La rassegna ‘Insegui la sua storia’ ideata da ArtistiAssociati prosegue nel suo lungo itinerario di spettacoli: martedì 28 giugno, alle 21, il pubblico è invitato nell’Area Sportiva di via Volontari della Libertà a Pertole di Ruda (in caso di maltempo lo spettacolo sarà allestito nella Palestra  del sito) con la produzione La Contrada ‘Gaia e Re Ciclo’: può una bambina nel suo piccolo risistemare il pasticcio che i grandi hanno fatto sul pianeta? Sembrerebbe impossibile, ma grazie ad un viaggio inaspettato dentro al mondo che c’è nel suo pancino, Gaia scopre che se “noi siamo quello che mangiamo”, il nostro pianeta è “quello che facciamo” ed è proprio attraverso questa metafora che riuscirà, insieme ad un amico un po’ bizzarro, a prendersi cura del suo mondo dentro e fuori. Perché in fondo sono proprio i bambini a farci capire quanto sia importante salvaguardare la Terra per il loro futuro. Dal micro al macro una storia tutta ecologica per divertirci e riscoprire con il sorriso sulle labbra le buone pratiche quotidiane per un mondo più ecologico. Giovedì 30 giugno, sempre alle 21, ci si sposterà Villesse, al giardino di Palazzo Ghersiach (in caso di pioggia nella sala Parrocchiale di piazza San Rocco 1) con il Gruppo Teatrale Pantarei che proporrà ‘Il primo bambino su Marte’: il sogno di un bambino, la sua determinazione, il suo coraggio. La straordinaria avventura de “Il primo bambino su Marte” è un viaggio nell’immaginazione e nel suo potere. Protagonista è Luis, giovanissimo tuttofare pieno di idee e con un unico e grande obiettivo: diventare il primo astronauta a raggiungere il “pianeta rosso”, Marte. Ad aiutarlo nella sua impresa, o almeno a provarci, sarà il vecchio e bizzarro nonno, pittoresco personaggio che ha passato una vita a viaggiare, tenendo però i piedi sempre ben piantanti sulla Terra. Luis, invece, no. Luis vuole di più, vuole varcare i confini di questo pianeta che sente stretto e incontrare nuovi popoli: egli, infatti, ha una convinzione, e cioè che l’uomo non sia solo nell’universo. In questo si distingue dall’altro personaggio di questa incredibile e appassionante cavalcata da un pianeta all’altro: Minimarziano. Pure il giovane di Marte, anche lui intriso di sogni e fantasticherie, vorrebbe incontrare altri amici in giro per l’universo, ma a furia di delusioni è convinto invece di essere solo.

comunicato stampa

Share This