L’edizione 2021 di “La strada dei libri passa da…” è partita ufficialmente sabato 5 giugno con oltre 60 appuntamenti programmati da giugno a settembre, distribuiti su tutto il territorio regionale per un’estate di racconti a cielo aperto dove grandi e piccoli sono invitati a condividere il piacere della lettura immersi nella natura. E sono infatti proprio i parchi e giardini della nostra regione a ospitare tutti gli incontri di questa pienissima estate
“La strada dei libri passa da…” è una rassegna che fa parte del progetto regionale di promozione della lettura LeggiAMO 0-18 ed è ideata da Damatrà Onlus; è rivolta a bambini e famiglie e unisce spettacoli teatrali, letture sceniche, laboratori musicali, visite speciali dentro ai musei e altre proposte curiose. Obiettivo dell’iniziativa è di far uscire i libri dalla biblioteca, per farli “camminare” verso il teatro, il museo, il cinema, la mediateca, nelle case della musica, nei parchi e nei giardini. Quest’anno sono soprattutto parchi, giardini, censtri estivi, scuole, mulini, ville, laghi e sedi di associazioni (tutti all’aria aperta!) ad ospitare tutti gli appuntamenti. Ogni luogo è stato scelto con cura e attenzione da chi è coinvolto nell’attività di lettura e rappresenta per ciascuna di esse il cuore e l’anima della vita culturale della comunità ospitante. Un angolo magico e di ricco di significati dove trascorrere insieme ore dedicate alle tante storie che verrano raccontate.
Per il ciclo di storie dedicate a Dante “Nella Selva Oscura” i prossimi appuntamenti sono nel giardino della Biblioteca di Codroipo (UD), giovedì 29 luglio alle ore 10 e ancora giovedi 29 luglio alle 18.30 a Parco Rizzani di Pagncco (UD). Una narrazione avvincente e a tratti divertente accompagnerà i bambini nel mondo di Dante e della sua Commedia, in un viaggio fatto di incontri e penombre dove vengono narrate storie mai raccontate del sommo poeta. Le parole disegnano il ritratto di un Dante prima bambino e poi adulto fino ad arrivare alle porte di un inferno solo evocato. Prima di perdersi nella selva oscura di una vita complicata e tragica, Dante Alighieri era un bambino che molte cose ha in comune con tutti i bambini che incontriamo lungo “La strada dei libri passa da…”: correva lungo le sponde dell’Arno ed era un gran cacciatore di rane!
A cura di 0432 associazione culturale, è l’appuntamento di mercoledì 28 luglio alle ore 17.00 nell’Area verde boschete furlane di Campoformido (UD), con il progetto “Libri Selvatici”, un mix di esplorazioni tra libri e natura per bambini (dai 5 ai 10 anni), letture a voce alta e laboratori esperienziali. I “Libri Selvatici” raccontano storie e immagini di esploratori, trasmettono il piacere della ricerca, mostrando come cogliere l’inaspettato intorno a noi con attività di esplorazione all’aperto per osservare forme, colori e relazioni e per soddisfare il naturale bisogno di gioco libero.
 L’ultimo appuntamento per il mese di luglio si terrà a Maniago (PN) nel Cortile delle scuderie di Palazzo d’Attimis venerdì 30 alle ore 17.30 con i racconti del mito, da Dafne al giardino delle Esperidi, dall’ulivo al cipresso per il ciclo “Nel Bosco Degli Alberi Parlanti”.

comunicato stampa

Share This