Mancano ancora alcuni giorni, ma la giornata regionale della lettura “Un libro lungo un giorno” sta già “rimbalzando” tra biblioteche e autobus, stadi e palazzetti dello sport, scuole, teatri, cinema, centri commerciali, famiglie e platee di ogni tipo. “Un Libro Lungo Un Giorno” è la giornata della lettura in FVG, una maratona di lettura che si svolge nell’ambito del progetto di promozione della lettura della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia LeggiAMO 0-18 e quest’anno si svolge venerdì 28 ottobre. L’invito alla lettura che l’accompagna è quanto mai chiaro e coinvolgente: “con chi vuoi, quando vuoi, dove vuoi, come vuoi!”. Chiunque volesse immaginarsi un gesto di lettura (privato, pubblico, da solo, in compagnia) lo può segnalare, iscrivendo la propria azione o evento sul sito www.leggiamofvg.it. La novità del 2022 è la possibilità di scaricare dal sito anche il buono “Leggimi una storia”: tutti potranno diventare promotori e promotrici attivi di un gesto di lettura, scaricando il buono e “riscuotendolo” o regalandolo a piacere ad amici, genitori, figli, colleghi, parenti, bibliotecari, librai, medici… un bel modo di condividere con tutti il piacere di leggere e fare leggere. I buoni sono “validi” a partire dalla mezzanotte del 28 ottobre e sono cumulabili … a volontà. In ogni luogo della regione si può partecipare attivamente alla diffusione della lettura in ambito familiare, scolastico e sociale. Si può leggere insieme o da soli, si può leggere recitando, cantando, a casa o fuori, ballando o stando sdraiati, si può leggere in scena o al bar, si può leggere con i colleghi o con la propria famiglia, in classe, sull’aereo, in macchina o sull’autobus… si può leggere dove vuoi, come vuoi, con chi vuoi, quando vuoi! Le adesioni sono ancora in corso, ma attualmente “Un Libro Lungo Un Giorno” conta già sul supporto di moltissime scuole di ogni ordine e grado, di tante biblioteche, di squadre di lettori “comuni” (famiglie, amici, gruppi di lettura,…)  e di numerose istituzioni, associazioni, enti, realtà pubbliche e private, che si stanno mettendo in gioco per diffondere il piacere di leggere.
Tra gli altri eventi ricordiamo che Radio Magica, all’Auditorium Zanon di Udine, proporrà (venerdì 28) uno spettacolo teatrale, adatto a ragazzi tra i 10 e i 14 anni, di Luigi Dal Cin, autore amato dai giovani lettori, per l’occasione anche attore e regista. Il progetto Mamma Lingua di AIB sarà presente a San Vito, sempre il 28, con un’azione dei lettori volontari che, partendo dal Castello, coinvolgeranno tutta la cittadina nelle loro letture. A Trieste si svolge (il 25 ottobre) “Leggiamo in rima / Beremo v Rimi”, un incontro di letture in sloveno e italiano di poesie scritte dai bambini sloveni e della minoranza, che hanno partecipato al concorso di poesia Rima Raja di Vrhnika (Slovenia): un gemellaggio poetico tra piccoli lettori di lingue diverse, firmato Nati per Leggere. Sempre nell’ambito di Nati per Leggere è l’incontro al Mini Mu di Trieste, ancora il 28: delle letture a bassa voce dove i papà saranno gli indiscussi protagonisti.

comunicato stampa

Share This