BOOM DI PRESENZE PER IL FAKE NEWS FESTIVAL
4 città, 16 incontri, 50 ospiti, 11 location, eventi sold out: così IL FVG DIVENTA IL POLO ITALIANO ANTI FAKE NEWS Occhi già puntati al 2024 per la terza edizione

Il Fake News Festival è tornato, e ha conquistato pubblico, critica e territorio. La seconda edizione del primo e unico festival in Italia interamente dedicato alle fake news ha proposto un cartellone ricco e diffuso, inaugurato con le anteprime di Campoformido, Gorizia e Pordenone e culminatocon una settimana di eventi a Udine. 16 gli appuntamenti in totale, con 50 ospiti, 8 location, 3 serate a teatro e 1 al cinema, in un susseguirsi di incontri sold out.
Femminicidi, intelligenza artificiale, alimentazione, giornalismo, attualità, giustizia e satira sono solo alcuni dei tempi posti al centro del dibattito di questa seconda edizione, che ha visto coinvolti ospiti del calibro di Pegah Moshir Pour, Lercio, Adrian Fartade, Giulia Blasi, David Puente, Rocco Panetta, Livia Viganò, Francesca Mittoni, Barbara Carfagna e i Papu. Ospited’eccezione dell’evento di chiusura di giovedì scorso con le scuole elementari e medie dell’Istituto Bearzi di Udine è stato Andrea Maggi, il professore di italiano, latino ed educazione civica nel docu-reality di Rai2 “Il Collegio”, accompagnato dai laboratori di Irene Greco (Leggimiprima) e Davide Sciacchitano (Associazione Mec).
«I numeri e la straordinaria affluenza di pubblico di questa edizione di ripartenza non possono che renderci felici e orgogliosi del lavoro svolto. Oltre alle metriche, però, il vero risultato è aver visto germogliare nuovi pensatori critici tra cittadini, studenti e professionisti. Siamo naturalmente solo all’inizio, ma un primo importante passo è stato compiuto, e ciò è stato possibile grazie ai sostenitori della manifestazione, a tutti i partner e agli ospiti, al pubblico e alla stampa.
Il Fake News Festival è ripartito per non fermarsi più: l’obiettivo è rendere il Fvg il polo italiano di riferimento nella lotta alle fake news».
Così Gabriele Franco, presidente di Prisma APS e curatore del Fake News Festival: il
conto alla rovescia per l’edizione del 2024 è dunque già iniziato.

La seconda edizione del Fake News Festival è stata organizzata dall’associazione Prisma APS con il sostegno di Regione FVG #IOSONOFRIULIVENEZIAGIULIA, Fondazione Friuli,
Fondazione Paolo Petrucco e Camera di Commercio Pordenone-Udine, con il patrocinio e la
collaborazione del Comune di Udine e con il patrocinio dell’Università degli studi di Udine e
dell’Ordine dei Giornalisti del Friuli Venezia Giulia. Main sponsor è PrimaCassa – Credito
Cooperativo FVG, Mecenate è Bluenergy. Hosting Sponsor è il Centro Commerciale Città
Fiera. Gli sponsor tecnici sono Simtech, Oro Caffè, Goccia di Carnia, Autonord Fioretto
assieme a Unicar, Carini e Prontoauto, Natisa, Astoria Hotel e Fioreria Matiz. Event sponsor:
Coop, MyNet e Molino Moras.
Diversi, infine, sono stati i partner del Fake News Festival: Messaggero Veneto, Messaggero
Veneto Scuola, PANETTA Studio Legale, ALIg – Associazione dei Laureati in Ingegneria
gestionale, Fondazione Agrifood & Bioeconomy FVG, ReGeneration Hub Friuli, NanoValbruna, Associazione Media Educazione Comunità, I.S.I.S. Arturo Malignani, Liceo “Caterina Percoto”, Associazione culturale Leali Delle Notizie, IRSE – Istituto Regionale di Studi Europei del Friuli Venezia Giulia, Associazione Amici del Luogo della Firma del Trattato di Campoformio, Librerie in Comune, Il Goriziano, Leggimiprima, Associazione Comunità del Melograno ODV, Animaimpresa, Unieda – Unione Italiana di educazione degli adulti, Il Club per l’UNESCO di Udine, Homepage Festival e Digital Security Festival.
A tutti vanno i più sentiti ringraziamenti da parte dell’organizzazione.

comunicato stampa

 

Share This