Alle 18.30, nella saletta di Isa Ambiente in via Cau de Mezo, ospite Roberto Pontoni presentato da Marco Coslovich. Marco Coslovich, ex insegnante, studioso e ricercatore di storia contemporanea, ha pubblicato diversi saggi sui lager nazisti e sui temi della memoria e della storia, della violenza dei totalitarismi, delle persecuzioni antiebraiche, dell’esodo e del Regime fascista. Tra il 1996 e 2006 ha scritto per il giornale Il Piccolo sui temi della storia contemporanea inerenti la memoria pubblica, la storia e l’impegno civile, il rapporto tra ideologia e storiografia. Giornalista “pubblicista” ha pubblicato in prima pagina oltre un centinaio di articoli in qualità di editorialista.  Roberto Pontoni è amministratore delegato dell’Istituto Pontoni S.r.l. Ha scritto diversi libri, ma in quest’incontro parlerà in particolare del primo e dell’ultimo, La mia 500 blu e Estella. Alla ricerca del padre. Racconti del Friuli e di terre lontane.  La mia 500 blu è un racconto biografico della vita familiare e del percorso professionale di un autentico self-made man. La testimonianza di Pontoni è avvincente, e si sviluppa in un racconto a volte drammatico ma anche divertente come spesso succede nella vita. La Cinquecento blu del titolo non è stata per lui solo strumento prezioso per il suo lavoro di audioprotesista itinerante, ma anche simbolo del suo riscatto sociale. Estella. Alla ricerca del padre. Racconti del Friuli e di terre lontane è un romanzo avventuroso e ricco di colpi di scena: narra la storia di una donna che va a cercare il padre, Domenico, che fra Otto e Novecento abbandona il Friuli per il Sudamerica, dove finirà a vivere fra gli indigeni della Terra del Fuoco. Anche in questo romanzo Pontoni ritorna alla vita di una volta nella sua terra, agli abitanti di quei luoghi da cui non ci si separa mai del tutto, nemmeno quando si è finiti dall’altra parte del mondo. La rassegna è stata realizzata con il sostegno di Onoranze Funebri Bertogna.

Associazione Culturale

Leali delle Notizie APS

Piazzetta Francesco Giuseppe I n. 1

34077 – Ronchi dei Legionari (GO)

comunicato stampa
Share This