È trascorsa quasi una settimana da quando, giovedì 11 giugno, Cinemazero ha ripreso la sua normale programmazione.

Dopo più di tre mesi di blocco delle attività, SalaGrande e SalaTotò si sono accese per ritornare a proporre cinema d’autore al pubblico che, consapevole della proposta di qualità dell’associazione e rassicurato dalle misure messe in campo per garantire la sicurezza, non ha mancato di far sentire il suo affetto (e la sua presenza!) in sala.

Un ritorno alla normalità, o meglio, una nuova normalità che ha confermato, ancora una volta l’importanza di Cinemazero come polo culturale della città, tra competenza e professionalità.

Questo particolare momento che stiamo vivendo, infatti, ha visto Cinemazero ergersi come modello di sicurezza da seguire, esempio virtuoso da imitare a livello nazionale, tanto che molti cinema in Italia stanno contattando l’Associazione per adeguarsi e conformarsi al modello pordenonese.

Cinemazero, infatti, è stato il primo cinema in regione a stilare un protocollo di sicurezza che ha permesso di poter aprire le proprie sale con ben 4 giorni di anticipo rispetto all’apertura nazionale, grazie anche all’ordinanza emanata dal presidente della regione Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga.

Numerose le attenzioni, volte a garantire una visione in piena sicurezza, molto apprezzate dal pubblico che in questi primi giorni di apertura si è riversato in sala, superando addirittura le aspettative iniziali, a conferma del forte legame tra Cinemazero e suoi spettatori e di quanto, in questi mesi di “buio in sala”, sia mancata una proposta cinematografica di qualità.

Sebbene le sale siano state ridimensionate in capienza per garantire il distanziamento sociale, in questa prima settimana si è registrato un’affluenza positiva e in continua crescita, così come in aumento sono gli utenti della mediateca di Cinemazero, a Palazzo Badini, che ha riaperto i suoi servizi da più di un mese.

Un graduale ritorno alla magia del cinema, quindi, che premia le scelte messe in campo dall’associazione per offrire al territorio il meglio del cinema di qualità.

Dopo le piattaforme streaming AdessoCinema! e #iorestoinsala, che continuano a essere attive, ora SalaGrande e SalaTotò proporranno ogni giovedì una nuova e interessante programmazione. Da domani arriva sul grande schermo Favolacce dei fratelli D’Innocenzo, Orso d’Argento alla 70esima Berlinale, una fiaba nera dalle tinte cupe, in cui i protagonisti sono dei bambini della periferia romana. In programmazione anche per questa settimana, visto il successo in sala, I Miserabili di Ladj Ly, premio della giuria a Cannes, Dopo il Matrimonio, e Marie Curie, biopic su una delle più grandi scienziate della nostra storia.

Per tutte le informazioni relative alla programmazione e per acquistare il proprio biglietto online visitare il sito: www.cinemazero.it

Comunicato Stampa

 

Share This