Cormons, 30/09/2020 – Conferenza Stampa Presentazione Jazz&Wine of Peace 2020 – Foto Luca A. d’Agostino/Phocus Agency © 2020

30 i concerti in programma, più di 100 musicisti coinvolti, tutto in sicurezza, Covid free, dislocati fra il teatro di Cormòns, le cantine dei produttori di vino, le dimore storiche, i locali e affidati ai big della scena jazzistica mondiale ma anche alla freschezza dei giovani talenti. Basterebbe questo a descrivere la edizione numero 23 del festival Jazz & Wine of Peace organizzato da Controtempo. Ci sono però da aggiungere il carattere transfrontaliero della manifestazione (la collaborazione con la vicina Slovenia ormai è consolidata), i concerti che toccano gran parte dell’Isontino, la rassegna parallela Jazz & Taste, il fatto che ogni giornata sia stata abbinata ad un vitigno. Tutto questo aggiunto ad un forte radicamento nel territorio ed un indotto testimoniato anche anche a livello nazionale (Severino Salvemini: I festival jazz in Itala. Un’analisi di impatto sul territorio, ed. Manni 2020) in barba a coloro i quali affermano che “con la cultura non si mangia”. Questo ultimo aspetto spiega la longevità di Jazz & Wine of Peace, che ha attraversato vari mutamenti istituzionali, “costringendo” anche attori politici poco interessati a musica e cultura ad appoggiare la rassegna. Il grande richiamo turistico dell’evento in regione (oltre 7 mila presenze l’anno scorso) e l’unione di jazz ed eccellenze enogastronomiche, non hanno tradito la vocazione primaria: il superamento dei confini e la pace tra i popoli. A questi importanti temi forse andrebbe aggiunta la salvaguardia dell’ambiente e la sostenibilità del settore vitivinicolo: un numero minore di pesticidi e di disboscamenti non riducono la bontà del vino (anzi…).

Enrico Rava © Luca A. d’Agostino/Phocus Agency

Venendo ora al cospicuo programma, che ha raddoppiato gli eventi rispetto al passato, abbiamo artisti affermati, come il duo tromba-pianoforte di Enrico Rava e Danilo Rea (21 ottobre, alle 21), il trio capitanato dal pianista israeliano Yaron Herman (25 ottobre alle 17), il binomio perfetto fra l’eclettico e “progressista” norvegese Nils Petter Molvaer alla tromba e Mino Cinelu al contrabbasso (24 ottobre alle 21.30) e dagli States il chitarrista Kurt Rosewinkel (25 ottobre alle 20.30) in trio. Interessante il connubio di Gianluca Petrella al trombone e Pasquale Mirra al vibrafono (23 ottobre alle 16) , come pure il sassofonista brasiliano Alípio Carvalho Neto in duo con il batterista sloveno Gal Furlan (25 ottobre alle 11). Fra le esclusive per l’Italia la Max Andrzejewski’s Hütte in un appassionato, e non facile, omaggio a Robert Wyatt(giovedì 22 alle 21.30), la coppia Theo Ceccaldi, violino e Roberto Negro, pianoforte, con il nuovo album “Montevago” (22 ottobre alle 17), l’arpista jazz Alina Bzdihezhinska con il tributo ad Alice Coltrane (23 ottobre alle 18.30), la scena jazz austriaca di Wolfgang Puschnig (23 ottobre alle 21.30), Michelangelo Scandroglio Group (tutti giovani con il band leader allievo di Ares Tavolazzi, 22 ottobre alle 11) . Fra gli eventi anche l’originale progetto Discantus, a cura di Daniele D’Agaro al sassofono e clarinetto e Mauro Costantini all’organo (23 ottobre alle 11). Il duo presenterà in anteprima il nuovo lavoro che è stato raccolto in un Cd prodotto da Controtempo e che prende le mosse dai “Discanti Aquileiesi”.
Da segnare nella giornata di sabato 24 al Kulturni Dom di Nova Gorica, alle 11, il concerto di Zlatko Kaučič, autentica istituzione della musica creativa europea, innumerevoli sono state le sue collaborazioni con artisti internazionali. Porterà in scena il progetto “Audaci coraggiosi”, che lo vedrà dirigere gli allievi della sua scuola il Kombo C, coadiuvati da Achille Succi a sax e clarinetto. Nella stessa giornata, alle 16, alla Tenuta Villanova di Farra d’Isonzo, i locali Zen Zone Quartet (nati come duo nel 2007 dall’incontro di Alberto Valentinuz e Pietro Spanghero, trasformandosi poi in quartetto con l’aggiunta del pianoforte e della batteria), presenteranno le “canzoni d’amore e di rabbia”, venate di pop di nobili ascendenze (Peter Gabriel, Prefab Sprout tra gli altri), del quale è piacevole testimonianza il CD solista di Valentinuz Oltre il giardino (2019).

Si rafforza il ruolo di Jazz & Taste – con concerti-degustazioni nelle cantine dei produttori per esaltare il binomio jazz e vino – che in questa edizione 2020 diventa un vero festival nel festival, curato da Eduardo Contizanetti e porta a Cormòns jazzisti di fama nazionale, fra i quali il bandoneonista Carlo Maver, il pianista Emmanuele Sartoris e il contrabbassista Marco Bellafiore ed, in particolare per gli amanti della ricerca e dei suoni poco convenzionali, la violinista Valeria Sturba alle prese con il theremin.
Durante il festival sarà presentato il calendario Un segno jazz per la solidarietà 2021, che nasce dalla collaborazione fra Associazione Fotografi Italiani di Jazz e Liceo artistico Giovanni Sello di Udine, nell’ambito dei progetti di alternanza scuola-lavoro. Il ricavato dei calendari, acquistabili ai concerti
e alle iniziative di Controtempo, viene devoluto alla onlus La Biblioteca di Sara.

Tante sono le iniziative da gustare, se interessati scegliete pure i vostri vitigni sonori preferiti.

Daniele Paolitti © instArt

Programma Jazz & Wine of Peace

Mercoledì 21 ottobre 2020
ore 21.00
Cormòns, Teatro Comunale
ENRICO RAVA – DANILO REA Duo (Italy)
Enrico Rava: trumpet, flugelhorn – Danilo Rea: piano

Giovedì 22 ottobre 2020
ore 11.00
Cantina Jermann di Ruttars, Località Trussio 11, Dolegna del Collio
MICHELANGELO SCANDROGLIO GROUP (Italy, USA)
Michelangelo Scandroglio: double bass – Michele Tino: alto sax – Hermon Mehari:
trumpet – Alessandro Lanzoni: piano – Bernardo Guerra: drums
ore 14.00
Castello di Spessa, via Spessa 1, Capriva del Friuli
ZNAP (Austria)
Leohard Skorupa: tenor sax, clarinet – Gregor Aufmesser: double bass – Lukas Aichinger:
drums
ore 17.00
Villa Attems Cernozza de Postcastro – Via Giulio Cesare 36, Lucinico (Gorizia)
THEO CECCALDI-ROBERTO NEGRO Duo “MONTEVAGO” (France, Italy)
Théo Ceccaldi: violin – Roberto Negro: piano
ore 21.30
Cormòns, Teatro Comunale
MAX ANDRZEJEWSKI´s HÜTTE & Guests Play the Music of ROBERT
WYATT (Germany, Turkey)
Johannes Schleiermacher: tenor saxophone, flute, synth – Jörg Hochapfel: organs,
guitars, vocals – Tobias Hoffmann: guitar – Andreas Lang: double bass – Max
Andrzejewski: drums, vocals, arrangements – Cansu Tanrıkulu: vocals

Venerdì 23 ottobre 2020
ore 11.00
Abbazia di Rosazzo, Piazza Abbazia 5, Manzano – Loc. Rosazzo (Udine)
DISCANTUS (Italy)
Daniele D’Agaro: saxophones, clarinets – Mauro Costantini: church organ
ore 16.00
Villa Attems Cernozza de Postcastro – Via Giulio Cesare 36, Lucinico (Gorizia)
GIANLUCA PETRELLA & PASQUALE MIRRA Duo (Italy)
Gianluca Petrella: trombone, electronics – Pasquale Mirra: vibraphone, electronics
ore 18.30
Villa Nachini Cabassi, Piazza XXVII Maggio, Corno di Rosazzo (UD)
ALINA BZHEZHINSKA Quartet plays Alice Coltrane (Ukraine, UK)
Alina Bzhezhinska: harp – Tony Kofi: tenor and soprano saxophones – Larry Bartley:
double bass – Joel Prime: drums, percussion
ore 21.30
Cormòns, Teatro Comunale
WOLFGANG PUSCHNIG “Fulsome X” (Austria, Croatia, USA)
Wolfgang Puschnig: alto sax, flute – Asja Valčić: cello – Rick Iannacone: guitar – Jon Sass:
tuba – Reinhardt Winkler: drums
Sabato 24 ottobre 202°
ore 11.00
Nova Gorica (SLO), Kulturni Dom
Zlatko Kaučič: POGUM POGUMNIH / AUDACI CORAGGIOSI – Kombo-C
(Slovenia, Italy)
Tilen Kravos, Anton Lorenzutti, Ajk Vremec: guitar, electronics – Timi Vremec: electric
bass – Matjaž Bajc: double bass – Žiga Ipavec, Tomi Novak, Robi Erzetič: drums,
percussion – Ivan Pilat: baritone saxophone – Flavio Zanuttini: trombone, electronics
Special Guest: Achille Succi: alto saxophone, bass clarinet
Composer, conductor: Zlatko Kaučič
ore 13.30
Villa Attems Cernozza de Postcastro – Via Giulio Cesare 36, Lucinico (Gorizia)
SIMONE ZANCHINI & ANTONELLO SALIS Duo (Italy)
Simone Zanchini: accordion – Antonello Salis: accordion, piano
ore 16.00
VIPOLŽE (SLO), Vila Vipolže, Vipolže 29
Robert Jukič “Bushido” (Slovenia)
Boštjan Simon: saxophones – Tomaž Gajšt: trumpet – Robert Jukič: double bass – Kristijan
Krajnčan: drums
ore 16.00
Tenuta Villanova, via Contessa Beretta 29, loc. Villanova, Farra d’Isonzo
Zen Zone Quartet (Italy)
Francesco De Luisa: piano – Pietro Spanghero: double bass, vocals – Pietro Sponton:
drums, percussion – Alberto Valentinuz: guitar, lead vocals
ore 18.00
Azienda Agricola Magnas – Via Corona 47, Cormòns
GABRIELE MITELLI “The World Behind The Skin” (Italy)
Gabriele Mitelli: cornet, alto flugelhorn, prepared trumpet, soprano sax, electronics,
objects, voice
WE INSIST! Records ospite di Jazz & Wine of Peace. Presentazione del disco “The World Behind The Skin” di Gabriele Mitelli e del progetto WE INSIST! Records. A cura di Maria Borghi.
ore 21.30
Cormòns, Teatro Comunale
MINO CINELU & NILS PETTER MOLVAER – “Sula Madiana”
(France, Norway)
Nils Petter Molvær: trumpet – Mino Cinelu – percussion, flute, acoustic guitar, voice
Domenica 25 ottobre 2020
ore 11.00
Villa Codelli, via Codelli 15, Mossa (GO)
DST feat. Gabriele Mitelli (Italy)
Alberto Collodel: clarinets – Simone Di Benedetto: double bass – Gabriele Mitelli: cornet,
electronics
ore 14.00
Villa Codelli, via Codelli 15, Mossa (GO)
ALÍPIO C NETO “APÙAP” Duo (Brazil, Slovenia)
Alípio Carvalho Neto: tenor and soprano saxophones, percussion – Gal Furlan: drums,
berimbau, percussion
ore 17.00
Villa Attems Cernozza de Postcastro – Via Giulio Cesare 36, Lucinico (Gorizia)
YARON HERMAN Trio – Songs Of The Degrees (France, Israel)
Yaron Herman: piano – Florent Nisse: double bass – Ziv Ravitz: drums
ore 20.30
Cormòns, Teatro Comunale
KURT ROSEWINKEL Trio (USA, Italy)
Kurt Rosewinkel: guitar – Dario Deidda: bass – Greg Hutchinson: drums

JAZZ & TASTE

Mercoledì 21 ottobre 2020
18.30
Enoteca di Cormòns / Museo Civico del Territorio, Cormòns, piazza XXIV Maggio
ANDREIKA MOZINA
Andreika Mozina: cello, voice & effects

Giovedì 22 ottobre 2020
ore 13.00
Klanjscek, Loc. Ossario 33/c, Gorizia
ALESSANDRO SCOLZ
Alessandro Scolz: piano
In collaborazione con Kulturni Dom Gorizia
18.30
Enoteca di Cormòns / Museo Civico del Territorio, Cormòns, piazza XXIV Maggio
JERIČ/ŠTOR
Aljoša Jerič: percussion – Sandi Štor: trumpet

Venerdì 23 ottobre 2020
ore 13.00
Azienda Agricola Borgo San Daniele, via San Daniele 38, Cormòns
Presentazione del libro di Matteo Femia “Il letargo degli orsi a Sarajevo – Nove
vicende viandanti di uomini e frontiere” – qudulibri, Bologna, 2020″
Con accompagnamento musicale di FEDERICA AGOSTINI
Federica Agostini: sax tenore
ore 13.00
Azienda Agricola Gradis’ciutta, Loc. Giasbana, 32/a , 34070 S.Floriano del Collio (GO)
MAVER/STURBA
Carlo Maver: bandoneon – Valeria Sturba: violin, theremin, voice & live electronics
18.30
Enoteca di Cormòns / Museo Civico del Territorio, Cormòns, piazza XXIV Maggio
VALERIA STURBA
Valeria Sturba: violin, theremin, voice & live electronics
ore 19.00
Azienda Russiz Superiore S.S., via Russiz, 7, Capriva del Friuli
CARLO MAVER
Carlo Maver: bandoneon
Sabato 24 ottobre 2020
ore 16.00
Tenuta Luisa, via Campo Sportivo, Mariano del Friuli (GO)
BRUNOD/CONTIZANETTI
Maurizio Brunod: electric & acoustic guitars, effects – Eduardo Contizanetti: electric & acoustic guitars, effects
ore 17.00
Borgo Conventi, Strada della Colombara 13, Farra d’Isonzo
SARTORIS/BELLAFIORE
Emanuele Sartoris: piano – Marco Bellafiore: double bass
19.30
Enoteca di Cormòns / Museo Civico del Territorio, Cormòns, piazza XXIV Maggio
BRUNOD/CONTIZANETTI
Maurizio Brunod: electric & acoustic guitars, effects – Eduardo Contizanetti: electric &
acoustic guitars, effects

Domenica 25 ottobre 2020
ore 11.00
POLJE, località Novali 11, Cormòns
LOPEZ DE MUNAIN/ZANNONI
Balen Lopez De Munain: guitar – Paola Zannoni: cello
19.30
Enoteca di Cormòns / Museo Civico del Territorio, Cormòns, piazza XXIV Maggio
LOPEZ DE MUNAIN/ZANNONI
Balen Lopez De Munain: guitar – Paola Zannoni: cello

ABBONAMENTI e BIGLIETTI dal 1.10.2020 su VIVATICKET.IT
Info +39 3516112644 / ticket@controtempo.org

www.controtempo.org

Share This