Continua la quinta edizione “Nessuno Escluso” il progetto di diffusione e promozione della lettura che vuole consolidare il ruolo delle biblioteche per le piccole comunità e spingere l’integrazione tra le lingue e le culture presenti sul territorio.

Come sempre articolato su diverse attività, Nessuno Escluso si sta estendendo in tutto il Friuli con alcuni appuntamenti estivi fino al 4 settembre, per poi continuare il suo percorso autunnale nelle scuole e nelle biblioteche del Canal del Ferro e della Val Canale.

Tutti gli incontri, aperti al pubblico e gratuiti, avranno posti limitati ed è consigliata la prenotazione.

L’iniziativa si svolge nell’ambito di Leggiamo 0-18, il progetto regionale di promozione della lettura, ed è a cura di Damatrà Onlus.
Venerdì 28 agosto, alle 18.00, a Palazzo Veneziano di Malborghetto Valbruna si svolgerà l’incontro “Tutte le storie portano a”: è il racconto delle nozze segrete di una vestale, di un perfido zio che vuole a tutti i costi essere re e di due trovatelli cari agli dei che alla fine diventano principi. In caso di maltempo l’attività si svolgerà nello stesso luogo. Per informazioni, rivolgersi all’Infopoint Malborghetto Valbruna, tel, .0428 64970 / info@visitvalcanale.it

A seguire, a Tarvisio, sabato 29 agosto, sempre alle 18, in Piazza Unità i bambini e le loro famiglie sono chiamati ad assistere a “Mille soli da guardare”, la storia di Ravidara che fabbrica ogni sole che la gente del suo paese vede: un sole per ogni giorno e un giorno per ogni sole… Sarà davvero così? In caso di maltempo l’attività si svolgerà al coperto presso Centro Culturale Julius Kugi, Via Giovanni Paolo II, 1. Informazioni:  0432 235757 / info@damatra.com

Domenica 30 agosto, alle 18, nel Giardino esterno della biblioteca comunale di Moggio Udinese tocca a “1,2,3 … FUOCO!”. Una narrazione che parla di uno dei “misteri” più antichi del mondo: all’alba dell’umanità, nessuno sapeva cos’era il fuoco, né tanto meno come accenderne uno. E poi…
In caso di maltempo l’attività si svolgerà al coperto presso la sala polifunzionale. Per informazioni è possibile scrivere alla Biblioteca Comunale, biblioteca@comune.moggioudinese.ud.it

Anche questi incontri, come i precedenti, hanno in comune alcune caratteristiche che contraddistinguono questa edizione di “Nessuno Escluso”: i bambini che assisteranno alle letture ascolteranno il racconto in cuffie wireless. Le cuffie, infatti, garantiscono il corretto distanziamento tra i bambini e fanno in modo che possano concentrarsi di più sulle parole e sulla narrazione del lettore, in uno spazio che risulterà dilatato e silenzioso. Tutti i racconti che sono stati scelti per gli incontri sono incentrati su fiabe tradizionali della tradizione orale e su argomenti mitologici delle più diverse culture: tutte storie, dunque, nate per essere raccontate a voce e per questo ancora più immaginifiche.
Infine, per ogni incontro, saranno disponibili tante lenzuola sulle quali bambini e adulti potranno distendersi per tracciare la loro sagoma con un pennarello, un gesso o un filo rosso: proprio il filo rosso è il simbolo che unisce storie e bambini di Nessuno Escluso.

Le sagome sulle lenzuola saranno portate da Damatrà nelle scuole quando verranno proposti i laboratori, in ottobre, e diventeranno (debitamente modificate dai bambini) mostri, creature e altri animali per nuove storie fatte dai bambini delle scuole.

Gli appuntamenti si chiuderanno a Pontebba il 4 settembre. con “E VISSERO TUTTI FELICI E CONTENTI!”, Ore 18.00, Cortile delle scuole: Misteri, magia, ironia, creature incredibili si avvicendano e naturalmente, alla fine, vissero tutti felici e contenti… Anche il lupo! In caso di maltempo l’attività si svolgerà al coperto presso la palestra comunale – Informazioni:  Ufficio IAT Pontebba 0428 90693 / contatti@pontebba.info

LeggiAmo 0-18 è il progetto regionale di promozione della lettura della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia che ha come partner il Consorzio culturale del Monfalconese (coordinatore), il Centro per la Salute del Bambino Onlus, Damatrà Onlus, l’AIB Associazione Italiana Biblioteche – Sezione FVG e l’Associazione Culturale Pediatri e l’Ufficio Scolastico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Comunicato Stampa

Share This