Una collaborazione Editori Laterza e Teatro Nuovo Giovanni da Udine
Primo appuntamento domenica 27 febbraio alle ore 11.00: “Il corpo dell’eroe” di Laura Pepe
Tornano le Lezioni di Storia al Teatro Nuovo: quattro incontri dedicati alla Storia del corpo
Che cosa rende un corpo eroico? Oppure divino? O ancora degno di essere umiliato o mostrato? Questi i temi al centro del nuovo ciclo di Lezioni di Storia, in programma la domenica mattina guidati dal rigore scientifico di autorevoli studiosi della materia

Tornano a partire dal 27 febbraio al Teatro Nuovo Giovanni da Udine le Lezioni di Storia. La nuova serie di quattro conferenze in programma la domenica mattina è dedicata questa volta alla “Storia del Corpo”. Sia la tradizione classica che la componente giudaico cristiana del nostro patrimonio culturale hanno elevato la mente e screditato il corpo. Questo dualismo ha plasmato le consuetudini linguistiche, l’etica e il sistema di valori: psiche e soma, dominante e dominato, uomo e donna. Solo a partire dagli anni trenta del ‘900, quando storia, sociologia, antropologia e psicanalisi si intrecciano, prenderà forma un nuovo metodo di ricerca volto a dare una storia al corpo e Freud ci dimostrerà che gli atteggiamenti nei confronti del Mondo in generale, non sono altro che proiezioni con cui gli individui gestiscono le proprie funzioni corporee.
Protagonisti sul palcoscenico del teatro udinese saranno come di consueto alcuni tra i migliori storici italiani, in grado di presentare al meglio, sia sotto il profilo scientifico che sotto quello della capacità espressiva e della divulgazione, argomenti di grande fascino e suggestione.
Apre la serie, domenica 27 febbraio alle ore 11.00, “Il corpo dell’eroe” di Laura Pepe. Quale la differenza tra martire ed eroe? Da cosa ha origine l’uso strumentale del corpo?  Da Achille a Bobby Sands, può il corpo diventare esso stesso simbolo e terreno di lotta? Non solo i muscoli, le braccia e le gambe, ma anche il coraggio, i sentimenti che originano nelle viscere: tutto, negli eroi di Omero, è corpo. Ma il corpo è frammentato, fragile, soggetto a corruzione: bisogna ricomporlo in unità per governarlo, ricaricarlo, e, soprattutto, coltivarlo nella sua bellezza fino alla morte. La bella morte, quella che si consegue in battaglia combattendo con valore, è l’unica cosa che sottrae il corpo alle ferite e alla polvere, per consacrarlo a una gloria immortale.
Laura Pepe insegna Diritto greco antico all’Università degli Studi di Milano. Oltre a libri e saggi accademici su diritto penale e diritto di famiglia nell’antichità, ha scritto diversi manuali di storia antica e grammatica latina per la scuola secondaria superiore. Ha pubblicato Atene a processo. Il diritto ateniese attraverso le orazioni giudiziarie (Zanichelli 2019) e ha curato per il “Corriere della Sera” la collana in 35 volumi “Vita degli antichi” (2020). Collabora come divulgatore scientifico con il canale televisivo Focus. Per Laterza è autrice di Gli eroi bevono vino. Il mondo antico in un bicchiere (2018); La voce delle Sirene. I Greci e l’arte della persuasione (2020).
Le lezioni proseguiranno il 6 marzo 2022 con la lezione di Maurizio Bettini, ‘Il corpo divinizzato’ per poi continuare con la lezione di Maria Giuseppina Muzzarelli il 10 aprile, ‘Il corpo umiliato’, e concludersi l’8 maggio con ‘Il corpo da mostrare’ di Alberto Mario Banti.
Il ciclo Lezioni di Storia ‘Storia del Corpo’ è ideato dagli Editori Laterza e organizzato in collaborazione con il Teatro Nuovo Giovanni da Udine e con la media partnership del “Messaggero Veneto”.

Info ingressi:
Posto unico euro 8
Ridotto scuole euro 5 (prenotazione obbligatoria: ufficioscuola@teatroudine.it
Abbonamento alle quattro lezioni euro 29
Le lezioni si possono acquistare su www.vivaticket.it e agli sportelli della biglietteria del Teatro (via Trento 4, Udine) dal martedì al sabato dalle 16.00 alle 19.00. La domenica dell’evento la biglietteria aprirà alle ore 9.30.

comunicato stampa

Share This