MUSICA E TEATRO IN SCENA NEL SORPRENDENTE “VARIÉTÉ” DI MAURICIO KAGEL
domenica 21 gennaio alle 17.30 nel Convento di San Francesco, “Perle Musica in Villa” presenta una pièce che fa convivere nella stessa partitura musica e clownerie sul palco due giovani attori, nipoti del compositore: Paolo e Davide Varone Kagel, con gli specialisti della musica contemporanea di GAMO Ensemble, diretti da Eddi De Nadai l’originalità dell’azione scenica, degli strumenti musicali utilizzati e della combinazione fra suoni e ritmi fa di questo concerto-spettacolo un evento da non perdere, anche per bambini e famiglie

Domenica 21 gennaio alle 17.30 arriva sul palco del Convento di San Francesco a Pordenone il sorprendente concerto-spettacolo “Variété” di Mauricio Kagel (1931-2008), una vera “chicca” che l’Associazione Musica Pura presenta nell’ambito di “Perle Musicali in Villa” in coproduzione con GAMO Ensemble uno dei più blasonati tra i gruppi che storicamente in Italia si dedicano all’interpretazione e alla divulgazione della musica contemporanea, diretti da Eddi De Nadai. Anche questo secondo appuntamento della rassegna, realizzata con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia, della Fondazione Friuli e del Comune di Pordenone, con il contributo Art Bonus della ditta Camici VIP e in collaborazione con la Storica Società Operaia di Pordenone, prosegue sulla linea della “contaminazione” tra le arti, questa volta scegliendo una partitura che fa convivere musica e azione scenica, nel quale il movimento degli attori – in forma mimica o di clownerie – ha il sapore delle più sorprendenti gag del cinema muto, ma con l’immediatezza del “giocare” e suonare “dal vivo”.

Scritta nel 1976/77, l’opera porta la firma di Mauricio Kagel, compositore argentino stabilitosi in Germania dalla fine degli anni Cinquanta, che sviluppò in particolare l’aspetto “teatrale” dell’esecuzione musicale, inserendo spesso nelle sue partiture anche “strumenti musicali” tra i più singolari, come accade anche in questa pièce, non a caso adatta anche alla curiosità di bambini e famiglie, dove la gamma degli strumenti percussivi, vere “star” della performance, comprende un gran numero di esemplari, anche artigianali, come ad esempio un “bottigliofono” creato appositamente per l’esecuzione.

Ma le particolarità legate a questo evento non finiscono qui, dato che sul palcoscenico si esibiranno i due nipoti de compositore, Paolo e Davide Varone Kagel, giovani attori non ancora trentenni, pronti ad offrire la loro interpretazione di questa particolarissima “suite” in dieci brani, la cui notorietà si deve anche alla messa in scena diretta nel 1993 dal visionario regista tedesco Werner Herzog.

Insostituibile, nell’interpretazione di questa così originale partitura, l’ensemble GAMO – Gruppo Aperto Musica Oggi, una delle più antiche e illustri istituzioni italiane dedicate alla musica contemporanea, che svolge la sua attività a Firenze da 43 anni e oltre 500 concerti, con tutti i grandi nomi della musica di oggi. Giovanni Riccucci clarinetto, Michele Bianchini sax, Daniele Cantafio tromba, Nicola Tommasini fisarmonica, Lucio Labella Danzi violoncello, Omar Cecchi percussioni, Giulia Loperfido pianoforte/organo Hammond sono i musicisti che si cimenteranno in questa creazione che alterna scene grottesche, ironiche o divertenti a momenti di surrealismo e poesia.

La direzione del concerto è affidata a Eddi De Nadai, musicista al quale si deve anche la direzione artistica di “Perle Musicali in Villa”, un progetto che anche in questa edizione prosegue nel suo obiettivo di valorizzazione del repertorio della musica di oggi e dei giovani artisti.

Classe 2000, Paolo Varone Kagel nasce a Bergamo e cresce in un piccolo paese nel Chianti. Nel 2023 si diploma in recitazione all’Accademia Teatrale di Firenze diretta da Pietro Bartolini. Studia canto presso la Scuola di Musica di Fiesole e prosegue la ricerca sulla recitazione al Centro di Avviamento all’Espressione presso il Teatro della Pergola di Firenze.

Davide Varone Kagel, nato nel 1995, si è diplomato alla Scuola di Recitazione del Teatro Azione di Roma. Ha frequentato diversi corsi di doppiaggio e annovera varie significative esperienze nel cinema e nel teatro contemporaneo.

Nell’occasione di questa particolare messa in scena, sarà presente al concerto di Pordenone anche Pamela Kagel, figlia del compositore.

Il concerto è ad ingresso libero, senza prenotazione.

Informazioni sul web nel sito www.musicapura.it e sulle pagine Facebook e Instagram

Share This