Due opere di Miela Reina impreziosiscono il Foyer del Politeama Rossetti grazie alla generosità delle eredi. Mercoledì 5 maggio alle 18.30 in concomitanza con la riapertura dell’attività del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, si terrà una presentazione delle opere, a cui si potrà partecipare prenotandosi telefonicamente”.

Il Foyer del Politeama Rossetti diviene sempre più un luogo d’arte: se la prosa, la danza e la musica “abitano” le due sale teatrali, fin dal foyer il pubblico viene accolto dalla bellezza. La bellezza delle arti figurative, che storicamente arricchiscono quello spazio: dal restauro di Umberto Nordio del 1928, vi sono infatti collocati i bassorilievi di Marcello Mascherini raffiguranti la Musica, l’Arte Drammatica, la Danza ed il Canto. Più recente è stata la donazione da parte della Fondazione CRTrieste della scultura lignea “Giorgio Strehler” di Bruno Chersicla.

In occasione della riapertura dell’attività a teatro, mercoledì 5 maggio alle 18.30, saranno presentate al pubblico due nuove e preziose opere affidate allo Stabile regionale, grazie alla generosa sensibilità delle eredi di Miela Reina, Lucia e Laura Budini.

Il Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia ha ricevuto in comodato ed espone nel foyer il quadro di Miela Reina intitolato “Arrivati e presi” (1965, 300 cm x 200 cm, olio su tela) e la scultura della medesima autrice “Monumento al paracadutista” (1967, misure varie, acrilici su tavola).

Alla presentazione, che si terrà nel Foyer del Politeama, interverranno – dopo il saluto del Presidente dello Stabile regionale Francesco Granbassi – Lucia Budini (erede dell’artista), il Maestro Carlo De Incontrera, ed in un contributo video la professoressa Paola Bonifacio, manager dei Musei Civici di Treviso che ha curato nel 1999 l’importante catalogo delle opere di Miela Reina.

Queste voci – assieme ad una tranche del video “Ottava dopo Ottava” – tratteggeranno un ricordo della straordinaria artista e offriranno al pubblico nuovi spunti per conoscere e apprezzare le sue opere.

Per partecipare all’evento, un limitato numero di posti è a disposizione degli interessati, che potranno prenotarli telefonando al Teatro Stabile regionale (tel. 040.3593574) entro le ore 13 di martedì 4 maggio.

Comunicato Stampa

Share This