LA STAGIONE DI MUSICA
a cura di Euritmica Associazione Culturale – Udine

14 gennaio 2022
ore 20.45
Edoardo De Angelis
 presenta “Il Cantautore Necessario” assieme al chitarrista Michele Ascolese
prima di lui sul palco Rebi Rivale

Prosegue la stagione musicale del Teatro Pasolini, curata dall’Associazione Culturale Euritmica, pensata come veicolo di ibridazione culturale e di coesione, dove la musica connette persone, spazi geografici e paesaggi sonori. Primo appuntamento del 2022, dopo il tradizionale concerto Gospel natalizio con l’ensemble vocale e strumentale The NuVoices Project, diretto da Rudy Fantin, con l’eccezionale featuring di Leslie Sackey, cantante degli “Hallelujah Gospel Singers” di Cheryl Porter e frontman dei Soul System, sarà venerdì 14 gennaio a partire dalle 20.45. Sul palco del Pasolini un grande protagonista della canzone d’autore italiana: il romano Edoardo De Angelis presenterà il suo album “Il Cantautore Necessario” assieme al chitarrista Michele Ascolese.
 Prima di lui, sul palco la cantautrice veneta e friulana d’adozione Rebi Rivale che presenterà il suo ultimo album “Kintsukuroi”, insieme a Paola Selva alla chitarra acustica e Filippo Tantino al contrabbasso. Un album dal nome altamente simbolico, dato che “Kintsukuroi” si riferisce all’arte di aggiustare le ceramiche rotte usando l’oro e quindi dando loro nuova vita e nuovo valore. Dopo tre album costruiti intorno ai diritti umani, con “Kintsukuroi” Rivale si è messa alla prova raccontando storie più intime, senza comunque rinunciare all’impegno sociale che da sempre l’ha contraddistinta.
Il cantautore necessario

Alle 20.45 salirà sul palco Edoardo De Angelis, accompagnato da Michele Ascolese alle chitarre, bouzouki e percussioni, per presentare “Il cantautore necessario”.
Dall’inizio degli anni Settanta, epoca d’oro del Folkstudio e del cantautorato italiano, De Angelis ha scritto per sé e per altri, prodotto diversi album di artisti nascenti che si sarebbero poi affermati (come, ad esempio, Francesco De Gregori) e altri nel pieno della maturità artistica (l’indimenticabile Sergio Endrigo). Di questo suo amore per la canzone come forma d’arte, De Angelis ha disseminato il suo più che quarantennale cammino, iniziato avvicinando i propri testi alle musiche di numerosi artisti. «”Il cantautore necessario” – dice De Angelis – non è una persona fisica; è la voce forte della canzone d’autore che ha accompagnato e accompagna ogni giorno il nostro vivere. É un umile, devoto atto d’amore nei confronti della profonda bellezza di musica e parole che De Gregori, Ascolese e io abbiamo conosciuto, riconosciuto, amato e portiamo nel nostro bagaglio».
Michele Ascolese è uno dei chitarristi più conosciuti nel circuito musicale italiano per tecnica, sentimento e importanti collaborazioni. Ha suonato nei primi anni con Enrico Rava, Mandrake, Lilian Terry, Nini Rosso, la big band di Tommaso Vittorini. Nel 1985 ha accompagnato la tournée “Insieme” di Ornella Vanoni e Gino Paoli. Oggi è considerato uno dei più completi e apprezzati session man del panorama musicale italiano da parte dei numerosi artisti che si sono “appoggiati” alle sue chitarre. Il suo nome, inevitabilmente, viene associato a quello di Fabrizio De André, a seguito di un’intensa e duratura collaborazione. Sua, ad esempio, la celeberrima chitarra in Don Raffaè.

Comunicato Stampa

Share This