PREMIO SALVA LA TUA LINGUA LOCALE UNPLI IN CAMPIDOGLIO VINCONO 4 AUTORI FVG

Messe di premi per gli autori del Friuli Venezia Giulia nel concorso “Salva la tua lingua locale” istituito dall’Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia (Unpli Aps) e da Ali Lazio in collaborazione con l’Associazione Scuola strumento di Pace (EIP).

Sono stati complessivamente 354 gli autori ad aver preso parte a questa edizione del premio: otto le sezioni, tutte a tema libero, di cui sono stati assegnati i riconoscimenti: la premiazione si è svolta a Roma in Campidoglio.

“Risultati – ha dichiarato il presidente del Comitato regionale Pro Loco Valter Pezzarini, complimentandosi con i corregionali premiati – che testimoniano come da noi le lingue minoritarie siano più vive che mai e siano anche veicolo di cultura e conoscenza”.

“Le lingue locali e i dialetti – ha sottolineato il presidente nazionale Unpli Antonino La Spina -, tesori preziosi custoditi nei cuori delle comunità, rappresentano un ricco patrimonio culturale da valorizzare e salvaguardare. Ogni parola, ogni espressione tramandata di generazione in generazione, contribuisce a creare l’identità di un territorio. Con l’undicesima edizione di questo premio letterario nazionale abbiamo rilanciato l’azione di salvaguardia e valorizzazione di tali patrimoni culturali”.

L’evento è stato condotto da Adriana Volpe con l’intervento dell’attore e conduttore di Rai 1 “Uno Mattina in Famiglia”, Beppe Convertini. “Salva la tua lingua locale” ha ricevuto i patrocini del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati.

Quattro i vincitori dal Friuli Venezia Giulia. Nella sezione Poesia inedita Giacomo Vit (di Bagnarola di Sesto al Reghena) ha vinto con i suoi versi in friulano occidentale (poesie “Shahrazad a è passada di ca’” – Shahrazad è passata di qua; Restâ – restare; La gialinuta di aga – la gallinella d’acqua).
Nella Prosa inedita primo posto per Pierina Gallina (di Codroipo, che ha delegato al ritiro del premio) con il racconto in friulano “Il cocâl e la çore” (Il gabbiano e la cornacchia).
Primo posto nelle composizioni musicali per Claudio Mazzer (del gruppo Braul) con la sua composizione in friulano Vosarìes.
Nei fumetti vittoria per Aldo Mereu e l’opera “La Crôs di Vuardi”, edita dalla Proloco Forgaria nel Friuli.

Da segnalare anche il secondo posto nella Poesia inedita di Aldo Polesel con i suoi versi in folpo, il friulano che si parla a Cordenons, e nella prosa edita di Sabrina Gregori e Chiara Gelmini con Sirene e Cocai.

Tra i finalisti Mauro Casasola e Ivan Crico con il Dizionario – Zonte per l’Associazione Culturale Bisiaca, Ronchi dei Legionari (Premio Tullio De Mauro); Fernando Gerometta (poesia inedita); Laura Baiutti (poesia inedita).

Infine menzioni per l’impegno nella diffusione del premio alle Pro Loco di Casarsa della Delizia,  Cordenons, Forgaria nel Friuli, Montegnacco, Precenicco, Rivis, Turriaco, Val D’arzino Anduins.

comunicato stampa

Share This