Matteo Bevilacqua

È il momento della proclamazione dei finalisti per l’edizione 2021 di Piano FVG, il Concorso pianistico internazionale ideato e diretto da Davide Fregona, ormai ufficialmente annoverato tra i concorsi più prestigiosi a livello internazionale, che quest’anno ha svolto le sue selezioni su un’innovativa piattaforma digitale. Tra gli oltre 70 partecipanti, tutti preparati da alcuni tra i più illustri concertisti e docenti al mondo, provenienti da ben 16 Paesi, la Giuria presieduta dalla celebre pianista Dubravka Tomšič, decana del pianismo sloveno, ha selezionato i 7 concorrenti più meritevoli di proseguire il viaggio verso la finalissima e i 5 Premi speciali.
L’annuncio dei finalisti è avvenuto nel pomeriggio di ieri a suggello di un prestigioso meeting internazionale organizzato con la CEI-InCE che ha riunito su zoom una serie di illustri ospiti a confronto con giovani pianisti su proposte e prospettive delle carriere artistiche e musicali del futuro. intorno al tema “Musical Diplomacy”. Il workshop è stato coordinato per PianoFVG da Chiara Mutton e realizzato con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia, della Fondazione Friuli e del Comune di Sacile, nell’alveo delle iniziative condivise con il Distretto Culturale FVG presieduto da Dory Deriu Frasson.

Spiccano due concorrenti italiani nella rosa dei 7 talenti ancora in sfida: si tratta del friulano Matteo Bevilacqua, classe 1997, e di Nicolas Giacomelli, bolognese, classe 1998. Con loro la coreana Soyeon Chang, del 1991, il cinese Yao Jialin e la connazionale Jingfang Tan, rispettivamente classe 1999 e 1998, il giapponese Ryutaro Suzuku (1990) e l’albanese Kostandin Tashko del 1997.
Cinque i Premi speciali assegnati dalla Giuria: Mariia Iudenko (miglior esecuzione di un brano composto dopo il 1900), Nicolas Giacomelli (miglior esecuzione del preludio op.2 “Mnemes” del compositore sacilese Giuseppe Molinari), Yao Jialin (Vincitore Premio Speciale “Chopin”), Ryutaro Suzuki (Vincitore Premio speciale “Lya De Barberiis” per la migliore esecuzione della sonata di Beethoven), Kostandin Tashko (Vincitore Premio speciale “CEI‐Central Europan Initiative”).

«Malgrado la pandemia abbiamo avuto tantissime richieste e la a forte partecipazione ci ha stimolati a cercare una nuova modalità di svolgimento del Concorso», spiega il direttore artistico e ideatore di Piano FVG Davide Fregona. Le selezioni si sono svolte via web ma hanno mantenuto i più alti standard di esecuzione e di ascolto. Piano Fvg è stato il primo al mondo a sperimentare la rete globale dei Concorsi con esecuzioni in diretta su una piattaforma live streaming appositamente realizzata per l’occasione: anche questo è stato motivo di particolare soddisfazione per un evento musicale che ha saputo trovare una proficua modalità di svolgimento in un periodo così difficile».

I concorrenti ammessi alla fase finale si incontreranno nei prossimi mesi a Sacile per le audizioni conclusive che prevedono l’esibizione al Teatro Zancanaro con l’Orchestra Filarmonica di Stato della Romania.

Comunicato Stampa

Share This