Udine, 09-10 Luglio 2021 – LA NOTTE DEI LETTORI – Lettura di Massimo Somaglino – Foto © 2021 Alice BL Durigatto

CORALI E ARIE DALLA PASSIONE SECONDO MATTEO BWV 244 DI J.S. BACH
sabato 6 novembre alle 20.45 al teatro “Pier Paolo Pasolini” a Casarsa

“LA MORTEANA. PART DAL FANTAT” DI PASOLINI, PER LA REGIA DI SOMAGLINO
domenica 7 novembre alle 16.00, nella Corte ex Zuccheri di San Giovanni di Casarsa

Dopo l’intensa e suggestiva serata d’apertura della rassegna Lùsignis nella chiesa di San Floriano di San Giovanni di Casarsa, illuminata dall’installazione dell’artista Maria Elisabetta Novello e dalle rievocazioni storiche e antropologiche della simbologia del fuoco nella tradizione friulana di Gian Paolo Gri, prosegue il programma dell’edizione autunnale con due appuntamenti per il prossimo fine settimana.

Sabato 6 novembre, nel giorno dell’anniversario dell’ultimo saluto alle spoglie di Pasolini, accolte nel 1975 nella chiesa di S. Croce da un’immensa folla, attonita e sgomenta, che lo accompagnò al cimitero di Casarsa, dove ora riposa, si terrà un concerto dal titolo “Il teatro dell’anima per Pier Paolo Pasolini” che proporrà corali e arie dalla Passione secondo Matteo BWV 244 di J.S. Bach, alle 20.45 al teatro “Pier Paolo Pasolini” a Casarsa. I Solisti e l’orchestra barocca del Teatro Armonico, con interpreti di livello internazionale e cartellone concertistico del repertorio bachiano in Italia e all’estero, diretti da Margherita Dalla Vecchia (all’organo), eseguiranno pagine musicali amatissime dallo stesso poeta di Casarsa, che scelse la musica di Bach per le sue opere sin da “Accattone” (1961), suo primo film, costruendo l’immagine attraverso il contrasto con la musica, sublime e disperatamente umana.

Il Teatro Armonico, esperto nell’esecuzione del repertorio antico e barocco, con il Progetto Bach esegue da anni in Teatri, Basiliche del nord Italia ed all’estero un corpus senza eguali dell’opera bachiana. La proposta della “Passione secondo Matteo di Bach” è unica a livello nazionale. Dal 2013 l’ensemble è diretto da Margherita Dalla Vecchia, impegnata nella direzione artistica di progetti culturali-musicali a fianco di Università e Conservatori di diversi paesi europei.

Dalle ore 19.45 alle ore 20.45 apertura straordinaria della chiesa di Santa Croce, antica parrocchiale di Casarsa, che conserva il ciclo affrescato da Pomponio Amalteo e la lapide votiva dei “Turcs”.

Domenica 7 novembre alle ore 16.00, nella Corte ex Zuccheri (centro parrocchiale, piazza della Vittoria) di San Giovanni di Casarsa, verrà per la prima volta rappresentata “La morteana. Part dal fantat” di Pier Paolo Pasolini, per la regia di Massimo Somaglino. La commedia in lingua friulana casarsese, prodotta da Arearea compagnia di danza contemporanea, vedrà in scena Klaus Martini, Valentina Saggin, Anna Savanelli, Andrea Rizzo e i musici Mirko Cisilino, Laura Giavon, Giorgio Parisi. Del testo, incentrato sul contrasto moralistico tra l’Angelo e il Diavolo attorno ad un Morto, scritto da Pasolini nel 1945 per la Piccola Compagnia dell’Academiuta (che, dopo poche prove, abbandonò lo spettacolo), è conservata solo la parte del fantat in stato di ubriachezza colto in un dialogo scherzoso. La regia di Massimo Somaglino è costruita attorno alle parole del testo, senza ulteriori ricostruzioni, recitate all’interno di una azione scenica, in cui tre esecutori di danza contemporanea e tre musicisti di improvvisazione danno vita ai “fantasmi” dell’Angelo, del Diavolo e della Morte. Una commedia in lingua friulana-casarsese, che Nico Naldini ha definito “comica-surrealistica”, il cui titolo è ripreso dal verso “i zenoi van ballant la Morteane” di una poesia seicentesca di Ermes di Colloredo, in cui si evocano ironicamente gli effetti dell’esuberanza sessuale e alcolica sulla vecchiaia.

Video di presentazione dell’evento del 6 novembre: https://youtu.be/N5RmTezJee8

Si consiglia la prenotazione. La partecipazione all’evento è consentita esclusivamente previa esibizione di Green Pass e nel rispetto delle altre disposizioni anti Covid-19 vigenti. Programma su www.pasolinifriuli.it e www.casarsadelladeliziaeventi.it e sulla Pagina Facebook: Eventi a Casarsa della Delizia. Informazioni: Ufficio Cultura – Biblioteca civica di Casarsa della Delizia, tel. 0434 873981 / cultura@comune.casarsadelladelizia.pn.it.

La quarta edizione della rassegna “Lùsignis”, nei borghi di Pasolini dal 2 al 20 novembre 2021, è organizzata e ideata dall’Assessorato alle Politiche culturali e del territorio della Città di Casarsa della Delizia con la collaborazione e la consulenza culturale di Federico Rossi, il contributo di Promoturismo Fvg e di Fondazione Friuli, il sostegno di Coop Casarsa e Viticoltori Friulani La Delizia, in collaborazione con Centro Studi Pasolini, Pro Loco Casarsa della Delizia, Par San  Zuan, Parrocchia di San Giovanni Battista, Parrocchia di Santa Croce e Beata Vergine del Rosario e Agribirrificio Romano.

Comunicato stampa

Share This