“Naturalmente Artigianato” torna con la prima tappa dell’inverno 2022: domenica 20 novembre il mercatino di artigianato con musica live in acustico e intrattenimento animerà di nuovo il parco e il Canevon di Villa Varda dalle 10 alle 17.30.

Come nel corso delle precedenti edizioni, l’intera giornata sarà allietata e resa ancor più magica da una serie di musicisti che si alterneranno  proponendo il proprio repertorio acustico. Si parte di mattina con l’esibizione dal vivo di Fabiana Parzanini, in arte “Dafne”, seguita da Fabrizio Paladin. Nel pomeriggio saliranno invece sul palco Antonello Mazzamuto e infine Bratiska. 

L’allestimento scenografico del mercatino sarà curato dall’associazione culturale Il Sacro Tiglio, organizzatrice dell’evento, in collaborazione con Floricultura Daniela. Nel pomeriggio, all’interno del Canevon, ci sarà spazio anche per un workshop artistico dedicato ai più piccoli, che potranno dare libero sfogo alla propria creatività. Alla giornata prenderà parte, con la proiezione di una serie di immagini tematiche, anche l’associazione Fotografando. 

In totale, gli espositori saranno ben venti: nel corso degli appuntamenti estivi non ce ne sono mai stati così tanti e questo grazie al grande entusiasmo del pubblico. In effetti la data di novembre è stata organizzata per recuperare il gran finale estivo che, pur essendo stato previsto per settembre, non era andato in scena a causa del previsto maltempo. Ma non è tutto: in dicembre, infatti, arriverà il vero piatto forte con la “Christmas Edition” dell’ormai amatissimo mercatino accompagnato da un buon caldo vin brûlé. 

In esposizione sulle bancarelle i visitatori potranno trovare ceramiche, abbigliamento, borse in crochet e gioielli, candele, illustrazioni e stampe. Il tutto, è ovvio, rigorosamente realizzato a mano. Nel corso dell’intera giornata, le sale di Villa Varda e le mostre al loro interno saranno aperte e le guide dell’associazione Il Sacro Tiglio condurranno i visitatori attraverso la storia delle famiglie nobili e dei mercanti Morpurgo che hanno abitato la magione.

Comunicato Stampa

Share This