Ancora una volta il Covid non ferma la musica e la voglia di “restare vicini” in attesa di potersi ritrovare a godere di un concerto in presenza, musicisti sul palco e pubblico in platea: è  così anche per la rassegna “Perle Musicali in Villa”, che l’Associazione Musica Pura ha rilanciato nel 2020 sotto una nuova veste, con maggior attenzione ai musicisti contemporanei (compositori e giovani interpreti), ma che non ha potuto completare il suo cammino a novembre a causa della seconda ondata della pandemia.

Il contatto con il pubblico prosegue però sui social, dove il direttore artistico Eddi De Nadai ed alcuni tra i compositori e musicisti coinvolti nel programma stanno offrendo alla grande platea del web inviti all’ascolto e spunti di approfondimento come speciale introduzione ai concerti che sono già riprogrammati per la prossima primavera, sempre nelle sedi di Pordenone e San Vito al Tagliamento, grazie al sostegno dei rispettivi Comuni, della Regione Friuli Venezia Giulia e della Fondazione Friuli.

Qualche giorno fa è arrivato dall’Albania un video ambientato sul lungomare di Valona dal compositore Aulon Naci, che sarà tra i protagonisti della rassegna, con il concerto dal titolo “Balcanica”, su un programma che prevede musiche di Beethoven e partiture da lui stesso firmate, tra le quali anche un interessante Inedito, commissionato per l’occasione da Musica Pura, tratto da canti popolari arbreshi degli albanesi in Italia, che sarà presentato in prima esecuzione assoluta.

Nel video Aulon Naci, oggi docente all’Università delle Arti di Tirana, ricorda con affetto e gratitudine gli anni di studio trascorsi in Friuli al Conservatorio Tomadini di Udine nella classe di composizione del maestro Renato Miani. Anni decisivi per la sua formazione e anche per entrare in contatto con la lingua e la cultura friulana,tanto da dedicare alcune sue pagine, in programma nello stesso concerto, all’ispirazione tratta dai componimenti poetici di autori della nostra Regione: Pier Paolo Pasoliniinnanzitutto, e Gian Giacomo Menon (1910-2000).

Queste composizioni, in particolare “Sinfonia” (lied per voce e pianoforte) da testi di Menon, e “Supplica a mia madre” (per formazione cameristica e voce) da Pasolini, sono già in repertorio e si possono ascoltare online, insieme ad altre sue composizioni, che traggono spunto anche da suggestioni artistiche o paesaggistiche del Paese delle Aquile, che Naci promuove attivamente anche attraverso il suo lavoro come Assessore alla Cultura della città di Valona, oltre che di animatore di eventi culturali, spesso in luoghi suggestivi come aree archeologiche o naturalistiche.

L’impegno di Naci per l’ambiente è un altro segno distintivo di questo giovane musicista (classe 1983), che sostiene e partecipa a campagne di sensibilizzazione, anche attraverso la musica, per l’ecosostenibilità.

Sui social di Musica Pura (facebook, instagram) si possono già trovare, oltre al video, i link all’ascolto di alcune composizioni di Alon Naci, in attesa, come lui stesso auspica, di ritrovarlo a Pordenone insieme all’ensemble di giovani brillanti musicisti dei Balcani scelti per questo progetto: Rudolf Baha al clarinettola pianista Ardita Bufaj, docente presso la Facoltà di Musica dell’Università delle Arti di Tirana; il violoncellista diciassettenne Klaudio Zoto, astro emergente dello strumento sui palcoscenici europei; il soprano Marigona Qerkezi, non ancora trentenne, il cui talento ha riportato già prestigiosi riconoscimenti, tra i quali il Primo premio assoluto e Premio Speciale Teatro alla Scala al concorso “Leyla Gencer”.

Nelle prossime settimane, sempre sul web, saranno presentati nuovi contenuti grazie alla collaborazione di altri musicisti nel cartellone di Perle Musicali in Villa, come speciale prologo al riavvio dei concerti nel 2021.

Info: www.musicapura.it  –  Facebook e Instagram Musica Pura
Comunicato Stampa
Share This