Appuntamento a Pordenone il 7 luglio con la 14^ Edizione del Festival MusiAntica che prevede lo svolgimento di 16 concerti in Italia ed eventi collaterali in collaborazione con Festival Convivio Armonico di Napoli, il Festival Brianza Classica, il Festival Antiqua di Torino, il Festival Le vie del Barocco di Genova e  con la partecipazione di istituzioni ed enti europei: Austrian Music Encounter a.mus.e di Graz (Austria) – Kulturni Dom di nova Gorica (Slovenia) – Accademia di Belle Arti di Venezia.

Pordenone ospiterà presso l’Ex convento di San Francesco il 7 luglio alle 21 le atmosfere e suoni della Napoli barocca proposti con ii rigore filologico delle esecuzioni storicamente informate con strumenti antichi, ma anche con l’estro e con la verve partenopea dell’Ensemble Le Musiche da Camera

Esecutori
Rosa Montano – mezzosoprano
Egidio Mastrominico – violino di concerto / Giuseppe Grieco violino
Leonardo Massa – violoncello
Michele Carreca tiorba e chitarra barocca
Debora Capitanio – clavicembalo

Presentazione
Atmosfere e suoni della Napoli barocca proposti s1 con ii rigore filologico delle esecuzioni storicamente informate con strumenti antichi, ma anche con l’estro e con la verve partenopea da Le Musiche Da Camera, storica formazione che da piu di vent’anni ricerca e ripropone brani inediti di compositori poco conosciuti del Seicento e Settecento. Un vero focus sulla musica barocca Napoletana patrimonio culturale inestimabile della nostra citta, che si offre con le sue melodie e le sue cantate secentesche in “lengua napolitana”. Da Falconiero a Matteis, da Sabino a Porsile, da Mascitti a Latilla accoglieranno gli ospiti di ogni nazionalita pronti a regalare con le loro melodie ora allegre e briose ora struggenti e mali coniche un momento di incontro con l’autenticita della vena musicale Napoletana!!

Egidio Mastrominico

Dedicato allo studio delle prassi violinistiche antiche con strurnenti d’epoca con la guida tra gli altri di Enrico Gatti e con seminari con J. Schoder, C. Banchini, G. Morini, ed all’interesse per la ricerca musicologica sui repertori dei Maestri del 700 Napoletano, cosa che lo ha portato a fondare nel 1992 !’ensemble barocco con strumenti originali “Le Musiche da Camera” del qua lee maestro concertatore e direttore artistico. Con !’Ensemble si dedica alla riscoperta ed al recupero di opere inedite, delle quali cura le trascrizioni moderne, presentate in prima esecuzione in importanti Festival e Rassegne di Musica Antica. Perez, Latilla, C.Giordano, A.Ragazzi, N.Sala, N.Piccinni, N.Sabatino, M. Mascitti, G. Manna, sono solo alcuni degli autori di scuola napoletana dei quali ha recuperato opere, ma particolarmente significativi sono stati ii lavoro sul violinista -compositore Emanuele Barbella (del qua le ha diretto l’incisione in prima registrazione mondiale con !’Ensemble per l’etichetta Tactus dei “Sei Trii a due Violini e Basso dedicati a Lord Hamilton’), nonche ii progetto “L’lntermezzo Ritrovato’; che ha visto dal 2001 ad oggi ii recupero e la messinscena, prima alTeatro Sancarluccio e poi in vari Festival, di tre intermezzi comici di importanti autori del settecento napoletano: “Eurilla e Beltramme” di Domenico Sarro (del qua le ha diretto la prima registrazione mondiale per l’etkhetta Bongiovanni), “Morano e Rosicca” di Francesco Feo, ed “Erighetta e Don Chilone” di Leonardo, nonche della “Dirindina” di D.Scarlatti in occasione dell’anniversario Scarlatti a no del 2007 e de Ila “Serva Padrona” per l’anniversario Pergolesiano del 2010. Nel 2011 ha diretto !’ensemble nella registrazione di un cd di Concerti inediti per Traversiere ed archi di autori napoletani quali Palella. Sellitto. Santangelo, Logroscino e Perez. solista Renata Cataldi. edito dalla label Dynamic. Fondatore e Direttore Artistico di AREA ARTE Associazione Mediterranea Culturale – Centro Studi sul Settecento Musicale Napoletano, (Associazione iscritta nel Registro Regionale Operatori dello Spettacolo), ha ideato e curato la direzione artistica di numerose rassegne concertistiche e di progetti didattici, alcuni in collaborazione con la Sovrintendenza B.B.A.A. di Napoli presso ii Palazzo Reale di Napoli. E’ stato consulente musicale dalle Sovrintendenze ai Beni Culturali e Architettonici di Napoli e di Caserta per le manifestazioni Le stanze della musica – Palazzo Reale di Napoli 1999, e Aperitivi in musica – Palazzo Reale di Caserta 2005. E’ docente di ruolo di Violino nella Scuola Secondaria lnferiore Statale ad lndirizzo Musicale e nei Licei Musicali Statali. Ha ricoperto Vincarico di Maestro Concertatore dell’Orchestra Regionale delle Scuole Medie ad lndirizzo Musicale della Campania ed e stato membro esterno nelle commissioni di diploma nei Conservatori di Musica Statali.

BAROQUE STORIES – Festival MusicAntica 2022 – Riflessi, incroci, rivisitazioni

BAROQUE STORIES, come si può raccontare il Barocco attraverso il prisma ottico della contemporaneità. Protagonisti, stili, repertori, coniugati al moderno, in un abbraccio che fonde e con-fonde l’antico e il presente, vibrazioni acustiche e digitali, reinterpretazioni e riproposte attualizzate. Non resta che accendere la curiosità e inoltrarsi in questo sentiero a volte semplice, a volte in equilibrio a fil di lama.

Dettagli Evento:

NON CHIÙ CICCILLO MIO – Cantate, arie e sonate in Lengua Napolitana – Ensemble Le Musiche da Camera – Napoli

Festival MusicAntica 2022 – BAROQUE STORIES

Data: Giovedi 7 Luglio

Ora: 21:00

Indirizzo: Ex Convento di San Francesco, Piazza della Motta, Pordenone

Biglietti _ circuito Vivaticket: https://bit.ly/3RcqjBY

Interi 8€

Ridotti 5€ (under 26-over 65, allievi Scuole di Musica e Istituti Musicali)

Gratuito Under 13

Comunicato stampa

Share This