Niente da fare! Pur rinominata San Vito Jazz 2020 Estate, anche il secondo appuntamento in programma ha dovuto fare i conti con il maltempo! Poco importa però, perché l’Auditorium accanto alla prevista location all’aperto, era comunque stracolmo nel rispetto delle norme anti Covid odierne. L’occasione il progetto originale “Il trombettista sulla Via della Seta” tutto dedicato alla memoria del mai dimenticato Mario Costalonga, che proprio nell’Hospice di San Vito al Tagliamento si è spento sei anni fa. Ha fatto sicuramente piacere, dopo l’introduzione del mitico Renato Manzoni dell’Ente Regionale Teatrale e del sempre attento – e giustamente emozionato – Flavio Massarutto, conoscere la simpaticissima moglie Hung Wai Kwan Roseland ed il figlio Mauro – pure lui musicista – del grande Mario!

Il coinvolgente programma si muoveva chiaramente lungo le atmosfere tanto amate dal trombettista pordenonese, cioè quel intensissimo hardbop, tipico Bluenote anni ‘60. Con un enorme sensibile lavoro di riarrangiamento (grande Cesselli, come sempre) e di esecuzione ed improvvisazione da parte dei caposaldi di tutto l’ensemble che calcava il palco: dall’entusiastico Bruno Cesselli al pianoforte, il potente Marc Abrams al contrabbasso, il perfetto Luca Colussi alla batteria ed una vulcanica sezione fiati composta da Gaspare Pasini (sax contralto), Francesco Bearzatti (sax tenore) ed il sempre più incredibile Mirko Cisilino alla tromba.

Per chi conosce il nostro Jazz regionale, già i nomi in programma non potevano che stimolare una folta presenza di pubblico: presi singolarmente tutti loro sono fra i migliori musicisti che abbiamo in Friuli Venezia Giulia e che oramai da anni si son fatti conoscere ed apprezzare in tutta Europa.

Però la componente “tributo” (Mario è stato un po’ il papà di Bruno, di Francesco, di Gaspare e lo hanno ricordato anche a parole e raccontando splendidi episodi) ha fatto in modo di rendere la serata speciale e unica.

In programma, come si diceva, brani di Wayne Shorte, Woody Shaw e Lee Morgan, ma anche tre splendide composizioni dello stesso Costalonga (una incredibile ed intensa Kites, come Twelve e Siesta), che, presentate a metà concerto, hanno catapultato tutti in quegli splendidi anni di metà secolo scorso.

Emozioni, cuore, fantasia, sensibilità da parte di tutti, ognuno con la propria specificità. Inutile parlare del timing potente di Marc, della fantasiosa precisa conduzione ritmica di Luca, del geniale pianoforte (e travolgente arrangiamento) di Bruno, delle incredibili capacità tecniche, ma fortemente motivate e poetiche di Francesco e Gaspare, e della profonda, sensibile, magmatica, a tratti onirica ed interiore, tromba di Mirko. Tutti straordinari, dall’inizio alla fine del concerto.

Applausi ha scena aperta e, sicuramente, anche uno splendido sorriso sornione la’ dalle nubi in cielo!

Ricordiamo che San Vito Jazz 2020 Estate si chiuderà venerdì 31 luglio, e questa volta in piazza Stadtlohn – inizio ore 21 – con Mauro Ottolini “Sea Shell” Musica per Conchiglie: Mauro Ottolini-conchiglie, trombone, strumenti fatti con le zucche, Enrico Terragnoli-chitarra banjo, basso, Vincenzo Vasi-flauto a naso, theremin, giocattoli sonori, lattine, bicchieri, materiale plastico e rifiuti sonori, Giulio Corini-contrabbasso, Maurilio Balzanelli-percussioni, materiale percosso, Simone Padovani-percussioni. Il trombonista Mauro Ottolini ritorna a San Vito Jazz con il suo nuovo disco nel quale, accanto allo strumento prediletto, soffia in conchiglie raccolte, collezionate e modificate nel corso di anni. Questo progetto è un gioioso e multicolore omaggio alla Natura e una denuncia ai rischi che corre il Mare minacciato dalla devastazione dell’inquinamento. Non a caso, insieme a strumenti “tradizionali”, i musicisti suonano anche rifiuti in plastica e materiale di scarto vario. Tra tribalismi, latinismi, jazz, la musica scoppietta in tutte le direzioni. Una festa sonora assolutamente da non perdere!

Programmi, informazioni e prenotazioni: Ufficio IAT  – Piazza del Popolo – San Vito al Tagliamento – Tel./Fax 0434-80251 – iat.sanvitoaltagliamento@gmail.comwww.comune.san-vito-al-tagliamento.pn.it

Luca A. d’Agostino @ instArt

Share This