Con il recital dal titolo Pianosolo, entra nel vivo della programmazione la rassegna Mattinate Musicali Internazionali al Museo Revoltella presentando un nuovo appuntamento di grande rilievo.

Il concerto di domenica 1 dicembre alle ore 11.00, presso l’Auditorium Marco Sofianopulo ospiterà il pianista Pavel Kaspar, nato ad Ostrava, Repubblica Ceca, formatosi con il Prof. Rudolf Macudzinski a Bratislava, con il Prof. Frantisek Rauch a Praga, per terminare gli studi con il Prof. Ludwig Hoffmann a Monaco di Baviera, città in cui risiede tutt’oggi.

Musicista di fama internazionale, Pavel Kaspar ha al suo attivo numerose apparizioni concertistiche in tutto il mondo con le più importanti orchestre sinfoniche quali : l’Orchestra Sinfonica di Praga – FOK, Praga Radio Symphonic Orchestra, la Filarmonica Janacek di Ostrava, Orchestra Filarmonica di Brno, l’Orchestra Filarmonica della Boemia del Sud,  l’Orchestra Filarmonica della Boemia del Nord di Teplice, la Filarmonica Slovacca di Stato di Kosice, l’Orchestra da Camera Talich,  l’Orchestra da Camera Janacek, l’Orchestra da Camera di Pforzheim, la Sinfonica di Hofer, la Filarmonica di Belgrado,  e tante altre ancora.

Il suo repertorio spazia dal Classicismo Viennese, affiancato allo stesso tempo da  compositori cechi, come A. Dvorak, B. Smetana, L. Janacek B. Martinu, V. Novak,  a George Gershwin e musica contemporanea come Black Earth di F. Say.

 

Il programma che presenterà al pubblico delle Mattinate Musicali ruota attorno a due grandi figure del romanticismo europeo, a partire da Fryderyk Chopin di cui ascolteremo la Ballata F-Dur Op.38 e i Notturni Es-Dur Op.55, nr.2 F-Dur Op.15, nr.1; c-Moll Op. 48, nr.1, e dalle musiche del compositore ceco Bedrich Smetana, con l’esecuzione del Konzertetude gis-Moll Am Seegestade Op.17.

Il finale spazierà alla musica d’oltre oceano del compositore statunitense George Gershwin, con i Preludes for Piano e la famosissima Rhapsody in Blue, nella versione per solo piano.

 

Oltre al repertorio solistico, da anni Kaspar è impegnato  nella musica da camera: ha suonato con  il Quartetto della Filarmonica di Berlino , con il Quartetto Prazak, con i violoncellisti Michal Kanka, Jiri Hanousek e  David Geringas, con il soprano Simona Satura-Houda, con il tenore Miroslav Dvorsky e con il  baritono Bryn Terfel, con il flautista romano Novotny.

L’importante compositore tedesco Roman Leistner-Mayer ha dedicato il suo concerto per pianoforte al maestro Kaspar, il cui debutto avvenne nel 2001 e registrato dalla Bayerischer Rundfunk.

Insieme al Quartetto Prazak ha debuttato l’opera del  compositore ceco, Otomar Kvech al Rudolfinum di Praga.

Con la casa discografica austriaca, Gramola, ha inciso  con il violinista austriaco Thomas-Albertus Irnberger cds dedicati a K. Goldmark ,A. Dvorak. Da poco invece ha concluso le incisioni di alcune opere per pianoforte e violino di Igor’ Fëdorovič Stravinskij e i cds  di tutte le opere complete  per Trio, di A. Dvorak, Smetana e Suk (Irnberger, Geringas e Kaspar) sempre con Gramola.

 

Fra i tanti album ricordiamo  le incisioni del 2010 per pianoforte con opere di Ludwig van Beethoven e Joseph Haydn, (a luglio 2015 fu invitato al Festival dei Due Mondi di Spoleto suonando appunto opere di L.van Beethoven) e l’altro cd  in collaborazione, con il flautista Roman Novotny,  con opere di F. Poulanc,B. Martinu, D. Milhaud e F. Borne, prodotte dalla casa discografica  ARTESMON.

 

Per l’etichetta svizzera TUDOR, Kaspar  ha registrato tutte le opere per pianoforte di Bohuslav Martinu, una raccolta di 4 cds, ricevendo le migliori critiche sia a livello nazionale che internazionale. È considerato uno dei massimi interpreti di B. Martinu dei nostri tempi tanto che a gennaio 2015 a LA VERDI di Milano, insieme al Pianista R.Prosseda,suonarono il concerto di B. Martinu per due pianoforti ed orchestra diretto da P. Inkinen.

 

Pavel Kaspar ha inciso inoltre per numerose stazioni radiofoniche come la Bayerischer Rundfunk, Hessischer Rundfunk, Norddeutscher Rundfunk, Südwestfunk, Radio Bremen, RAI, Radio Ceca, e altri.

Con la direzione artistica del M° Massimo Belli le Mattinate Musicali sono diventate una rassegna molto amata dal pubblico triestino ma anche dai numerosi turisti stranieri che giungono in città e approdano al Museo Revoltella per una visita e un concerto seguito dal brindisi con gli artisti.

Nate nel 2001 da un’idea del compositore triestino Marco Sofianopulo e di Massimo Belli le Mattinate sono organizzate dalla Nuova Orchestra da camera “Ferruccio Busoni” in collaborazione con il  Civico Museo Revoltella Galleria d’arte moderna, il Comune di Trieste, l’Assessorato alla Cultura della Regione Friuli Venezia Giulia, la Fondazione Benefica Kathleen Foreman Casali e il Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

 

Si ringrazia per la collaborazione: Concorso pianistico Internazionale Ferruccio Busoni – Bolzano, Accademia Walter Stauffer – Cremona, Conservatorio di Musica “Giuseppe Tartini” – Trieste, Scuola di Musica 55 – Casa della Musica, AIAM – Associazione Italiana Attività Musicali

CIDIM – Comitato Nazionale Italiano Musica, Associazione Musicale Fadiesis – Pordenone

Bartok Studio – Milano, Associazione Sergio Gaggia – Cividale, Conservatorio Fausto Torrefranca – Vibo Valentia, Associazione Clementi – Viterbo, Associazione Piano FVG – Sacile.

Grazie all’azienda vinicola  Azienda vinicola Ronchi di Cialla di Prepotto (UD), dopo il concerto seguirà un piacevole brindisi tra il pubblico e gli artisti.

Vi invitiamo a consultare il sito dell’orchestra “Ferruccio Busoni” www.orchestrabusoni.it  la pagina facebook e quello del Museo Revoltella, www.museorevoltella.it per maggiori informazioni.

Share This