GRUPPO AREA DI RICERCA DOBIALAB E DOBIAFILM
VENERDÌ 26 GENNAIO SECONDO APPUNTAMENTO DI «CINEMATIC TALES, INCONTRI SUL CINEMA» CON JAN CVITKOVIČ

Il regista sloveno presenterà tre suoi cortometraggi e racconterà le sue esperienze in ambito cinematografico nella sede di Dobialab a Staranzano
Dopo il partecipato incontro con il famoso direttore della fotografia Dante Spinotti di venerdì scorso, la rassegna «Cinematic tales: attraverso l’obiettivo», prosegue con il secondo appuntamento, questa volta nella sede di DobiaLab, in Via Vittorio Veneto 32 a Staranzano. Ospite dell’incontro sarà venerdì 26 gennaio il regista sloveno Jan Cvitkovič. A partire dalle 20.30 verranno proiettati tre suoi cortometraggi: I know / Vem (2008), Hundred Dogs / Sto psov (2012) e DO YOU SEE ME? / A TI MENE VIDIŠ? (2022). In seguito il regista avvierà un dibattito con il pubblico assieme allo scenografo Anton Špacapan Vončina e racconterà la sua esperienza messa a frutto attraverso il suo lavoro artistico e cinematografico. Cvitkovič nel 2001 con il suo film Kruh in mleko (Pane e latte) ha vinto il Leone del futuro – Premio Venezia opera prima “Luigi De Laurentiis” alla 58ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. Nel 2005 il suo film Odgrobadogroba – Di tomba in tomba ha invece ottenuto il Premio della Città di Torino e il Premio Holden per la miglior sceneggiatura al Torino Film Festival e il premio per il miglior regista esordiente al Festival internazionale del cinema di San Sebastián.

La serata del 26 verrà ulteriormente impreziosita da una sonorizzazione live del film Una Pagina di Follia di Teinosuke Kinugasa (Giappone 1926). La performance verrà eseguita dal trio Spatemba, composto dai giovani artisti locali Marco Fregonese, Manuel Gereon e Davide Andriani. Un ulteriore arricchimento del palinsesto proposto da DobiaLab che da oltre 20 anni punta a mettere in campo attività culturali creative e sperimentali, sempre lasciando largo spazio ai giovani talenti del territorio e della vicina Slovenia.

La rassegna si chiuderà venerdì 2 febbraio, sempre alle 20.30 nella sede di Dobialab, con la proiezione del film Menocchio (2018) del regista friulano Alberto Fasulo che racconterà le sue esperienze svolte fino ad ora in ambito cinematografico. Per concludere questa prima edizione di «Cinematic tales» ci sarà, a seguito dell’incontro, un dj set organizzato dall’associazione e condito dai visuals di Francesco Scarel, in arte Wanda Lumen.

Tutti gli incontri di «Cinematic tales: attraverso l’obiettivo» sono stati organizzati in collaborazione con la Biblioteca Comunale di Staranzano “Margherita Hack” e con il sostegno e il Patrocinio del Comune di Staranzano.

«Cinematic tales: attraverso l’obiettivo» è inoltre stata pensata per la promozione della campagna di crowdfunding partita ad agosto 2023 a sostegno di DobiaFilm. Un progetto di DobiaLab che si pone l’obiettivo di dare vita a una nuova realtà di produzione audiovisiva dedicata ai giovani del territorio che vogliono vedere le proprie opere realizzate e che spesso non hanno i giusti mezzi per farlo e per coltivare la propria creatività. Durante gli incontri verranno fornite indicazioni specifiche su come donare attraverso la piattaforma «Produzioni dal Basso». Tutte le informazioni si possono reperire anche sul sito dell’associazione www.dobialab.net.

comunicato stampa

Share This