IL CORO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA IN CONCERTO AL MUSIKVEREIN DI VIENNA, VENUE FRA LE PIÙ PRESTIGIOSE AL MONDO L’ESIBIZIONE NELLA SEDE DEL CONCERTO DI CAPODANNO IN PROGRAMMA IL 14 NOVEMBRE, ONORE TOCCATO A POCHISSIME REALTÀ MUSICALI ITALIANE MOLTI GLI APPUNTAMENTI FINO A FINE 2022: SI COMINCIA SABATO 5 NOVEMBRE A TOLMEZZO E DOMENICA 6 AL TEATRO BON DI TAVAGNACCO
DAL 20 DICEMBRE IL TOUR DI QUATTRO CONCERTI A FERRARA, BELLUNO, VERONA E VICENZA CORO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA Direttore Cristiano Dell’Oste
www.corofvg.it

Sarà una fine di 2022 ricca di eventi e di grandi soddisfazioni per il Coro del Friuli Venezia Giulia, eccellenza musicale e culturale della nostra regione, riconosciuta a livello internazionale. Tra i tanti appuntamenti del calendario spicca un evento, quello del prossimo 14 novembre, quando il coro si esibirà nella Grosser Saal del Musikverein, la straordinaria venue in cui si celebra il Concerto di Capodanno di Vienna. Il concerto vedrà anche la partecipazione della Junge Philarmonie Wien, del Chorus sine nomine, con la soprano israeliana Chen Reiss e la mezzo soprano australiana Caitlin Hulcup, per la direzione dell’austriaco Michael Lessky in un programma di Gustav Mahler eseguito da un ensemble di oltre cento musicisti e coristi. Un’occasione, quella di suonare in questa venue di prestigio assoluto, considerata fra le più eleganti al mondo, capitata a pochissime realtà musicali italiane.
Ma saranno diversi gli appuntamenti del periodo con il Coro del Friuli Venezia Giulia. Si comincia già sabato 5 novembre nel Duomo di Tolmezzo (ore 20.30), per la rassegna dei Concerti di San Martino, assieme all’Orchestra San Marco di Pordenone, con Gabriele Cassone (tromba barocca), Paola Crema, Laura Giavon, Liliana Moro (soprani), Fabiana Polli, Anna Mindotti (alti), Peter Gus, Claudio Zinutti (tenori), David Schlager  (basso), direttore Cristiano Dell’Oste. Appuntamento speciale anche quello di sabato 6 novembre con l’evento di inaugurazione della stagione del Teatro Bon di Tavagnacco (ore 17.00) dal titolo “Annalies”, progetto della Fondazione Bon, Vicino/Lontano e Mittelfest sull’opera del britannico James Whitbourn incentrata sulla vita di Anna Frank. Questa pagina verrà presentata dall’Accademia giovanile del Coro per la direzione della giovane direttrice Anna Molaro. Dopo il successo in alcuni fra i principali festival italiani, il Teatro Ristori di Cividale del Friuli ospiterà, venerdì 18 novembre (ore 20.45), lo spettacolo “Mio fratello partì in un mattino muto…” progetto incentrato sull’opera di Pier Paolo Pasolini, con il Coro del Friuli Venezia Giulia assieme a Andrea Musto (violoncello), Marcello Bon (contrabbasso), Gabriele Rampogna (percussioni), Monica Mosolo e Massimo Somaglino (voci recitanti) per la direzione di Cristiano Dell’Oste. Il mese di dicembre si aprirà poi con due produzioni del Coro: venerdì 2 al Cinecity di Lignano Sabbiadoro con “Soffia il cielo”, cantata per Pier Paolo Pasolini, con un quartetto femminile composto da Alba Nacinovich, Juliana Azevedo, Caterina De Biaggio, Laura Giavon e domenica 4 all’Auditorium Zotti di San Vito al Tagliamento con “Io sono la forza del passato”, dove l’istrionico cantante Marco Beasley interpreterà alcune canzoni popolari utilizzate da Pasolini nei suoi film.
Il periodo pre natalizio vedrà infine il Coro del Friuli Venezia Giulia nuovamente in tournée fuori regione, il 20 dicembre al Teatro Comunale di Ferrara, il 21 nel Duomo di Belluno, il 22 nella Cattedrale di Verona e il 23 alla Basilica di San Fortunato a Vicenza. Per rimanere aggiornati sulle attività del Coro del Friuli Venezia Giulia visitare il sito www.corofvg.it .

comunicato stampa

 

Share This