Tre serate – due a Cordenons e una a Palmanova – per i recuperi dei cartelloni 19/20
Maria Amelia Monti porta Natalia Ginzburg sui palchi regionali
La beniamina del pubblico FVG in scena con La Parrucca assieme a Roberto Turchetta
CORDENONS – AUDITORIUM ALDO MORO
 Martedì 18 e mercoledì 19 maggio – ore 19.30
PALMANOVA – TEATRO GUSTAVO MODENA
 Giovedì 20 maggio – ore 19.30

Una beniamina del pubblico regionale, Maria Amelia Monti, sarà ospite la prossima settimana di due teatri del Circuito ERT per i recuperi delle stagioni 2019/2020. La parrucca è il titolo dello spettacolo, tratto da due atti unici di Natalia Ginzburg, che sarà martedì 18 e mercoledì 19 maggio all’Auditorium Aldo Moro di Cordenons e giovedì 20 maggio al Teatro Gustavo Modena di Palmanova. Tutte e tre le repliche avranno inizio alle 19.30 e sul palco, diretta da Antonio Zavatteri, Maria Amelia Monti sarà accompagnata da Roberto Turchetta.
‘La Parrucca’ e ‘Paese di Mare’ sono due atti unici di Natalia Ginzburg che sembrano l’uno la prosecuzione dell’altro. Lui, Massimo, è un uomo perennemente insoddisfatto, passa da un lavoro all’altro ma vorrebbe fare l’artista, lei, Betta, è una donna ingenua, irrisolta, che si deprime e si annoia facilmente, e tuttavia è genuina come solo i personaggi della Ginzburg sanno essere. Da uno squallido appartamento in affitto, attraverso uno sgradito trasloco e approdando infine in un piccolo albergo isolato, la tranquilla vita della coppia è turbata dalle velleità artistiche di lui, almeno finché al telefono Betta non confessa alla madre un segreto sorprendente…
Lo spettacolo riesce a unire i toni della commedia a quelli del dramma, mantenendo sempre quell’ironia e quella leggerezza che rendono unica la scrittura di Natalia Ginzburg, autrice di cui proprio in questo 2021 ricorrono i 30 anni dalla morte.
La Parrucca a Cordenons sostituisce la commedia Maurizio IV, non andata in scena nel marzo 2020 e non più riallestita dalla compagnia, e a Palmanova I miserabili, altra pièce che non è stata ripresa nel 2021 dalla produzione dello Stabile del FVG.
Gli spettacoli sono riservati agli abbonati delle stagioni 2019/2020 ma ci sono ancora alcuni biglietti disponibili per il pubblico. Maggiori informazioni al sito www.erfvg.it.

comunicato stampa

Share This