Nicoletta Sanzin

Saranno le giovani promesse della musica classica Anna Ratti (flauto) e Sara Zoto (viola),guidate dall’affermata Nicoletta Sanzin, arpista di livello internazionale, le protagoniste di un nuovo concerto della 24° edizione del festival internazionale di musica e territori Nei Suoni dei Luoghi. Venerdì 18 novembre, alle 20.00 la musica sconfina nuovamente in Slovenia, al Castello di Kromberk di Nova Gorica, dove per l’occasione le tre presenteranno al pubblico un programma di N. Rota, S. Teani, C. Debussy, T. Dubois, U. Krek. Il concerto, organizzato in collaborazione con Psicoattività, Club per l’UNESCO di Udine, Kulturni dom Nova Gorica, Festival Internazionale di Musica di Portogruaro e inserito all’interno del Terzo Festival della Psicologia in FVG e del percorso di avvicinamento all’evento Nova Gorica e Gorizia Capitale europea della cultura 2025, è a ingresso gratuito con prenotazione consigliata. Tutte le informazioni e il programma completo di Nei Suoni dei Luoghi su www.neisuonideiluoghi.it .

Da sempre il festival Nei Suoni dei Luoghi si propone di premiare alcuni talenti emergenti donando loro la possibilità di essere affiancati da musicisti affermati. In questo progetto le giovani musiciste Anna Ratti e Sara Zoto sono coinvolte in un periodo di preparazione guidate dall’arpista triestina Nicoletta Sanzin, che in questa occasione sarà loro partner anche sul palcoscenico. Il programma privilegia la musica francese, con la presenza di due composizioni originali per questa formazione, scritte da Dubois e Debussy. I due autori, coevi, furono entrambi vincitori dell’ambito Prix de Rome per la composizione, ma identificarono due stili ed estetiche musicali completamente divergenti: Dubois più conservatore, Debussy decisamente su un nuovo sentiero di innovazione. Per proseguire su questo sentiero verrà presentato in prima assoluta un brano scritto dal giovane compositore Stefano Teani, scritto appositamente per l’occasione. Un omaggio infine alla Slovenia, con il brano “Canto” del compositore sloveno Uroš Krek.
Nel pomeriggio, alle 18.00 nell’aula magna del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali a Gorizia per il Terzo Festival della Psicologia in FVG, si terrà l’incontro “Psicologia, multilinguismo e multiculturalismo: il vantaggio di essere multipli”, con Maja Roch, professoressa associata di Psicologia dello sviluppo e Psicologia dell’educazione all’Università di Padova, introdotta da Claudio Tonzar (Presidente di Psicoattività, Università di Urbino) e Tiziano Agostini (Università di Trieste).

Prossimo appuntamento con Nei Suoni dei Luoghi sarà mercoledì 30 novembre alle 20.45 a Latisana con “Lettere in musica”, protagonisti Elena Bucci (voce recitante), Mario Ancillotti (flauto), Alessandro Lunghi (pianoforte). Nei Suoni dei Luoghi è organizzato da Associazione Progetto Musica, con il contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia – Assessorato alla cultura e allo sport e Assessorato alle Attività Produttive e Turismo e con il sostegno della Fondazione Friuli e di Credifriuli.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI:
Associazione Progetto Musica: tel. +39 0432 532330 – info@associazioneprogettomusica.org

Share This