Città di Spilimbergo e Parrocchia di Santa Maria Maggiore di Spilimbergo, con il sostegno di Regione Friuli Venezia Giulia e Unione Artigiani Pordenone, in collaborazione con Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio del Friuli Venezia Giulia, Ente Regionale per il Patrimonio Culturale del Friuli Venezia Giulia, Diocesi Concordia-Pordenone, Scuola Mosaicisti del Friuli e con il patrocinio dell’Università degli Studi di Udine.

Presentano “SPILIMBERGO. IL TESORO DEL DUOMO” VENERDÌ 12 GENNAIO NEL DUOMO DI SPILIMBERGO IL PRIMO DEGLI EVENTI DI APPROFONDIMENTO ALLA MOSTRA, CON INTERVENTI DEL CURATORE FEDERICO LOVISON, LETTURE DI MASSIMO SOMAGLINO E INTRAMEZZI MUSICALI DI LORENZO MARZONA FINO AL 3 MARZO, NELLO STORICO PALAZZO DELLA LOGGIA, IN MOSTRA LE OPERE DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI SANTA MARIA MAGGIORE, TRA CUI I DIPINTI DEI PAGGI REGGISTEMMA DEL PORDENONE, IL SAN GIROLAMO DI ANTONIO CARNEO E I PREZIOSI CODICI MINIATI DI GIOVANNI DE CRAMARIIS “SPILIMBERGO. ILTESORO DEL DUOMO

Visitabile dal 2 dicembre 2023 al 3 marzo 2024 Info e orari su www.vivispilimbergo.it

Dopo un periodo festivo contraddistinto da un grande flusso di visitatori, la mostra “Spilimbergo. Il tesoro del duomo”, fruibile fino al 3 marzo 2024 nello storico Palazzo della Loggia a Spilimbergo (PN), torna all’orario convenzionale, aprendo al pubblico il sabato e la domenica dalle 10.00 alle 19.00. Le novità proposte da questa esposizione, che svela i segreti del complesso monumentale del duomo di Santa Maria Maggiore, non sono però certo finite. Venerdì 12 gennaio, infatti, proprio il duomo ospiterà il primo dei tre eventi di approfondimento dedicati alla mostra. “Il tesoro del duomo”, questo il titolo dell’incontro che inizierà alle 20.45, e che vedrà gli interventi del curatore del progetto Federico Lovison, le letture di testi e poesie a cura dell’attore Massimo Somaglino e l’accompagnamento musicale all’organo di Lorenzo Marzona. All’incontro, che sarà un vero e proprio viaggio nella storia, nell’arte e nella musica, alla scoperta delle bellezze del Duomo di Spilimbergo, seguirà poi una visita serale straordinaria alla mostra a Palazzo della Loggia.

L’esposizione di arte sacra raccoglie beni artistici dal grande valore, alcuni dei quali alla prima esposizione pubblica, fra cui i dipinti dei Paggi reggistemma di Giovanni Antonio de’ Sacchis, detto il Pordenone (sec. XVI), il San Girolamo di Antonio Carneo (sec. XVII), i preziosi Codici miniati da Giovanni de Cramariis, (sec. XV-XVI), e ancora i paramenti sacri e l’oreficeria. Tutte le info su www.vivispilimbergo.it .L’evento di venerdì 12 gennaio è solo il primo degli appuntamenti di approfondimento alla mostra, a cui seguiranno l’incontro “Dalle immagini alle parole. Lungo il cammino di San Girolamo”, del 2 febbraio, e l’appuntamento dedicato ai preziosi codici miniati del 16 febbraio. La partecipazione agli eventi e la visita sono a ingresso libero e gratuito. Visite guidate alla mostra e al duomo sono previste ogni domenica, alle 15.30, su prenotazione, contattando l’Ufficio Informazione e Accoglienza Turistica del Comune di Spilimbergo allo 0427 2274, tramite WhatsApp al 329 6297148 o scrivendo a iat@comune.spilimbergo.pn.it .

“Spilimbergo. Il tesoro del duomo” è organizzata dalla Città di Spilimbergo e dalla Parrocchia di Santa Maria Maggiore di Spilimbergo, con il sostegno di Regione Friuli Venezia Giulia e Unione Artigiani Pordenone, in collaborazione con Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio del Friuli Venezia Giulia, Ente Regionale Patrimonio Culturale Friuli Venezia Giulia, Diocesi di Concordia-Pordenone, Scuola Mosaicisti del Friuli e con il patrocinio dell’Università degli Studi di Udine. Progetto a cura di Federico Lovison con la collaborazione scientifica di Maurizio d’Arcano Grattoni e le foto di Stefano Ciol.

Per maggiori info:Visitare i siti www.vivispilimbergo.it e www.comune.spilimbergo.pn.it e pagine social www.facebook.com/vivispilimbergo e www.instagram.com/vivispilimbergo .

comunicato stampa

 

 

Share This