Opere di rara visione dei fratelli Afro e Mirko Basaldella, provenienti da collezioni private, compongono la raffinata mostra “Tra astrazione e realtà”, che da sabato 5 a domenica 13 novembre permetterà di ammirare una ventina fra quadri, sculture e arazzi difficilmente offerti alla vista del pubblico: a proporre l’esposizione, accolta dalle sale dell’oratorio parrocchiale di Passons, è l’associazione All’Ombra del Campanile A.P.S., non nuova a iniziative culturali di livello, riservando ormai da anni una particolare attenzione al mondo dell’arte. Quello alle porte è però, probabilmente, l’allestimento di maggior pregio fra la rassegne organizzate finora dal sodalizio: negli spazi al civico 2 di via Villalta, al secondo piano, saranno esposti – fra l’altro – un arazzo di Afro di dimensioni importanti, realizzato nel 1973, Il Grande Grigio, lavoro di eccezionale qualità risalente al 1974, e alcune grafiche, tra cui la rarissima Campiello (1970).  Fra i disegni e le tecniche miste di Mirko spiccano poi Maschera giapponese, La sposa, Struttura architettonica, Suonatore, Totem.

«Conducono in un mondo carico di elementi favolistici e magici, a cavallo fra mito e realtà; personaggi totemici e orientalizzanti creano potenti immagini che diventano strumento per un’interpretazione metaforica del presente», commenta il curatore di “Tra astrazione e realtà”, Didier Zompicchiatti, che al vernissage – in programma per le ore 17 di sabato 5 novembre, appunto – illustrerà impostazione della mostra e caratteristiche delle opere.
Seguirà – a creare un collegamento con il centenario di fondazione della parrocchia – una narrazione in friulano sulla vita del patrono di Passons, San Martino, affidata a Fausto Zof (“S. Martin tra storie, liende e significât agrari”). L’incontro proseguirà con un’esibizione degli allievi della scuola di musica di Passons e si chiuderà con la visita all’esposizione e un piccolo rinfresco. Per domenica 13 novembre, giornata di chiusura, è invece programmato – alle 17.30, nella chiesa parrocchiale – uno spettacolo con Luca Piana e il coro degli alpini di Passons, “Di qui non si passa – La storia degli Alpini”.
La rassegna si potrà visitare dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 19, sabato e domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 16 alle 19.30, con ingresso libero.

Comunicato Stampa

Share This