Il capolavoro di Jane Austen “Orgoglio e pregiudizio” arriva al Politeama Rossetti mercoledì 12 maggio in un’edizione firmata da Arturo Cirillo. Il regista è il primo a portare in scena in Italia il celebre romanzo in una messinscena che ha convinto pubblico e critica per la efficace riduzione, la puntualità degli interpreti e le belle suggestioni di scene e costumi. Repliche fino a domenica 16. Giovedì 13 maggio alle 18 in streaming una conferenza del ciclo Peter Brown presents…” dedicata a Jane Austen”.

“Orgoglio e pregiudizio” di Jane Austen, un classico della letteratura molto amato che ha conquistato generazioni e ha dato origine a rivisitazioni cinematografiche fortunatissime, ora per la prima volta è oggetto in Italia di una edizione teatrale, a firma del regista Arturo Cirillo.

Lo spettacolo arriva al Politeama Rossetti da mercoledì 12 a domenica 16 maggio per il cartellone Prosa del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia.

Fin dalle prime righe del romanzo Jane Austen esplicita tutti gli aspetti che hanno attratto Cirillo verso il progetto: l’arguzia della scrittura, la sottile capacità d’osservazione coniugata però alla delicatezza delle descrizioni, la bravura nel raccontare tutto un mondo, con spirito critico, osservandolo attraverso gli amori, le delusioni, le relazioni e le prospettive di giovani donne. Giovani donne i cui destini erano da incastonare – secondo le loro famiglie – in un ben preciso ingranaggio sociale – un matrimonio che assicurasse a loro e alle famiglie un futuro di sicurezze e posizione sociale –  mentre loro avrebbero cercato semplicemente di essere felici…

Affascinato dall’Ottocento, dal rapporto che si instaura fra la grande narrativa di quell’epoca e la scena, dal dono folgorante che la Austen ha per catturare dialoghi ironici, seducenti, luminosi, il regista (che nello spettacolo interpreta anche l’intrigante vedova Lady De Bourgh “en travesti”) è stato premiato da un successo unanime di pubblico e critica, ottenuto grazie a un cast eccellente, a un lavoro drammaturgico ispirato (a cura di Antonio Piccolo), ad un’orchestrazione registica dinamica e precisissima ed a una dimensione iconografica – fra scena e i ricchissimi costumi premiati con l’UBU – fantasiosa e di potente suggestione…

Giungono così sulla scena le cinque ragazze Bennet, provenienti da una famiglia della buona società: cinque fanciulle dai caratteri molto diversi, che fanno il loro ingresso nel mondo fra rigorose regole di etichetta e naturali aspirazioni.

«Il mondo della Austen dove apparentemente non accade mai nulla di eclatante, abitato per la maggior parte da creature che stanno abbandonando la fanciullezza per diventare ragazze da marito o giovani scapoli da sposare, mi affascina; con tutto il pudore, i turbamenti, le insicurezze, e anche l’orgoglio e i pregiudizi che la giovinezza porta con sé» racconta Arturo Cirillo. «Questo mondo sociale dove ci si conosce danzando, ci si innamora conversando, ci si confida con la propria sorella perché i genitori sono, ognuno a suo modo, prigionieri del proprio narcisismo – conclude – non mi sembra così lontano da noi. Soprattutto pensando a queste giovani eroine spinte a sposarsi anche per avere finalmente un sostegno economico, sottraendosi allo stesso tempo all’indecorosa condizione di zitelle, e allontanandosi dalle proprie famiglie d’origine. Anche se poi la povera e zitella Jane Austen (che mai riuscì invece ad abbandonare la propria famiglia) si divertì a sottrarsi a tutto questo mettendolo in scena nei suoi romanzi, che sono una spietata critica e allo stesso tempo un’amorosa dichiarazione d’appartenenza alla propria epoca».

Arturo Cirillo, Valentina Picello, Francesco Petruzzelli, Sabrina Scuccimarra, Rosario Giglio, Eleonora Pace, Giacomo Vigentini, Giulia Trippetta interpretano nello spettacolo i molti personaggi che si muovono nel romanzo, ricreandone con efficacia figure e atmosfere.

“Orgoglio e pregiudizio” va in scena dal 12 al 16 maggio alla Sala Assicurazioni Generali. Le repliche serali iniziano alle ore 19.30 mentre quella pomeridiana della domenica inizia alle ore 17.

Giovedì 13 maggio alle ore 18 in live streaming verrà trasmesso un incontro del ciclo “Peter Brown Presents…” dedicato a “Orgoglio e pregiudizio” ed alla sua autrice. La conferenza sarà ad accesso gratuito e la si potrà seguire dal canale Facebook de IlRossetti o accedendo dal sito www.ilrossetti.it.

In accordo alle raccomandazioni per il contenimento dell’epidemia, si chiede di ricorrere in via preferenziale alla prenotazione e all’acquisto dal sito www.ilrossetti.it .

La biglietteria del Politeama Rossetti sarà aperta: da martedì a venerdì dalle 10 alle 18.30 e il sabato dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18.30. Da un’ora prima dell’inizio degli spettacoli, la biglietteria lavora esclusivamente per le operazioni legate agli spettacoli in partenza.

Ricordiamo che la capienza delle sale è ridotta per il contingentamento: per informazioni sulla disponibilità di posti e altre eventuali esigenze, invitiamo a contattare la biglietteria telefonicamente, al tel. 040.3593511.

 

ORGOGLIO E PREGIUDIZIO

di Jane Austen

adattamento teatrale di Antonio Piccolo

 regia Arturo Cirillo

 interpreti e personaggi 

principali

Arturo Cirillo                          SIG. BENNET

Valentina Picello                    ELIZABETH, seconda figlia dei Bennet

Francesco Petruzzelli                         Fitzwilliam DARCY, migliore amico di Bingley

Sabrina Scuccimarra              SIG.RA BENNET

Rosario Giglio                        COLLINS, cugino dei Bennet

Eleonora Pace                        JANE, prima figlia dei Bennet

Giacomo Vigentini                  Charles BINGLEY, nuovo vicino dei Bennet

Giulia Trippetta                      CHARLOTTE, la migliore amica delle sorelle Bennet

Arturo Cirillo                          LADY CATHERINE De Bourgh, zia di Darcy

secondari

Rosario Giglio                        SIG. CAMPBELL, domestico di Bingley

Giacomo Vigentini                  REYNOLDS, domestico di Lady Catherine

Giulia Trippetta                      CAROLINE Bingley, sorella di Charles

 scene Dario Gessati

costumi Gianluca Falaschi

luci Camilla Piccioni

musiche originali Francesco De Melis

 prima versione teatrale italiana

produzione MARCHE TEATRO / Teatro di Napoli-Teatro Nazionale

Comunicato Stampa

Share This