghi suggestivi, alla sua gastronomia ed architettura. Nato a Gorizia nel 1961, Rodolfo Ziberna è laureato in giurisprudenza. Dal 2017 è Sindaco di Gorizia, dopo essere stato consigliere regionale dal 2013. Nel 1997 ha esordito nel mondo della letteratura con il suo primo romanzo thriller intitolato “L’ultimo contratto”. È anche autore, oltre che di diverse novelle, di altri due romanzi: “Distruggere Odessa” e “La seconda vita”.

comunicato stampa

Share This