FRIDA KAHLO. IL CAOS DENTRO
A TRIESTE LA MOSTRA SENSORIALE DEDICATA ALL’ARTISTA MESSICANA ICONA DEL NOVECENTO
Al Salone degli Incanti, dal 12 marzo al 23 luglio 2022.

Tanto assurdo e fugace è il nostro passaggio per il mondo, che mi rasserena soltanto il sapere che sono stata autentica, che sono riuscita a essere quanto di più somigliante a me stessa mi è stato concesso di essere.

In queste parole di Frida Khalo si racchiude l’arte di vivere dell’artista messicana icona del Novecento, rappresentata nella mostra sensoriale Frida Khalo – Il Caos Dentro, allestita al Salone degli Incanti di Trieste, dal 12 marzo al 23 luglio 2022.
Promossa dal Comune di Trieste – Assessorato alle politiche della cultura e del turismo, con il supporto di Trieste Convention and Visitors Bureau, di PromoTurismoFVG, dell’Ambasciata del Messico in Italia – Consolato del Messico di Milano, la mostra è curata da Antonio Toribio Arévalo Villalba, Aleandra Matiz, Milagros Ancheita, Maria Rosso, prodotta e organizzata da Navigare Srl, in collaborazione con BAT Italia, ZKB e Antica Tostatura Triestina.

Dopo il successo registrato a Roma, Milano e Napoli, la mostra Frida Khalo – Il Caos Dentro a Trieste punta tutto sull’incanto e sulle suggestioni dell’unione tra opere originali e tecnologia, proponendo un coinvolgente viaggio immersivo nel mondo interiore e artistico della celebre artista, una delle figure femminili più interessanti e segnanti del Novecento. Nata il 6 luglio 1907 a Città del Messico, Frida Khalo ebbe una vita difficile, ricca di dolori e sofferenze, ma anche fatta di grandi passioni, da quella per l’arte e la pittura al suo amore impetuoso per Diego Rivera.

Il concept dell’esposizione propone al visitatore l’occasione di entrare con tutti i sensi nel variegato, sofferto, caotico e vitale universo della ‘stella danzante’ Frida Kahlo, con un intenso percorso in cui vengono scandagliati diversi tratti della sensibilità e della personalità dell’eclettica artista, icona di ribellione e femminismo, di passione e di stile, in cui presenza centrale è stato il marito Diego Rivera, al quale la stessa mostra concede ampio spazio.
Il Caos Dentro racconta Frida Kahlo mettendo in evidenza tanto la temperie culturale e politica in cui la pittrice visse, quanto le sue fragilità e la sua forza. Soprattutto, mette in contatto l’emotività del visitatore con quella di Frida, grazie all’uso delle moderne tecnologie immersive che rafforzano le suggestioni e avvicinano i visitatori di ogni età a una donna e artista dalla grande forza attrattiva.

Il percorso espositivo al Salone degli Incanti di Trieste presenta il dipinto originale Piden aeroplanos y les dan alas de petate attribuito a Frida Kahlo e 15 riproduzioni di celebri autoritratti realizzati tra il1926 e il 1949 riprodotti con la sofisticata tecnologia modlight, che restituisce allo spettatore i dettagli della pittura a olio con impressionante realismo. Tra le opere originali, figurano anche sei litografie acquerellate dell’artista e marito Diego Rivera, provenienti dal collezioni private messicane, e un centinaio di scatti del fotografo  colombiano Leo Matiz, in bianco e nero e a colori, provenienti dalla Fondazione Leo Matiz di Bogotà. In mostra anche lettere e pagine di diario, oltre 40 emissioni filateliche (tra le quali l’emissione con il famoso Autoritratto con collana (1933), accanto a riproduzioni digitali di autoritratti e murales messicani, riproduzioni a grandezza reale di ambienti come la camera da letto, lo studio e il giardino di Frida Kahlo, e una sala cinema 10D ad alta tecnologia per una proiezione video multisensoriale.

La mostra al Salone degli Incanti (Riva Nazario Sauro 1) sarà aperta al pubblico dal 12 marzo al 23 luglio tutti i giorni, nel rispetto delle normative sanitarie in vigore, con i seguenti orari:

dal lunedì al venerdì_09.30 | 20.30
sabato, domenica e festivi_09.30 | 21.00

I biglietti si possono già acquistare on line sui circuiti www.ticketone.it e www.etes.it

Prevista, inoltre, una proposta promozionale a favore dei turisti denominata “Trieste ti regala le Grandi Mostre”. L’iniziativa, sostenuta dal Trieste Convention and Visitors Bureau, mira a incentivare il turismo culturale in città grazie agli introiti dell’imposta di soggiorno: coloro che pernotteranno almeno una notte nelle strutture alberghiere convenzionate, potranno visitare gratuitamente la mostra (info su https://www.discover-trieste.it/Esperienze-e-pacchetti-turistici).
Frida Khalo. Il Caos Dentro è infine inserita nella FVGcard: i possessori di FVGcard 48ore o 1week potranno accedere gratuitamente alla mostra.

Comunicato Stampa

Share This