La regista e attrice Marcela Serli impegnata a Gradisca con uno Studio su Le Troiane

Il 20, 21 e 22 giugno, alle 19, il Nuovo si aprirà agli spettatori – Sul palco, fra le altre, Eva Robin’s

Sarà l’occasione per assistere dal vivo alle prove teatrali del lavoro ispirato a Le Troiane di Euripide – su cui sta lavorando la regista e interprete Marcela Serli – che saranno aperte al pubblico nelle giornate del 20, 21 e 22 giugno, alle 19, al Nuovo Teatro Comunale di Gradisca d’Isonzo.

Si tratta di un lavoro che vede coinvolti molti soggetti:  Fondazione Campania Dei Festival – Teatro Nazionale di Genova – Teatro Nazionale di Nova Gorica (Slovenia), Fattoria Vittadini In collaborazione con Olinda, Fondazione Luzzati – Teatro Della Tosse Onlus-, Compagnia Teatrale Atopos, Centro di Studi di Genere dell’Università di Trieste.

In collaborazione con il Teatro Nazionale di Nova Gorica e in vista delle molteplici azioni dedicate a Go2025, ArtistiAssociati condivide e partecipa al progetto ospitandolo, nella sua ultima fase di creazione, nello splendido spazio gradiscano. «Il rapporto con la creazione artistica e il territorio – afferma il direttore Walter Mramor – è fonte di ispirazione e arricchimento reciproco oltre che impatto positivo per l’intera comunità».

Sul palcoscenico vedremo provare Eva Robin’s, Noemi Bresciani, Ana Facchini, Ira Fronten, Luce Santambrogio, Marcela Serli, Caterina Bonetti. E’ bene ricordare che il progetto 

«Poche volte mi capita di costruire, di provare uno dei miei progetti tra teatro e impegno civile e politico nella mia regione – racconta Marcela Serli. – Ho avuto la fortuna di incontrare il direttore del teatro Nazionale Sloveno di Nova Gorica che ha voluto sposare un progetto così difficile come questa riscrittura de Le Troiane di Euripide. Stiamo lavorando, ci aspetta il Campania Teatro Festival, e poi a Ottobre il Nazionale di Genova (primi tra i partner di progetto). Con noi camminano insieme l’Università Degli Studi di Trieste e Fattoria Vittadini. E ora da pochi giorni, così, in un impeto di fiducia, anche ArtistiAssociati, con l’ospitalità al Comunale di Gradisca. Posso dirvi che tutti questi teatri e realtà hanno in comune qualcosa: ci lavorano persone gentili e appassionate. Che bello. In questi giorni sto costruendo questo che presto diventerà Le Troiane, la Guerra e i Maschi, e che intanto possiamo chiamare Studio per Troiane, o se vi piace, Avvicinamento a Le Troiane. Sto guidando delle attrici strane, divertenti, misteriose. Le vedrete provare a Gradisca… sono donne fragili e forti insieme, come gli umani sono. E io? io ci sto provando… Sto entrando nelle pieghe dei concetti espressi da Euripide, sto discutendo con lui. Non siamo sempre d’accordo. D’altronde lui è morto (anche se ultimamente non sembra)».

Comunicato stampa

Share This