“Nel mio mondo il vivere è sicuro”: nel segno della poesia di Pier Paolo Pasolini, venerdì 11 novembre ad Attimis (Sala riunioni ex asilo nido via Ristori, 12) alle 18.00 l’incontro con la poetessa Clery Celeste e con Maurizio Malduca. Conduce Alberto Garlini.
Nel corso della serata sarà proiettato il video del Progetto PASOLINI undici#ventidue

“Nel mio mondo il vivere è sicuro”: la poesia di Pier Paolo Pasolini farà dal fil rouge venerdì 11 novembre alle 18 ad Attimis, nella Sala riunioni ex asilo nido di via Ristori, al nuovo appuntamento della rassegna “Viers Pordenon e il mont. Pier Paolo Pasolini da Casarsa ai luoghi della giovane poesia italiana”. Un ciclo di incontri legati ai luoghi di Pasolini in Friuli realizzato da pordenonelegge con il sostegno della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia e in collaborazione con Il Centro Studi Pier Paolo Pasolini di Casarsa della Delizia.
Protaonisti della serata, organizzata in collaborazione con l’amministrazione comunale, la giovane poetessa Clery Celeste e Maurizio Malduca. Conduce Alberto Garlini, curatore di pordenonelegge.
Il ritorno al paese che marca anche il titolo della poesia pasoliniana, è qui emblematicamente identificato con la stazione ferroviaria. Sebbene tanto per Pasolini che per la poetessa Clery Celeste, Casarsa e Rimini non siano i luoghi della loro nascita, rappresentano per entrambi un microcosmo protetto e sicuro, sospeso tra «la terra dei simboli e dei segni e quella della realtà»: ponti da attraversare per trasformare il dolore in sogno.
Nel corso dell’incontro, sarà proiettato anche il breve video realizzato da Fondazione Pordenonelegge.it per il Progetto PASOLINI undici#ventidue.
Ingresso libero. Info: www.pordenonelegge.it
Info: www.pordenonelegge.it

comunicato stampa

Share This