I TEATRI DELL’ANIMA ARRIVANO A UDINE
CUMIERIES DE MEMORIES RACCONTA
LA CONDIZIONE DEI SENZATETTO
INGRESSO GRATUITO IL 19 DICEMBRE

Un momento di incontro tra arte e spiritualità nelle chiese (e non solo) del Friuli occidentale della Diocesi di Concordia-Pordenone e, quest’anno per la prima volta, anche dell’Arcidiocesi di Udine: con 8 spettacoli e 3 laboratori teatrali organizzati nel periodo delle feste natalizie, prosegue l’edizione 2019-2020 de “I Teatri dell’anima”, festival di Etabeta Teatro nato per riflettere sul mondo che è stato, che sta cambiando e che sarà, analizzando etica, storia e religione.

La rassegna arriva a Udine. Al Salone d’Onore “Guglielmo Pellizzo” di Palazzo Mantica a Udine, giovedì 19 dicembre alle 20.45 andrà in scena lo spettacolo in marilenghe furlane “Cumieries di Memories”, tratto da un testo di Tiziano Cossettini, per la regia di Luca Ferri e prodotto dalla Compagnia teatrale di Ragogna. L’evento è realizzato in collaborazione con l’Associazione Teatrale Friulana. L’ingresso è libero.

Il festival I Teatri dell’Anima è reso possibile grazie all’organizzazione di EtaBeta Teatro in collaborazione con I Teatri Del Sacro, Scuola Sperimentale dell’Attore, Museo Diocesano d’Arte Sacra, Associazione Teatrale Friulana, Uilt FVG e con il sostegno di Regione Friuli Venezia Giulia, Fondazione Friuli e Comune di Pordenone nonché la collaborazione delle varie Parrocchie e Comuni toccati dal festival.

19 DICEMBRE 2019: CUMIERIES DI MEMORIES

Al Salone d’Onore “Guglielmo Pellizzo” di Palazzo Mantica a Udine, giovedì 19 dicembre alle 20.45 andrà in scena lo spettacolo in marilenghe furlane “Cumieries di Memories”, tratto da un testo di Tiziano Cossettini, per la regia di Luca Ferri e prodotto dalla Compagnia teatrale di Ragogna. L’evento è realizzato in collaborazione con l’Associazione Teatrale Friulana. L’ingresso è libero.

Quante volte passiamo per strada davanti a un barbone, gli gettiamo distrattamente uno sguardo, al limite gli diamo una monetina, ad altri che non ci guardano nemmeno passiamo oltre. E questo incontro sfuggevole cade nel giro di pochi attimi nel dimenticatoio più profondo. Eppure cosa può celarsi dietro queste vite ai margini della società? Quali sono le loro storie? Quali i drammi? O è una scelta di vita? Cosa conta di più nella vita di ognuno di noi il merito o la fortuna? In questo spettacolo emozionante e pregno di sentimenti controversi verrà raccontata la storia di uno di loro.

comunicato stampa

 

Share This