Goriza è la nuova protagonista del tour di Geronimo Stilton nelle Biblioteche d’Italia del Ministero della Cultura: venerdì 18 novembre, la Biblioteca Statale Isontina ospiterà – con un doppio appuntamento, alle 10:30 e alle 16:00 – il topo giornalista più amato dalle bambine e dai bambini di tutto il mondo per “lavorare” insieme alla scrittura della sua prossima storia. Agli incontri proposti alla Bsi, le cui iscrizioni sono concluse, parteciperanno la scuola primaria “Gen. A. Pecorini” dell’Istituto comprensivo di Gorizia, con due classi quarte, e la scuola primaria “F. Rismondo” con una classe seconda, nonché la Ludoteca del centro educativo Lenassi di Gorizia. “Questa iniziativa è particolarmente preziosa – commenta il direttore della Biblioteca statale Isontina, Luca Caburlotto – affinché il piacere delle scoperte che si possono fare in biblioteca entri nel cuore dei bambini ed essi la sentano come un luogo accogliente”.
Per l’occasione alla Bsi, nell’ambito dell’esposizione dei documenti conservati nel Fondo Michelstaedter, si presentano alcuni scritti e disegni di Carlo Michelstaedter in vario modo collegabili con l’infanzia del filosofo, le leggende legate al territorio e una grafica prevalentemente giocosa e fantasiosa. Il tema scelto si collega appunto con la tappa del viaggio di Geronimo Stilton nelle biblioteche italiane: in particolare, alla Biblioteca statale Isontina si espongono un disegno incompiuto di cavaliere e gli incipit di due racconti di Carlo Michelstaedter, La bora e La leggenda del San Valentin, una fotografia dei bambini Michelstaedter con il piccolo Carlo in braccio alla balia e due letterine infantili, non datate, di Carlo alla cugina Gilda e ai genitori. Saranno visibili inoltre la pagina iniziale dell’Album B con il titolo Schizzi, il nome C. Michlstaedter e la bandiera tricolore realizzata a lapis e matite colorate; la carta 6 dell’Album H con il disegno a china e acquerello raffigurante un pupazzo a molla che esce da una scatola, Il Furore; la carta 31 dell’Album E, con il disegno a lapis di tre topolini; e la carta 7 dell’Album G con l’acquerello della Donna al mare. Saranno esposti inoltre “I cartoncini di Mimo. Pupazzetti con cartoncini sagomati e colorati”,  36 cartoncini colorati stampati in serigrafia e 13 cartoncini rigidi colorati e sagomati con cui riprodurre figure, lettere e numeri, un gioco illustrato e ideato dall’artista futurista Tullio Crali.
Geronimo Stilton è infatti alla guida di un percorso che, in queste settimane, sta facendo tappa in alcune delle 46 biblioteche dello Stato, alla scoperta dei segreti del patrimonio librario della Penisola.
“Le biblioteche sono luoghi straordinari, lì posso viaggiare restando sempre seduto”. Questo è ciò che dice Geronimo Stilton, celebre protagonista della fortunata serie di libri per ragazzi, che prosegue il suo incredibile viaggio tra le Biblioteche statali del Ministero della Cultura. Armato della pazienza di ogni studioso che si rispetti e animato dalla passione per la cultura, il topo giornalista più amato dai bambini di tutto il mondo ha ormai intrapreso da tempo un itinerario appassionante alla scoperta dei libri, manoscritti e codici miniati custoditi nelle Biblioteche d’Italia.
Grazie a una collaborazione tra la Direzione Generale Biblioteche del Ministero della Cultura, la casa editrice Piemme e Atlantyca Entertainment, Geronimo Stilton è testimonial di una campagna pensata per avvicinare le nuove generazioni alle bellezze custodite nelle Biblioteche d’Italia dal titolo “Topi da biblioteca in tour”, realizzata nell’ambito delle campagne istituzionali per la promozione dei luoghi della cultura nella ripartenza post pandemia.
Geronimo Stilton si fermerà in altre Biblioteche dove, insieme a tanti piccoli lettori, “lavorerà” alla scrittura della sua prossima storia: questa serie di incontri con bambine e bambini delle scuole del territorio culminerà nella realizzazione di un libro, edito dalla casa editrice Piemme, dedicato ai segreti contenuti nei volumi custoditi nelle Biblioteche italiane.
comunicato stampa
Share This