Nell’ambito della rassegna “Una luce sempre accesa” promossa dal Comune di Trieste domenica 13 marzo alle ore 17 nella Sala Luttazzi del Magazzino 26, in Porto Vecchio a Trieste, l’Orchestra di Fiati Arcobaleno che quest’anno festeggia il 30esimo anniversario dalla fondazione, presenta lo spettacolo “Woman”, un concerto dedicato interamente alle donne in occasione dell’Otto marzo. Ingresso libero con Green pass rafforzato, prenotazione consigliata.

L’Orchestra di Fiati Arcobaleno, composta da circa 40 elementi, nel 2022 festeggia i trent’anni dalla fondazione dell’associazione e per l’occasione ha organizzando una serie di concerti. Il prossimo evento è in programma domenica 13 marzo nell’ambito della rassegna “Una luce sempre accesa” promossa dal Comune di Trieste e, vista la vicinanza con la ricorrenza dell’8 marzo, sarà un concerto dedicato interamente alla donna. 


L’Orchestra avrà il piacere di esibirsi insieme a delle soliste (cantanti, musiciste e attrici) per valorizzare la figura della donna nella società e quindi anche nel campo culturale e musicale. Non mancheranno poi degli interventi per la sensibilizzazione sul tema della violenza sulle donne.

Le voci soliste saranno quelle di Maddalena Murano, Eleonora Lana e Francesca Marsi a cui si affiancheranno Daniele Tripaldi e Leonardo Zannier. Non mancheranno infine spazi per valorizzare le musiciste dell’Orchestra: al clarinetto si esibirà Sara Cozzolino con “Oblivion” e al sax contralto Emma Marcolin in “Baghira”. Durante il concerto è previsto l’intervento di un’associazione triestina impegnata nella lotta contro la violenza sulle donne e della Vicepresidente della Regione Istriana, Jessica Acquavita e sono in programma letture da raccolte di celebri poetesse italiane interpretate dall’attrice triestina Ilaria Marcuccilli..

Come suggerisce il titolo dello spettacolo, “Woman”, per la serata del 13 marzo l’Orchestra di Fiati Arcobaleno si è posta l’obiettivo di celebrare le donne attraverso la musica di epoche, temi e luoghi diversi. Il repertorio proposto sarà infatti un misto di brani resi celebri da cantanti femminili, come la famosissima “The Prayer” interpretata da Céline Dion in duetto con Andrea Bocelli, classici del cantautorato italiano che celebrano le donne, tra cui una riflessione particolare sull’essere madre di Fabrizio De André, ma anche brani che parlano di donne “diverse dal solito” come “The Lady is a Tramp” di Frank Sinatra.

L’ingresso è gratuito, ma per accedere allo spettacolo è necessario il Green pass rafforzato.
E’ consigliata la prenotazione online su:

https://www.eventbrite.it/e/biglietti-woman-268512777947

Per chi riscontrasse delle difficoltà è attivo anche il numero 345/8868855 contattabile dalle 9 alle 12 per prenotare telefonicamente.

 

 

Il Complesso Bandistico Arcobaleno

Il Complesso Bandistico Arcobaleno è stato fondato a Trieste nel 1992, seguito l’anno successivo dalla Scuola di Musica, nata per dare ai musicisti la possibilità di perfezionarsi, nonché per incentivare e appassionare i nuovi allievi all’attività musicale.

Molti allievi hanno poi proseguito il percorso a livello accademico e divenendo nel tempo anche musicisti di professione sia in Italia che all’estero.

Oltre ad essere assiduamente impegnato a livello cittadino e regionale, il complesso bandistico ha effettuato frequenti trasferte in altre regioni italiane (Trentino Alto Adige, Emilia Romagna, Lombardia, Valle d’Aosta), mentre a livello internazionale sono da ricordare i concerti tenuti a Budapest (Ungheria 2006), a Millstatt am-See (Austria 2016), Spalato (Croazia 2012), Schwarzedz (Polonia 2017).

Ormai da diversi anni, tiene annualmente concerti nei principali teatri della città e collabora con varie manifestazione del Comune di Trieste (Natale e TriesteEstate).

Dal 2004, il Complesso Bandistico Arcobaleno ha dato vita alla manifestazione “Bande in Festa”. L’iniziativa si ripete annualmente e il Complesso Bandistico Arcobaleno ne cura l’intera organizzazione, ospitando a Trieste Bande e Orchestre di Fiati provenienti da altre regioni italiane o dall’estero, per un intenso fine settimana all’insegna della Musica e dell’Amicizia.

Dalla sua fondazione il Presidente, nonché uno dei principali fondatori dell’associazione, è stato Franco Zupin, che con passione e amore ha coordinato tutte le attività dello stesso fino a gennaio 2015, quando la presidenza è passata a Mattia Vatta.

Negli anni il Complesso Bandistico è stato diretto dal M° Ennio Krisanovsky, dal M° Paolo Spincich dal 2002 fino alla prematura scomparsa nel dicembre del 2004, successivamente dal M° Maurizio Zaccaria e dal 2010 dal M° Erik Žerjal.

Nel 2017 il Complesso Bandistico Arcobaleno ha festeggiato il 25° anniversario cambiando anche il suo nome in Orchestra di Fiati Arcobaleno.

Il 2022 è l’anno di un altro traguard: l’Orchestra di Fiati Arcobaleno festeggia il suo 30° anniversario.

Il Direttore (M° Erik Žerjal)

Si è diplomato nella classe di Trombone al Conservatorio “Giuseppe Tartini” di Trieste nel 1999 con il massimo dei voti e successivamente al Conservatorio Superiore di Paris CNR con il voto “premier Prix”.
Dal 2000 al 2002 ha fatto parte dell’Orchestra Giovanile Italiana di Fiesole con la quale ha tenuto concerti in Italia e Germania in Gruppi da Camera ed Orchestra Sinfonica. Ha collaborato inoltre con l’Orchestra dell’Opera di Roma e l’Orchestra del Teatro Verdi di Trieste, Orchestra Sinfonica di San Remo, Orchestra Verdi di Milano ed altre.
Da solista ha suonato sotto la direzione del compositore M° Jan van Der Roost e con diverse orchestre da camera, sinfoniche e di fiati. Ha registrato per la Radio RAI di Trieste in duo trombone/pianoforte ed ha partecipato alla registrazione di vari CD di musica classica e leggera.
Co-fondatore del gruppo QuatTromboni, Tuba e Percussioni con il quale ha tenuto concerti in regione, Austria e Croazia, dal 2016 fa parte del quintetto di Ottoni FVG Brass quintet.
Dal 2010 e’ direttore dell’Orchestra di Fiati Arcobaleno.

Comunicato Stampa

Share This