“Nessuno Escluso. Biblioteca a passo d’asino” ha origini lontane: un maestro sulle montagne della Colombia, con la sua “Biblio Burro” (Biblioteca Asino), portava i libri anche nei paesini più piccoli e irraggiungibili. Da queste radici, parte anche “Nessuno Escluso. Biblioteca a passo d’asino”: è infatti un progetto speciale, inserito nel programma regionale di promozione della lettura LeggiAMO 0-18, che ogni anno porta libri e letture nelle più piccole e lontane comunità della regione. Dopo aver percorso, gli scorsi anni, attraverso argini, valli, colline e montagne i paesi soggiacenti a tutto l’arco montuoso del territorio regionale (dalle Alpi e Prealpi Carniche alla stessa Carnia, fino alle valli delle Alpi Giulie), nel 2022 il percorso è arrivato alle Comunità delle Prealpi Friulane Orientali.

Al centro del progetto sono i Silent Books, quei libri senza parole – che gli organizzatori amano definire “silenziosi laboratori d’accoglienza” – che parlano a chi legge con figure e immagini: raccontano le storie a chi non sa leggere, a chi parla lingue diverse e lontane; creano situazioni di lettura capaci di favorire il confronto e la tolleranza.

Nessuno Escluso, attraverso gli albi illustrati, promuove e consolida il ruolo dei libri e delle storie nei processi di inclusione all’interno delle scuole, sin dai primissimi anni; accompagna l’integrazione tra le lingue e le culture presenti sul territorio coinvolgendo le famiglie; riserva maggiore attenzione alle piccole biblioteche delle zone periferiche (in questo caso, le comunità montane) il cui impegno per la promozione della lettura va sostenuto con speciali iniziative dedicate. Ogni anno Nessuno Escluso seleziona i titoli di miglior qualità e propone una bibliografia ragionata che raccoglie il meglio dei Silent Books.

Il progetto nasce grazie alla collaborazione con la sezione italiana di IBBY (International Board on Books for Young People), l’associazione internazionale fondata da Jella Lepman che promuove la cooperazione e la comprensione tra i popoli e difende la possibilità di accesso ai libri di grande qualità artistica e letteraria per le bambine e i bambini di tutto il mondo. C’è già grande attesa per il 2024, quando sarà proprio la nostra regione (in particolare Trieste) a ospitare la 39° edizione del Congresso Internazionale di IBBY, uno dei più importanti eventi legati alla letteratura e alle illustrazioni per bambine e bambini, che torna per la prima volta in Italia dopo il 1958.

I comuni e le Biblioteche

Le Amministrazioni comunali coinvolte nel cammino di Nessuno Escluso 2022 sono state Arba, Castelnovo del Friuli, Cavasso Nuovo, Clauzetto, Fanna, Meduno, Montereale Valcellina, Pinzano al Tagliamento, Sequals-Lestans, Travesio, Vajont, Vito d’Asio e Vivaro e, con loro, le tante biblioteche di comunità che hanno messo a disposizione luoghi, materiali e servizi.

I libri

Quest’anno, grazie alla disponibilità di CSB – Centro per la Salute del Bambino di Trieste, partner di LeggiAMO 0-18, sono stati donati 686 libri alle 14 biblioteche delle diverse comunità e 385 libri per le 11 scuole primarie che hanno aderito al progetto, per un totale di 1071 libri.

Il cammino di asinelle e lama verso le scuole

Dal 27 settembre al 20 ottobre, in 11 scuole primarie dei territori della Comunità di Montagna delle Prealpi Friulane, sono arrivate diverse asinelle e una dolcissima esemplare di lama femmina, con il dorso pieno di libri, e a passo lento si sono fermate a scuola per incontrare le classi. La Biblioteca Asino porta con sé tanti libri illustrati di grande qualità, ricchi di emozioni, interrogativi, dilemmi, esperienze e linguaggi artistici capaci di far crescere racconti e conoscenza del mondo in ogni luogo e in ogni lingua … Nessuno Escluso!

Le tappe dei libri a dorso d’asino sono passate per le scuole primarie di: Montereale Valcellina (30 settembre), il 3 ottobre per quelle di Vajont, il 4 ottobre per Pinzano e Anduins Vito d’Asio, il 7 ottobre per Sequals, l’11 ottobre per Vivaro, il 12 ottobre per Travesio, il 13 ottobre per Cavasso Nuovo, il 14 ottobre per Fanna, il 20 ottobre per Meduno. Gli Istituti Comprensivi coinvolti sono stati quello delle Valli del Meduna, Cosa, Arzino, quello di Montereale Valcellina e il “Margherita Hack” di Maniago: 43 le classi coinvolte nel progetto per un totale di 650 giovani lettori.

L’invito alle famiglie delle comunità

Il programma di Nessuno Escluso ha coinvolto anche le famiglie dei bambini che hanno partecipato al progetto e tre appuntamenti (a cura di Damatrà in collaborazione con le guide naturalistiche Anna Lazzati e Lisetta Totis), in tempo extra scolastico hanno coinvolto il territorio, perché anche il paesaggio, le foreste, le montagne sono dei grandi libri senza parole da leggere insieme. A passo lento, le camminate hanno coinvolto molte famiglie, che hanno sperimentato – grandi e piccoli insieme – la lettura anche in mezzo al bosco! A Pinzano al tagliamento (9 ottobre) la camminata di circa 4 km tra strada, sentieri e piste forestali si è snodata “Sulle tracce di San Cristoforo” – il santo protettore dei pellegrini; il 16 ottobre, intorno a Montereale Valcellina, un percorso di circa 3 km su strada e pista forestale, si è svolto “Alla ricerca dell’acqua” e il 23 ottobre a Lestans l’itinerario ha ripercorso “L’Anello di San Zenone”.

La formazione

Prima dell’arrivo della Biblioteca Asino, non sono mancate le proposte di formazione per gli insegnanti e i bibliotecari, così da poter accogliere al meglio l’esperienza della lettura condivisa. Per gli insegnanti delle scuole dell’infanzia e i bibliotecari, il 15 settembre a Lestans, Piero Gugliemino ha parlato di “Incanto senza parole”, un seminario sui Silent Books. Come leggerli? Quali sono le loro potenzialità nascoste? Quante infinite e incantevoli possibilità ha la narrazione con le figure? Questo ha raccontato l’ospite, studioso di letteratura giovanile, formatore ed esperto di editoria per ragazzi.

Per gli insegnanti della scuola primaria e di nuovo per i bibliotecari, sabato 24 settembre a Montereale Valcellina si è parlato di “Come leggere i Silent Books” con le operatrici e gli operatori di Damatrà e con Deborah Soria: esperta di promozione della lettura e di letteratura per ragazzi, attivista della lettura per IBBY e del progetto Silent Books Final Destination Lampedusa. I relatori hanno raccontato di una piccola storia dell’evoluzione del libro per l’infanzia per arrivare alla scoperta degli albi illustrati senza parole. Hanno suggerito una selezione d’eccellenza della più recente produzione editoriale di Silent Books italiana ed estera.

Gli amici di Nessuno Escluso

I percorsi a passo d’asino, le escursioni, la conoscenza del territorio sono stati possibili grazie alla collaborazione di tutti i Comuni, le Biblioteche e le Scuole coinvolte nel progetto, grazie alla Comunità di Montagna delle Prealpi Friulane Orientali e a Lis Aganis Ecomuseo Regionale; e grazie alla collaborazione delle guide naturalistiche e delle fattorie didattiche del luogo. In particolare ad Anna Lazzati, guida ambientale escursionistica di www.guidanaturalistica.it, a Ersilio Stocco della Fattoria Vasulmus, a Edoardo Braida della Fattoria Zalpa e Fabio Calligaro della Fattoria Kuke. E nulla sarebbe stato possibile senza la speciale partecipazione della asine Rose, Pelina Iaia, Haidi, Nerina e della giovane lama Tiffany.

***
LeggiAMO 0-18, il progetto regionale di promozione della lettura della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, ha come partner il CCM Consorzio culturale del Monfalconese (coordinatore del progetto), CSB –

Centro per la Salute del Bambino Onlus, Damatrà Onlus, Fondazione Radio Magica onlus, AIB Associazione Italiana Biblioteche – Sezione FVG, Associazione Culturale Pediatri e Ufficio Scolastico Regionale. LeggiAMO 0-18 promuove attivamente la lettura tra bambine e bambini, ragazze e ragazzi fin dalla nascita: coinvolge attivamente il mondo della scuola, le biblioteche, le famiglie e l’intera comunità regionale. Muove dalla convinzione che la lettura sia uno strumento fondamentale di sviluppo personale e sociale, di crescita relazionale e cognitiva. Si propone di coinvolgere i giovani lettori attraverso attività e interventi diretti nelle scuole e in tutti gli altri luoghi abitati dai più piccoli. Propone percorsi di formazione e aggiornamento degli adulti (educatori, docenti, bibliotecari e in genere operatori dei servizi culturali, sanitari, sociali ed educativi), informa, racconta e fa conoscere i libri e le storie, attiva sinergie tra i soggetti e gli enti che lavorano in questo campo, per coinvolgere l’intera filiera della lettura. Maggiori informazioni su www.leggiamofvg.it

Damatrà Onlus, partner di LeggiAMO 0-18 e ideatore di “Nessuno Escluso. Biblioteca a passo d’asino” si occupa di ricerca educativa e culturale, attraverso la narrazione, l’arte e l’espressione creativa per le giovani generazioni, su tutto il territorio regionale e non solo. È un collettivo con passioni e competenze diverse che si intrecciano per tessere reti e progetti che mettono l’infanzia al centro. Damatrà ha una casa ma trasforma in casa ogni luogo che abita, allestendo spazi accoglienti che suscitino meraviglia. Maggiori informazioni su www.damatra.com

Comunicato Stampa

Share This