Torna in regione il Festival della Psicologia, dal titolo “Le nuove frontiere della psicologia”, che per la quarta volta si impegna a proporre incontri ed eventi volti al superamento degli stereotipi sulla materia e alla divulgazione delle conoscenze psicologiche come strumenti utili per il benessere quotidiano dell’individuo e della comunità.

In attesa degli eventi – previsti tra febbraio e marzo 2024 – il comitato direttivo di Psicoattività, Associazione che ha creato e organizza da sempre il Festival, invita i giovani laureati o ricercatori che non abbiano ancora compiuto 36 anni a partecipare al Secondo Premio per ricerche innovative in ambito psicologico.

Il bando, disponibile sul sito psicoattivita.it, è in scadenza il primo febbraio 2024: entro quella data saranno accolti lavori di ricerca pubblicati o tesi di laurea magistrale o di dottorato che abbiano come oggetto tematiche innovative in ambito psicologico e che abbiano utilizzato un approccio empirico, pubblicate o discusse nel periodo compreso tra il primo settembre 2022 e il primo febbraio 2024.

Scopo del premio (che prevede tre ricompense in denaro di 600, 300 e 150 euro) è di promuovere iniziative scientifiche finalizzate allo sviluppo e alla divulgazione della psicologia nelle sue varie articolazioni e nei suoi diversi ambiti di applicazione al fine di favorire il benessere e la qualità della vita delle persone, valorizzando la cultura psicologica sul territorio del Friuli Venezia Giulia.

La cerimonia di premiazione si terrà nel corso di un evento del Festival, che attende il pubblico tra metà febbraio e fine marzo 2024, con cinque appuntamenti dislocati tra

Trieste, Gorizia/Nova Gorica, Palmanova, Cormons e Gradisca. Il tema de “Le nuove frontiere della psicologia” guiderà il pubblico allo sviluppo di alcune competenze trasversali, inerenti alla psicologia, che rafforzino il pensiero critico e riducano la distanza tra le reali conoscenze psicologiche e le teorie ingenue; importante, inoltre, l’impegno della kermesse verso gli ambiti innovativi della disciplina e verso il coinvolgimento di giovani studenti e ricercatori, resi parte attiva del Festival anche grazie alla collaborazione con l’Università degli Studi di Trieste, la SISSA Scuola Internazionale di Studi Avanzati di Trieste e la SASS School of Advanced Social Studies di Nova Gorica.

La relazione tra psicologia e sport e la creatività al servizio dell’inclusione sociale; la psicologia delle differenze di genere e la psicologia della personalità in relazione alle scelte individuali: questi alcuni dei focus dei nuovi ambiti di ricerca e di applicazione della psicologia oggi al centro della riflessione scientifica, che il Festival proporrà al pubblico in modo divulgativo e con una costante attivazione dei partecipanti.

Il Festival, che gode del sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e del Ministero della Cultura, è reso possibile grazie al contributo della CaRiGo Cassa di Risparmio di Gorizia e alla collaborazione dei comuni di Gorizia/Nova Gorica – in avvicinamento a GO! 2025 – di Cormons, Gradisca e Palmanova, oltre alle già citate partnership dell’Università e la SISSA di Trieste e la SASS di Nova Gorica.

Info:
bit.ly/festivalpsicologiafvg24 – FB/Festival della Psicologia FVG – IG @festivaldellapsicologia

Comunicato Stampa

Share This