Inizierà in dicembre la 51a Stagione di Prosa della Carnia che vedrà ancora una volta lavorare fianco a fianco Comune di Tolmezzo e Circuito ERT. Saranno sette gli spettacoli in abbonamento per una stagione che si prospetta all’insegna del divertimento intelligente. Tanta commedia, un monologo, due adattamenti di testi letterari e la danza contemporanea sono gli ingredienti del cartellone del Teatro Luigi Candoni.
“Dopo essere stati costretti ad interrompere la stagione del 50° – presenta così la rassegna il direttore dell’ERT, Renato Manzoni – e aver recuperato l’abitudine ad andare a teatro la scorsa primavera, non vediamo l’ora di riabbracciare il nostro pubblico al Candoni, pubblico per il quale abbiamo pensato a un programma divertente e di qualità con tanti interpreti di grande chiamata”.
“Abbiamo perduto una stagione, la 2020/21 – sono le parole del presidente dell’ERT, il tolmezzino Sergio Cuzzi – e ci siamo resi conto di quanto ci manchi il teatro. Siamo consapevoli che potrà esserci qualche difficoltà psicologica in una parte del pubblico, ma riprendiamo con entusiasmo e in sicurezza. Abbiamo bisogno di uscire, di divertici, di conoscere attori e storie, di scambiarci i pareri sugli spettacoli: abbiamo bisogno di teatro.”

“In mezzo a tante incognite e incertezze non ci siamo dati per vinti e abbiamo lavorato con determinazione per la costruzione di un programma d’alto livello, con nomi di primo piano e pièce di qualità – commenta l’assessore alla Cultura del comune di Tolmezzo Marco Craighero – siamo pronti, con emozione e entusiasmo, a riaccogliere il nostro pubblico e far ripartire la straordinaria magia del teatro. C’è la voglia e la necessità di incontrarci e condividere assieme la bellezza e farci toccare le corde dell’anima”.

Oltre agli appuntamenti in abbonamento, anche quest’anno non mancheranno la musica e il consueto appuntamento con l’Associazione Culturale “Luigi Candoni”, pensato in una forma originale per celebrare i 100 anni dalla nascita del drammaturgo a cui è intitolato il teatro tolmezzino.  Inoltre, la stagione teatrale sarà preceduta da due pomeriggi dedicati al pubblico delle famiglie con la rassegna Piccolipalchi che si chiuderà poi in gennaio con la terza e ultima serata.

Il sipario sulla rassegna 2021/2022 si alzerà lunedì 6 dicembre con Scusa sono in riunione… ti posso richiamare?, una commedia generazionale scritta e diretta da Gabriele Pignotta che la interpreterà al fianco di Vanessa Incontrada. Pignotta dipinge il ritratto dei quarantenni di oggi usando i colori dell’ironia.
L’appuntamento di sabato 18 dicembre sarà un gradito ritorno, quello della danza e dell’eVolution Dance Theater di Anthony Heinl, ex-danzatore e coreografo dei Momix. Dopo aver visto la scorsa primavera Blu Infinito, il pubblico del Candoni potrà ammirare le evoluzioni dei danzatori e i tanti giochi di luce nel nuovissimo The Magic of Light.

Venerdì 14 gennaio a Tolmezzo arriverà Francesco Piccolo, autore di Momenti di trascurabile felicità, bestseller del 2010 divenuto anche lungometraggio nel 2019 con l’interpretazione di Pif che sarà sul palco anche al Teatro Candoni.
Una perfetta macchina da risate farà tappa in Carnia martedì 1. febbraio. Se devi dire una bugia dilla grossa è un classico di Ray Cooney, adattato da Iaia Fiastri, che mette in scena vizi e contraddizioni di un popolo e della sua classe dirigente. Nel ricco cast spiccano Antonio Catania, Gianluca Ramazzotti, Paola Quattrini e Paola Barale.
Mercoledì 16 febbraio Giacomo Poretti del trio Aldo, Giovanni e Giacomo porterà sul palco del Candoni Chiedimi se sono di turno, un monologo autobiografico toccante e divertente che racconta gioie e fatiche di una figura professionale, quella dell’infermiere, che nell’ultimo anno è stata al centro di cronache, racconti e retoriche.
“Preferisco di no” è la locuzione che ha reso famoso Bartleby, lo scrivano protagonista del racconto del 1853 di Herman Melville che raccontava gli albori di Wall Street. Bartleby, lo scrivano andrà in scena venerdì 4 marzo e avrà nel ruolo del protagonista Leo Gullotta, sul palco insieme agli affiatati attori di Arca Azzurra Teatro.
La stagione di Tolmezzo si chiuderà domenica 27 marzo con Montagne Russe, una commedia di Eric Assous interpretata da Corrado Tedeschi e Martina Colombari che presenta una pungente riflessione sul tema dei legami familiari.

Due, come detto, i fuori abbonamento. Il primo è un concerto e arriverà al Candoni domenica 12 dicembre. Si tratta del Flauto magico di Wolfgang Amadeus Mozart nell’allestimento dell’Orchestra Giovanile Filarmonici Friulani, diretta da Maurizio Baldin, affiancata dalla Corale Polifonica di Montereale Valcellina. L’adattamento dei testi è di Ferruccio Merisi. La seconda serata fuori abbonamento, quella dell’Associazione Culturale Luigi Candoni, si terrà sabato 22 gennaio e riguarderà la figura di Luigi Candoni con una serata a lui per la ricorrenza dei 100 anni dalla nascita. Saranno previsti tre momenti, con il racconto della figura di Candoni attraverso le parole di Paolo Patui, la lettura scenica del testo VII Stazione – Hiroshima e la proiezione del cortometraggio tratto dallo stesso testo e tradotto nella variante carnica con la voce narrante di Carlo Tolazzi.

Come detto, accanto alla rassegna serale ritorna la ministagione dedicata alle famiglie di Piccolipalchi, i cui primi due spettacoli precederanno l’inizio del cartellone della prosa. Si parte domenica 14 novembre con lo spettacolo Con viva voce, una fiaba tradizionale russa raccontata da Bruno Cappagli per La Baracca – Testoni Ragazzi di Bologna. La seconda data di Piccolipalchi precede di poco più di 24 ore il debutto della stagione teatrale. Domenica 5 dicembre, infatti, Danilo Conti metterà in scena Chi ha paura di denti di ferro?, uno spettacolo a tecnica mista – teatro d’attore, pupazzi e oggetti – con tutti gli elementi classici della fiaba di magia per affrontare il tema del desiderio dei bambini di esplorare il mondo e imparare a crescere. Per la terza serata della rassegna bisognerà attendere il 30 gennaio quando a Tolmezzo arriverà Pulcetta dal naso rosso, uno spettacolo dei milanesi Kosmocomico Teatro in cui danze, musiche, canzoni, testi comici e poetici si rincorrono sulla scena.

Gli spettacoli della stagione teatrale inizieranno alle 20.45, quelli di Piccolipalchi alle 17.00.

La campagna abbonamenti inizierà in Teatro lunedì 8 novembre e fino a sabato 13 sarà dedicata ai vecchi abbonati che desiderino confermare la propria sottoscrizione (dalle ore 17 alle 19.30); chi vorrà cambiare posto potrà farlo lunedì 15 ottobre (stessi orari), mentre le giornate da martedì 16 a giovedì 18 ottobre, sempre dalle 17 alle 19.30, saranno riservate ai nuovi abbonati. La prevendita dei biglietti si terrà online sul circuito Vivaticket, presso Palazzo Frisacco (t. 0433 41247 / candonifrisacco@gmail.com) da lunedì al venerdì (con l’eccezione del martedì) dalle 10.30 alle 12.30 e dalla 15.00 alle 17.00 e in Teatro il giorno della rappresentazione a partire dalle 19.00. Maggiori informazioni sugli spettacoli al sito ertfvg.it.

Comunicato stampa

Share This