Non erano mai state così tante le richieste per far parte della giuria territoriale del 29° Premio Letterario Internazionale “Latisana per il Nord-Est”: sono 40 le candidature arrivate dal territorio locale, da tutte le province della regione, ma anche dal resto d’Italia, dalle isole e addirittura dalla Germania. Si tratta di un riscontro davvero eccezionale per il premio che da quasi 30 anni dà voce alla migliore produzione letteraria del territorio, valorizzando non solo gli autori e le loro opere, ma anche specificità, storia e anima dell’area di confine: un risultato che rafforza l’evento di Latisana come appuntamento sempre più conosciuto, seguito ed apprezzato, anche a livello nazionale. I sette appassionati lettori che formeranno la giuria territoriale sono stati estratti, in diretta Facebook, dall’Assessore alla Cultura di Latisana Martina Cicuto.“Siamo davvero orgogliosi del nostro Premio, – commenta Cicuto – quest’anno in particolare ha ricevuto conferme e apprezzamenti da tutta Italia e oltre. L’estrazione è stata un momento carico di emozioni: ringrazio tutti coloro che hanno presentato la propria candidatura, non avremmo voluto escludere nessuno. Il numero e l’allargata provenienza delle richieste evidenziano che i giurati riconoscono la qualità del Premio e sono disposti ad attraversare l’Italia per seguirlo e appagare le proprie passioni.” I sette estratti – Silvia Chiesura, Maura Molla, Stefano Pevere, Francesca Pisanu, Federica Pivetta, Veronica Santoro e Rosella Soranzo – riceveranno a casa nei prossimi giorni i 12 titoli che sono stati selezionati dalla giuria tecnica tra le 46 opere in concorso che rappresentano le maggiori case editrici italiane, ma anche editori minori e locali. Ci sarà tempo per leggere i libri fino al 30 aprile per poi comunicare alla segreteria del Premio, attraverso il sito, la preferenza. Il libro più votato si aggiudicherà il Premio Territorio Coop Alleanza 3.0. Il concorso è riservato agli scrittori nati o residenti nel nord-est oppure a coloro che hanno ambientato le proprie opere in questo territorio, inteso come area geografica compresa tra Friuli Venezia Giulia, Trentino-Alto Adige, Veneto, Slovenia, Austria e Croazia. I dodici titoli sono pubblicati sul sito www.premioletterariolatisana.it e sulla pagina Facebook del Premio: L’attentato, Miljenko Jergović (Nutrimenti), Il sole senza ombra, Alberto Garlini (Mondadori), Anne e i fantasmi, Laura Freudenthaler (Voland), I prati dopo di noi, Matteo Righetto (Feltrinelli), Vita a Palazzo Silos, Annamaria Zennaro Marsi (White Cocal Press), L’amore danza sull’abisso, Alessandro Mezzena Lona (Castelvecchi), Adesso che sei qui, Maria Pia Veladiano (Guanda), Il rospo e la badessa, Roberto Tiraboschi (E/O), Incantevole Ludo, Pier Giorgio Gri (Forum Editrice Universitaria Udinese), Spirito libero e sangue caldo, Marianna A. (Ediciclo), Il tempo di tornare a casa, Matteo Bussola (Einaudi), Memorie di un dittatore, Paolo Zardi (Giulio Perrone Editore). Sono numerosi i patrocini richiesti e in parte già concessi: Ministero della Cultura, Centro per il libro e la lettura, Consiglio della Regione FVG, Promo Turismo FVG, Associazione Italiana Biblioteche – Sezione FVG. Il Premio da diversi anni è sostenuto finanziariamente da Regione FVG, Fondazione Friuli, nonché da Banca TER e Coop Alleanza 3.0. Il Premio è da sempre gestito e organizzato dalla Biblioteca civica di Latisana, che cura anche l’attività di segreteria.

comunicato stampa

Share This