Mercoledì 20 Aprile ore 21:30 – Quartiere fieristico di Pordenone, Padiglione 5 UNICA DATA IN FRIULI

A vent’anni da Microchip Emozionale, Microchip Temporale Club Tour, il tour che celebra i brani che ormai sono diventati dei classici della musica.
Un concerto atteso due anni, più volte rimandato e posticipato a causa della pandemia, ma che finalmente può far saltare e scatenare il pubblico con la musica dei Subsonica.

La band torinese fa tappa a Pordenone per il suo “Microchip Temporale Club Tour”, inizialmente concepito per l’uscita, nel 2019, dell’omonimo album in occasione di un importante “ventennale”. Infatti “Microchip temporale” è una rivisitazione, realizzata grazie alla collaborazione di artisti italiani come Elisa, Willie Peyote, Coez, Coma_Cose, Cosmo, Achille Lauro e molti altri, di “Microchip emozionale”, secondo album in studio del gruppo, pubblicato nel 1999: l’album che segnò una svolta nella carriera artistica dei Subsonica con il loro ingresso ufficiale sulla scena elettrorock italiana, riscontrando un successo di pubblico e di critica che ancora oggi, a distanza di ventitrè anni, non accenna a fermarsi.

Ma non è una semplice riedizione di “Microchip emozionale”: al contrario, i brani dell’album sono riproposti in una veste nuova e aggiornata, con nuovi arrangiamenti e sperimentazioni musicali, in una commistione tra generi, stili e influenze musicali che ancora una volta certifica il carattere versatile dei Subsonica.

Il tour, iniziato il giorno dopo la fine dello stato di emergenza nel nostro paese, durato più di due anni, che ha bloccato prima, limitato poi, le presenze ai concerti, è iniziato da Venaria Reale e porterà i Subsonica nei club di tutta Italia. L’apertura del primo concerto è stata dedicata alla guerra in Ucraina, con le sirene di Kiev sul brano “Ali scure”.

Da sempre in primo piano contro ogni guerra, i Subsonica hanno voluto aprire il primo concerto del loro nuovo tour con un ricordo a quanto sta accadendo in Ucraina, con le sirene di Kiev che hanno accompagnato “Ali scure”, canzone dell’album “L’eclissi” del 2007, brano contro tutte le guerre, in ogni loro forma. “Tornare sul palco, pensando che troveremo persone vicine, che ballano senza paura e stanno l’una accanto all’altra ci dà una forza incredibile. In realtà, noi non ci siamo quasi mai fermati, però abbiamo dovuto affrontare platee di persone sedute, con le mascherine, distanziate ma soprattutto timorose. La nostra musica è fatta per stare attaccati, per vivere insieme, per scambiarsi gli umori. Tornare dal vivo e poter cantare liberamente è fonte di grande energia” ammette Samuel.

Da “Aurora sogna” a “Liberi tutti”, da “Strade” a “Discolabirinto”, passando per “Tutti i miei sbagli” e “Il mio DJ” (omaggio al dj Claudio Coccoluto), i Subsonica ripercorreranno l’intero album che li ha visti affermarsi come una delle realtà musicali più originali e innovative di quel periodo, attraverso la fusione tra basi e sonorità elettroniche con il pop, il rock e la dance.

Nonostante i progetti creativi di ognuno dei componenti della band, come gruppo Subsonica sono sempre stati fedeli a loro stessi, “I Subsonica sono un’entità che va oltre tutti noi, presi singolarmente: ognuno di noi ha una forte vitalità musicale e creativa, che ha necessità di sviluppare e approfondire in solitaria. Però, ogni tot tempo e anni, questa “entità suprema” che si chiama Subsonica ci fa sentire l’esigenza di tornare insieme, quasi come un istinto naturale” – dice Samuel. “Ora siamo di nuovo qui, affronteremo questo nuovo inizio, tutte le avventure che arriveranno, ma continueremo ad essere delle individualità ricche di desideri creativi da esprimere”.

Biglietto 34,50 € acquistabile in prevendita su TicketOne e rivendite autorizzate https://www.ticketone.it/event/subsonica-fiera-di-pordenone-12486521/

I biglietti precedentemente acquistati saranno validi.

Comunicato stampa

Share This