Una giornata indimenticabile, a bordo di un romantico treno a vapore, lungo a linea ferroviaria Sacile – Gemona e i suoi splendidi paesaggi, mentre alcuni fra i migliori musicisti jazz friulani suonavano classici dell’hot jazz e del blues delle origini, con suggestioni folk tra virtuosismo e divertimento. L’hanno vissuta ieri, i viaggiatori – 250 persone – che hanno affollato “Il treno del jazz”, partito a Sacile con destinazione Osoppo.

L’evento, “Jazz rail”, rientra nel progetto nazionale “I luoghi del jazz” realizzato con il supporto del Mibact e nell’ambito del programma di riscoperta e valorizzazione dei treni storici curato dalla Fondazione Fs italiane. In regia, per la parte musicale, il Circolo Controtempo, che ha scelto questa iniziativa, con il coordinamento artistico di Flavio Massarutto, anche come anteprima del festival Il volo del jazz, in arrivo fra Sacile e Pordenone a ottobre. E con loro, figura fondamentale per il ritorno dei treni storici in Friuli, Andrea Palese.

“Il treno del jazz”, con le sue tre carrozze speciali, è stato salutato festosamente al suo passaggio, lungo tutto il percorso e in particolare dalla gente che lo ha accolto con entusiasmo alle fermate di Aviano, Maniago e Pinzano al Tagliamento. Una vera e propria festa aspettava poi i viaggiatori a Forgaria, il sindaco Marco Chiapolino in testa e stand enogastronomici e così a Osoppo, dove il primo cittadino Paolo De Simon e la popolazione hanno accolto la locomotiva a vapore e organizzato nell’area dell’ antica fortezza un pranzo a base di prodotti locali.

Sul treno, muovendosi fra una carrozza e l’altra, applauditissimi, hanno suonato i Wood and Vibe, gruppo composto da Didier Ortolan al clarinetto, Luigi Vitale al vibrafono e Mattia Magatelli al contrabbasso, quindi il terzetto composto da Gianni Massarutto, Andrea Fiore e Luca Grizzo e infine il fisarmonicista Paolo Forte. Musica anche a Osoppo dove il concerto finale ha visto protagonisti i Maistah Aphrica che hanno proposto una miscela di afrobeat, funk, psichedelia e jazz.

Jazz rail è stato organizzato con il sostegno della Regione, Turismo Fvg, Montagna leader, Comuni di Maniago, Meduno, Forgaria, Osoppo, Atap e Saf.

Comunicato Stampa

Share This