La FVG Orchestra entra a far parte delle Ico, le Istituzioni Concertistico Orchestrali riconosciute dal Ministero della cultura.
Le Ico in Italia sono al momento sono solo 14: un riconoscimento quindi ancor più grandioso per l’orchestra regionale i cui progetti potranno così essere finanziati direttamente dal Ministero e dal Fondo unico per lo spettacolo (FUS).
Diventare un’Istituzione Concertistico-Orchestrale era pressoché impossibile da tempo: da molti anni, infatti, le orchestre riconosciute dal Ministero della Cultura erano ferme allo stesso numero. Ora l’apertura a nuove istanze per il triennio 2022/24 ha fatto accedere l’orchestra regionale a questo nuovo cluster, ottenendo addirittura il secondo punteggio nazionale.

A darne l’annuncio il presidente della Regione Massimiliano Fedriga (in videomessaggio), insieme all’Assessore regionale alla cultura Tiziana Gibelli, al presidente della FVG Orchestra Paolo Petiziol e al direttore artistico Claudio Mansutti sul palco del Teatro Palamostre di Udine prima di una speciale esibizione della sinfonica regionale.

Stasera, infatti, 11 novembre, i professionisti d’orchestra della sinfonica regionale hanno suonato in un concerto organizzato espressamente dalla Regione per omaggiare i propri mecenati.
“Il concerto di stasera è un momento speciale, nato proprio per celebrare i mecenati che credono nella cultura del Fvg e che hanno investito risorse importanti sul territorio – ha commentato il Presidente Fedriga attraverso un videomessaggio alla platea – a loro vanno i miei ringraziamenti perché ci hanno permesso di potenziare gli investimenti in cultura sul territorio. Mi auguro che continuino a crederci.
Stasera è una serata di festa per la FVG Orchestra: diventare Ico è un grandissimo traguardo. Grazie al lavoro del suo presidente e alla professionalità dei musicisti, ha saputo mettersi in gioco sui grandi palchi internazionali. Sono convinto che sia solo l’inizio di un percorso per un grande futuro che intanto già guarda all’appuntamento a GO!2025!.”

Un concerto gratuito, aperto alla cittadinanza, durante il quale sono state suonate musiche di Giuseppe Verdi, Giacomo Puccini, Francesco Cilea e Gioacchino Rossini accompagnati dalla soprano Claudia Mavilla e dal basso Simone D’Eusanio e con la direzione del Maestro Paolo Paroni.

“Quello di stasera è un evento con una doppia finalità – ha sottolineato l’Assessore regionale alla cultura Tiziana Gibelli – fare i complimenti all’FVG Orchestra che a soli tre anni dalla sua fondazione è riuscita ad ottenere il prestigioso riconoscimento ministeriale come nuovo ICO e ringraziare i mecenati che dal 2020 al 2022 hanno utilizzato lo strumento dell’Art Bonus FVG per sostenere i nostri soggetti di produzione culturale. Un’occasione di festa, insomma, che, dopo due anni difficili, ci fa guardare con rinnovato entusiasmo al futuro che ci aspetta e che culminerà in GO2025!”

Un concerto gratuito, aperto alla cittadinanza, durante il quale sono state suonate musiche di Giuseppe Verdi, Giacomo Puccini, Francesco Cilea e Gioacchino Rossini accompagnati dalla soprano Claudia Mavilla e dal basso Simone D’Eusanio e con la direzione del Maestro Paolo Paroni.

“Si tratta di un traguardo epocale per la FVG Orchestra, raggiunto in così poco tempo – commenta il Presidente Paolo Petiziol – ripaga il costante impegno dell’istituzione sinfonica regionale nel tutelare e valorizzare il lavoro e il talento, per di più dopo un periodo in cui il settore dell’arte e dello spettacolo dal vivo sono stati fortemente penalizzati come i due anni segnati dalla pandemia.”

A inizio di quest’anno, infatti, la FVG Orchestra ha assunto ulteriore 14 musicisti a tempo indeterminato dopo un bando a cui avevano partecipato oltre 300 professionisti provenienti da tutta Italia, da nord a sud e dalle isole e alcune anche dall’estero, in particolare da Slovenia, Francia, Spagna e Stati Uniti.

“Sono già numerosi gli impegni internazionali dell’orchestra per i prossimi mesi – ha illustrato Mansutti – un calendario che attesta sempre più quel ruolo di ambasciatrice culturale internazionale sostenuto dal lungo lavoro di tessitura di rapporti transfrontalieri che il Presidente Petiziol ha sempre e giustamente ritenuto determinanti per una regione di confine.”

L ’orchestra sarà a novembre nella stupenda Sinagoga di Novi Sad (Serbia), Capitale Europea della Cultura 2022, e poi a Praga presso la Sala da Concerti del Conservatorio della capitale Ceca.
Sarà poi possibile ascoltare l’orchestra a Udine per gli Amici della Musica, a Tolmezzo, Palmanova e Gorizia con il progetto Il Maestro e l’Allievo dell’Associazione RiMe MuTe Music Network, e ancora nel circuito dell’ERT con il concerto Una sera all’opera.
A dicembre la FVG Orchestra sarà ancora a Gorizia nell’ambito dei festeggiamenti per il trentennale della Fondazione Carigo con l’operetta La Principessa della Czarda, al Teatro della Fondazione Luigi Bon di Colugna con Il Maestro di Cappella di Cimarosa e a Casarsa e Cervignano con un galà di brani tratti dalle più celebri operette e musical. Non mancheranno ovviamente gli appuntamenti di Natale: in collaborazione con Civibank, il nuovo mecenate della FVG Orchestra, verrà realizzato un concerto presso il Teatro Nuovo Giovanni da Udine, che verrà poi replicato presso il Teatro Verdi di Pordenone. Per concludere, come di consueto, i concerti di fine anno a Trieste presso il Teatro Rossetti e a Gorizia al Teatro Bratuž.

Un 2022 quindi pieno di soddisfazioni, che prelude ad un 2023 denso di nuove importanti sfide fra cui si possono già menzionare il percorso di avvicinamento al 2025, anno che vedrà a Nova Gorica-Gorizia Capitale della cultura, e una prestigiosa tournée nazionale presso alcuni Teatri di Tradizione italiani grazie alla collaborazione della FVG Orchestra con Cidim e Aiam.

Mecenati Art Bonus Fvg
I Mecenati che hanno aderito all’Albo circolo virtuoso

Anno 2020 
Beantech srl – Dform Srl – Fazioli Pianoforti spa – Fondazione Benefica Kathleen Foreman Casali – Friulovest Banca – Gervasoni spa – Idroelettrica Valcanale di Mg Massarutto & c. sas – Il Mosaico Consorzio di Coop. Sociali – Italian Medical Cure srl – Marcolin Covering srl – Nanino srl – Ondulati ed Imballaggi del Friuli spa – Pordenone Fiere spa – Seek & Partners spa – Società Italiana Acetilene e Derivati Siad spa – Thiel Società Cooperativa Sociale Onlus

Anno 2021 
A.W.S. Ad Work Studio sas – Accordo Società Cooperativa Sociale Onlus – Assilab Previdenza e Servizi Finanziari srl – Azzurra Group srl – Bi@Work Srl Socio Unico – Centro Ufficio srl – Consorzio per la Tutela del Formaggio Montasio – Contea Società Cooperativa Sociale Onlus – Credit Agricole Friuladria spa – Danieli & c. Officine Meccaniche spa  – Finzicarta sas di Massimo Romita & c. – Fondazione Benefica Kathleen Foreman Casali – Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia – Fondazione Cassa di Risparmio di Trieste – Fondazione Friuli – Friulovest Banca – Gam Grafica Di Macelloni Andrea – Giorda Marcello – Gpq srl – Hotel Harry’s – Hydrogea spa – Idroelettrica Valcanale Di M.G. Massarutto & c. sas – Il Mosaico Consorzio Di Coop. Sociali – Ilcam spa – Immobiliare Far di Claudio Puja & c. – Impresa Tilatti Rinaldo srl – Indules srl – Intra srl – Italian Medical Cure srl – Laurenti Livio – Legnolandia srl – Marcolin Covering srl – Mariotti Claudio – Marmi Vrech G. srl – Meccad di Donno Luciano – Nord Composites Italia srl – Oesse srl – Panificio-Pekarna Cotic di Cotic Janina & c. snc – Puntozero Società Cooperativa – Sauli srl – Seek & Partners spa – Servizi Eventi Machine di Andrea Mizzau – Società Agricola Panigai srl – Tassotto & Max di Puzzolo Massimo e Tassotto Luca & c. – Tinet srl – Tmedia srl con socio unico –  Transmedia srl – Un.Art. Servizi srl – Us Group Italia srl – Viarastelloquarantatre srl – Viteria 2000 srl – Zaccaria Maurizio – Zamò Pierluigi – Zollia Holding spa

Comunicato Stampa

Share This