Il balletto più romantico di sempre in scena domenica 7 gennaio 2024 con inizio alle 17.00
Omaggio alla danza senza tempo: al Teatro Nuovo Giovanni da Udine c’è Giselle
Nei ruoli principali troveremo due stelle internazionali della danza, Iana Salenko e Dinu Tamazlacaru, entrambi Primi Ballerini del Teatro dell’Opera di Berlino, affiancati dalla Compagnia Romæ Capital Ballet. La coreografia è di Maria Grazia Garofoli, storica coreografa del Festival dell’Arena di Verona

Amore e morte, vendetta e perdono, luce e tenebre. Con il suo fascino eterno arriva al Teatro Nuovo Giovanni da Udine il balletto più romantico di sempre, Giselle.  A interpretarlo saranno, domenica 7 gennaio 2024 con inizio alle ore 17.00, due stelle internazionali della danza, Iana Salenko (Giselle) e Dinu Tamazlacaru (il principe Albrecht), entrambi Primi Ballerini del Teatro dell’Opera di Berlino, affiancati dalla Compagnia Romæ Capital Ballet che conta una trentina di artisti fra solisti e corpo di ballo. Firma la coreografia Maria Grazia Garofoli, storica coreografa del Festival dell’Arena di Verona. Le scene e i costumi, fedeli alla tradizione, sono di Ciro Rubinacci, leader nel campo scenografico teatrale, e Atelier Giuseppe Tramontano. Produzione Antonio Desiderio Artist Management. Lo spettacolo fa parte della Stagione di Musica e Danza realizzata con il sostegno di Fondazione Friuli.

Rappresentato per la prima volta a Parigi nel 1841 all’Académie Royale de Musique di Parigi, Giselle nacque da un’idea del romanziere francese Théophile Gautier che ne compose il libretto, musicato in seguito da Adolphe-Charles Adam. Protagonista è una dolcissima contadina che s’innamora perdutamente del principe Albrecht, rivelatosi a lei sotto mentite spoglie e già promesso sposo a un’altra donna. Una volta scoperta la crudele realtà, Giselle impazzisce e muore di dolore. Nel secondo atto la scena ci trasporta nel mondo fiabesco e ultraterreno delle Villi, spiriti bellissimi e spietati, vendicatrici di fanciulle morte d’amore e decise a condannare Albrecht. Ma l’amore e il perdono saranno più forti: il giovane si salverà e Giselle troverà pace eterna.

Nata e cresciuta a Kiev, Iana Salenko si forma alla scuola di Vadim Pisarev a Donetsk e a 15 anni entra nel Donetsk Opera and Ballet Theatre, dove dopo il diploma del 2000, diventa ballerina solista. Nel 2002 si trasferisce al Kyiv Ballet come prima ballerina e passa quindi al Berlin State Ballet diventando solista nel 2006 e principal dancer nel 2007, ballando nei ruoli principali in decine di produzioni del repertorio classico, neoclassico e contemporaneo. Nel 2013 fa il suo debutto al Royal Ballet dove è tuttora ospite regolare.

Nato a Chisinau, in Moldavia, Dinu Tamazlacaru si diploma alla Scuola Nazionale di Balletto della sua città e al Conservatorio di Vienna. Nel 2000 entra a far parte della Compagnia di balletto del teatro Unter den Linden di Berlino e nel 2004 del Berlin State Ballet. Il suo repertorio comprende i ruoli principali in balletti classici e contemporanei, tra cui Il Lago dei cigni, Don Chisciotte, Onegin, Lo schiaccianoci, Coppelia, La Sylphide e molti altri. È ospite principale in diversi teatri, fra i quali il Comunale di Firenze, l’Arcimboldi di Milano, il Carlo Felice di Genova, il Teatro dell’Opera di Roma, il Balletto di Tokyo. È spesso invitato nei più grandi gala di danza di tutto il mondo

Maria Grazia Garofoli si diploma all’Accademia Nazionale di Danza,e inizia giovanissima la sua attività di danzatrice classica. Come ospite danza in Italia e nei più prestigiosi teatri d’Europa, degli Stati Uniti, del Canada e dell’America Latina con partner di fama internazionale tra cui Cyril Atanasoff, Rudolph Nureyev, Dan Moisev e Rudy Brians. Nel 1978 è prima ballerina étoile del teatro La Fenice di Venezia. Nel 1999 viene nominata direttore del ballo della Fondazione Arena di Verona. Fra le sue produzioni coreografiche più significative spiccano in particolare Coppelia, Giselle, Il Lago dei cigni, La Bella addormentata, Don Quixote, Cenerentola e numerosi Galà. Lavora presso i più importanti teatri italiani e stranieri sempre con partners di fama internazionale.

Di recente formazione, il Romae Capital Ballet è stato fondato da Antonio Desiderio il quale propone al pubblico le versioni dei balletti classici più importanti conosciuti ed amati in tutto il mondo, come Il Lago dei cigni, Lo schiaccianoci, Giselle. La Compagnia si avvale della presenza, come coreografa principale, di una delle firme più autorevoli del settore, Maria Grazia Garofoli, e di Ciro Rubinacci, leader nel campo scenografico teatrale. Reduce da recenti tournée in Cina, Corea e Arabia Saudita, collabora con le più importanti star del balletto mondiale come i Primi Ballerini del Teatro Colon di Buenos Aires, Eliana Figuoera Valdivia e Matias Santos, i Primi Ballerini del Teatro dell’Opera di Sofia, Marta Petkova e Nikola Hadjitanev, la Prima Ballerina dell’Opera di Nizza Ekaterina Oleynik ed i Primi Ballerini del Teatro dell’Opera di Berlino, Iana Salenko e Dinu Tamazlacaru, e con importanti coreografi come Sabrina Bosco e Kristian Cellini.

Info e orari biglietteria durante le festività
Gli sportelli sono aperti dal martedì al sabato (escluso festivi) dalle 16.00 alle 19.00. La biglietteria sarà chiusa per festività il 2 e 3 gennaio 2024. Acquisti online sempre possibili dal portale Vivaticket.

Teatro Nuovo Giovanni da Udine
via Trento, 4 – 33100 UDINE
domenica 7 gennaio 2024 – ore 17.00
Giselle
Giselle Iana Salenko
Il Principe Albrecht Dinu Tamazlacaru
Compagnia Romae Capital Ballet
assistente alla coreografia e maître du ballet Laura Di Segni
scene Laboratorio Ciro Rubinacci
costumi Atelier Giuseppe Tramontano
coordinamento generale Sergio Ariota
light designer Flavio Arbetti
light & sound Luigi Magnani
produzione Antonio Desiderio Artist Management

comunicato stampa

Share This