Arte è accessibilità” è il significativo titolo della conferenza conclusiva di Art Without Borders – Musica e Danza senza confini, la rassegna artistica ideata dalla project manager Michela Lautieri per conto del Comune di Farra d’Isonzo che ha portato in vari centri dell’Isontino e anche oltreconfine una carrellata di spettacoli, concerti e attività accomunati dalla volontà di superare tutte le barriere e i limiti attraverso la cultura. Sabato 27 gennaio, alle 17.45 nella sala civica di Farra d’Isonzo, si parlerà di come l’arte sia uno strumento a disposizione di tutti e un veicolo di comunicazione, crescita personale e benessere. Nell’occasione saranno presentati i risultati dei laboratori “Dance for All” e “Note nell’aria”, con le testimonianze di partecipanti e docenti.

In apertura sarà proposto un intervento in cui il pubblico  stesso verrà coinvolto in un’esperienza sensoriale e artistica realizzata in collaborazione con l’associazione culturale IoDeposito. Interverranno poi il sindaco di Farra d’Isonzo, Stefano Turchetto, e l’assessore comunale alle Attività ricreative, Rosmarie Greco, convinti sostenitori di iniziative culturali come Art Without Borders, che mirano a superare le barriere e a creare connessioni profonde attraverso l’arte. Seguiranno gli interventi dei vari protagonisti delle attività proposte in questi mesi, che porteranno i diversi punti di vista e racconteranno le loro varie esperienze: la project manager Michela Lautieri, Jessica Furlan, del direttivo di Conquistando Escalones, Roberta Zona e Laura Pino, rispettivamente vice presidente ed educatrice di ANFFAS Gorizia. Saranno poi presentati i brani musicali realizzati durante il laboratorio “Note nell’Aria”, con la musicista e musicoterapeuta Letizia Felluga, docente nell’ambito dell’iniziativa, il produttore musicale Andrea Buttignon, la compositrice musicale Maria Beatrice Orlando e Gaia Visintin, laureata in Scienze della formazione primaria con la tesi “La musica come supporto linguistico, cognitivo ed emotivo”. Infine prenderanno la parola il presidente di Just dance & Fit, Cesare Chiari, la ballerina e docente di danza del laboratorio inclusivo “Dance for All”, Elena Longhino e l’arteterapeuta e coordinatrice didattica dell’associazione Io Deposito Giovanna Bressan. Il pubblico potrà infine apprezzare un intervento artistico di danza inclusiva realizzato dal ballerino e docente di danza Stefan Chiari, dell’asd Just Dance and Fit, assieme alla neo ballerina Jessica Furlan.

comunicato stampa

Share This