Sono già più di mille gli studenti coinvolti nelle matinée di Cinemazero a Pordenone e Sacile
Alla vigilia della Giornata mondiale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, l’associazione culturale ribadisce l’impegno per i giovani

Supera quota mille il numero di giovani coinvolti nelle proiezioni mattutine di film dedicate agli studenti, già realizzate o in programma prima della pausa natalizia a Cinemazero di Pordenone e allo Zancanaro di Sacile. Sono una cinquantina le classi coinvolte, provenienti da scuole di ogni ordine e grado, persino dal vicino Veneto. Dai più piccoli della scuola dell’infanzia a coloro che si stanno preparando per la maturità: il cinema offre proposte adatte agli spettatori di ogni età.
Le matinée di Cinemazero, ripartite con numeri importanti dopo oltre due anni di blocco forzato per la pandemia, sono condotte da formatori esperti, che si affiancano agli insegnanti per creare momenti di dialogo e confronto con gli studenti, stimolando la loro immaginazione e la condivisione di idee e riflessioni. Guardare un film in sala, accompagnando la visione a un’introduzione critica, ritorna a essere un’abitudine, di cui è riconosciuta anche la valenza didattica.
«I giovani hanno voglia di socialità e di partecipazione. Una visione collettiva può essere una grande occasione per sperimentarle e per imparare e conoscere i codici di un linguaggio, quello dell’audiovisivo, che pervade ogni aspetto della nostra vita. Molto spesso, come ci raccontano i formatori, la scoperta riguarda anche lo “spazio” della sala cinematografica. Per i piccoli, ad esempio, organizziamo delle visite guidate in cabina di proiezione, raccontando i segreti del cinema e questo si traduce per loro in un’esperienza entusiasmante», racconta Marco Fortunato, presidente di Cinemazero.
Alla vigilia della Giornata mondiale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza istituita dalle Nazioni Unite il 20 novembre, Fortunato coglie l’occasione per ricordare l’impegno che Cinemazero da sempre rivolge ai giovani, a partire dalle proposte didattiche. «Vedere un film in sala è un’esperienza totalmente immersiva, non replicabile altrove, che tutti dovrebbero provare, – specifica. – Per questo, per il 2023, oltre alle matinée dedicate agli studenti, abbiamo deciso di mettere in campo un’azione forte verso la fascia di pubblico dei più giovani, che sono stati tra i più penalizzati dall’isolamento imposto dalla pandemia. Regaleremo a tutti gli under 25 la nostra CinemazeroCard, che permetterà loro di venire in sala a un prezzo speciale. È un investimento fortemente simbolico: un’azione concreta per creare occasioni d’incontro e opportunità di crescita per le generazioni future».

comunicato stampa

Share This