Saranno gli ottoni i prossimi protagonisti sul palco verde del Parco di San Valentino a Pordenone, grazie alla programmazione en-plein-air dell’Orchestra e Coro San Marco di Pordenone. Un’estate musicale che prosegue con folta partecipazione di pubblico, nell’ormai consolidata abitudine di vivere in compagnia questo spazio, nei suoi percorsi inclusivi e adatti a tutti (compresi bambini, famiglie, anziani, persone con difficoltà motorie o disabilità), godendo anche della buona musica. Un progetto che conta sul sostegno del Comune di Pordenone, della Regione Friuli Venezia Giulia e della Fondazione Friuli e che valorizza spesso musicisti e gruppi del territorio regionale, anche in formazioni non usuali. È questo il caso dell’ensemble di ottoni “Max Rapace Brass Factory”, che sarà protagonista del concerto in programma domenica 7 agosto alle ore 19, al posto del previsto gruppo di ottoni giapponese “Japan Brass Ensemble”, la cui tournée estiva in Europa è stata purtroppo cancellata. Per il pubblico dell’Estate al Parco si annuncia un programma vivacissimo, creato pescando a piene mani dal repertorio reggae, dal pop anni ’80 e dalla musica d’autore come quella di Vinicio Capossela, grazie agli arrangiamenti firmati da Andrea Bonaldo, trombettista formatosi al Conservatorio Tartini di Trieste e oggi richiesto dalle più importanti orchestre internazionali, sia come musicista che in qualità di compositore e arrangiatore (una sua versione di “Cavalleria Rusticana”, commissionata nel 2019 dai corni dalla Chicago Symphony Orchestra, ha raggiunto la celebrità a livello mondiale con oltre 165.000 visualizzazioni su Youtube). Insieme a lui sul palco, un collettivo di musicisti che coprono un po’ tutto il territorio regionale e l’ambito transfrontaliero, e la cui formazione, dalle aule dei conservatori di Udine e Trieste, ha spaziato poi nella musica colta, in orchestra e da camera, abbracciando anche il jazz, la musica tradizionale (i ritmi balcanici su tutti, con la loro predilezione per gli strumenti a fiato), il repertorio leggero, contemporaneo e sperimentale. Si tratta di Francesco Ivone (tromba), Giorgio Giacobbi (sax tenore), Nejc Kovacic (trombone ed euphonium), Daniele Spano (tuba) e Mario Castenetto (percussioni), che promettono un’esibizione live nel segno del divertimento e della contaminazione.

Ingresso libero con informazioni ai recapiti della San Marco:
sms/whatsapp al n. 333 3015009
Programma completo della Stagione al Parco e info sul web:
Comunicato Stampa
Share This